venerdì 22 ottobre 2021

PEAR, CHOCOLATE AND CARDAMOM TART & APPLE AND PEAR SPRITZ

 

La divina Nigella, che ha benedetto, sin dalle prime bozze, “Weekly Provisions”, il libro che stiamo studiando per lo Starbooks questo mese, dice di essere rimasta subito folgorata da quanto fosse un'idea geniale.
Avrete ormai tutto inteso, anche dalla brillante introduzione della nostra “stupendissima” Alessandra (vi invito a leggerla, se non l’avete ancora fatto) che questo libro, che ha come sottotitolo: “Come mangiare stagionalmente e amare ciò che avanza”, è strutturato attorno a menu principali con propaggini ad ulteriori ricette che uno può realizzare durante la settimana.
E questo non solo per ridurre gli sprechi, ma anche per aiutare con la lista della spesa della settimana (da qui il titolo) e, magari, fornire ispirazione continua per chi deve cucinare giorno per giorno.
Tra le dolci combinazioni gastronomiche del libro (che sono, come ormai noto, la mia perdizione) ho trovato questa torta con pera e cioccolato, ingredienti che, come si sa, sono insieme un “must” di per sé. Aggiungeteci poi la fragranza del cardamomo. E per finire…dalla torta vien fuori pure uno spritz. Come? Seguitemi…



Per 6 persone 
Ingredienti
3 pere sbucciate, tagliate a metà e private del torsolo
4 cucchiai di zucchero semolato (superfino) 
2 anici stellati
6 baccelli di cardamomo, spezzati, per ottenerne i semi

Per la base
300 g di biscotti Oreo
60 g di burro non salato, fuso
Per la ganache
170 g di cioccolato fondente al 70%
60 g di burro non salato, a cubetti
250 ml di panna ad alto contenuto di grassi 
scorza finemente grattugiata di 1 arancia e succo di una metà

Procedimento 
01 Mettere le metà delle pere in una casseruola media con 400 ml di acqua con lo zucchero, l'anice stellato e i semi di 2 baccelli di cardamomo. Cuocere a fuoco medio per 25-30 minuti, finché le pere non saranno morbide.
02 Nel frattempo, preparare la base. Frullare gli Oreo in un robot da cucina fino a formare delle briciole. Unire il burro fuso e frullare ancora.
03 Versare il composto di Oreo in una tortiera da 20 cm. Spargerlo  e, usando la punta delle dita o il dorso di un cucchiaio, appiattirlo sul fondo della tortiera e sui lati per creare una base solida. Trasferire in frigo per almeno 10 minuti a rassodare.
04 Con una schiumarola togliere le mezze pere ammorbidite dallo sciroppo e con un coltello affilato tagliate 5 di esse a striscioline per il lungo, ma lasciatele attaccate al picciolo in modo da poterle aprire a ventaglio. Adagiare le metà già tagliate su carta da cucina e asciugarle leggermente. Tagliare a cubetti piccoli la metà della pera rimanente. Mettere da parte. (*Per preparare lo Spritz di pere e mele, filtrare lo sciroppo in un contenitore ermetico. Refrigerare per un massimo di 2 settimane).
05 Preparare la ganache. Mettere il cioccolato e il burro in una ciotola resistente al calore. Versare la panna in un pentolino e aggiungete i restanti semi di cardamomo. Mettere il composto di panna a fuoco basso e scaldare fino a quando non starà bollendo appena intorno ai bordi del pentolino. Togliere dal fuoco e versare il composto attraverso un colino nella ciotola con il cioccolato e il burro. Lasciare agire per 5 minuti per consentire al cioccolato di sciogliersi, quindi mescolare bene per unire per creare una ganache lucida e liscia.
06 Togliere il guscio di Oreo dal frigo e cospargervi la pera a dadini in uno strato uniforme sul fondo. (*Per preparare la ganache al cioccolato e arancia con frutta di stagione, mettere da parte 100 ml di ganache). Versare la restante ganache sulla superficie della crostata e livellarla. Battere leggermente lo stampo sul piano di lavoro per rimuovere eventuali bolle, quindi adagiarvi sopra le metà delle pere a ventaglio. Mettere in frigo per 1 ora per rassodare prima di servire. (*Per preparare la ganache al cioccolato e arancia con frutta di stagione aggiungere la scorza d'arancia grattugiata e il succo alla ganache tenuta da parte e sbattere bene. Trasferire in un contenitore ermetico. Refrigerare fino a 3 giorni).

“Provision”

SPRITZ PERE E MELE
 

 

Per 2 persone 
130 ml dello sciroppo di cottura di pere, cioccolato e cardamomo (ottenuto e lasciato da parte dalla ricetta precedente)
2 cucchiaini di zucchero semolato (superfino) 
cubetti di ghiaccio
150 ml di succo di mela
circa 50 ml di acqua frizzante (o vino bianco frizzante, se lo si preferisce alcolico, come consiglia l’Autrice)
2 rametti di rosmarino, per servire (facoltativo)

01 Versare lo sciroppo per la cottura in un pentolino, aggiungere lo zucchero e mettere la padella sul fuoco medio. Portare a bollore dolce e lasciar bollire e ridurre per circa 5 minuti, fino a quando non sarà denso e sciropposo e ridotto di circa la metà. Lasciar raffreddare completamente.
02 Quando lo sciroppo si sarà raffreddato, riempire 2 bicchieri alti con cubetti di ghiaccio. Aggiungere 2 cucchiai di sciroppo a ogni bicchiere insieme a quantità uguali di succo di mela. Aggiungere l'acqua (o il vino) frizzante e mescolare. Completare ogni bicchiere con un rametto di rosmarino per uno splendido “mocktail” autunnale!

Note

La ricetta è una goduria. La combinazione di pere, cioccolato e cardamomo è già molto collaudata ed è perfetta. 
 
Non ho trovato difficoltà nel realizzarla. Veramente è molto facile. 
Lo spritz - di derivazione - è molto gustoso ma anche molto dolciastro. Io l’ho fatto con il vino frizzante, ma l’acqua tonica andrebbe bene per palati “non alcolici”.
 
La ricetta della crostata parla di 6 persone. Ok, ma devono essere quelle che sono denominate “cioccólatri” oppure “choco-aholic”, perché la ganache al cioccolato è molto intensa e secondo me non bisogna abusarne per non “sdegnarla”, come si dice in Sicilia…
 
Tutte e due le ricette, comunque, sono 
PROMOSSE
 
Biagio D'Angelo- Glogg the Blog

13 commenti:

  1. Finalmente una ricetta promossa a pieni voti e che non suscita perplessità!!!

    Ho una sola osservazione da fare, anzi due: perché mette succo e scorza di arancia tra gli ingredienti di questa preparazione, se sono previsti solo per la ricetta derivata? E' un po' come se, per la mia disgraziata anatra, avesse elencato tra gli ingredienti le salsicce che servono per il cassoulet.

    Intanto grazie a te per avere, con il tuo fiuto infallibile, scelto una buona ricetta (e pazienza per lo spritz).
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Mapi! è una domanda che avevo anch'io... non mi sono dato alcuna risposta... e ho proseguito con la ricetta... hahahaha
      Un abbraccio !!!

      Elimina
  2. Beh almeno la torta è bellissima! Lasciamo perdere ingredienti nominati e usati solo per lo spritz, forse l'autrice riteneva scontato che ci volesse qualcosa per buttarla giù :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Stefi, grazie infinite. Io credo che lo spritz non sia molto adequato alla torta... si accompagnerebbe bene invece un gin tonic... hahahaha Ciao!

      Elimina
    2. Va bene se passo direttamente al Gin Tonic senza torta e senza spritz? Più tardi però, mai prima delle 8 :D

      Elimina
  3. Qui la perdizione è tutta nostra, caro il mio tentatore.... Pure l'aiutino alcolico, stavolta. E come si fa a resistere? (E comunque, resti un vero cavaliere, sempre ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci piacciono le tentazioni.... non è vero ? ciaooooooo

      Elimina
  4. Sapevo che l'abbinamento prometteva benissimo *__*
    Mooolto interessante anche lo spritz, ma avrei da ridire... ci va ASSOLUTAMENTE il prosecco, secondo me è la morte sua :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lei follemente dice addirittura "o il vino frizzante". Prima di tutto, toglierei la "o" hahahaah e poi metterei il prosecco immediatamente e senza passare dal via! dobbiamo farci un vero spritz, Ale!

      Elimina
  5. Bravo Biagio! Ti sei scelto la ricetta più dolce e equilibrata!
    Certo non possiamo pretendere che l'autrice, di origini non italiche, possa apprezzare il raffinato piacere del nostro Prosecco! 😉
    E la mia to-do list si allunga... 😋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peró dobbiamo ricordare all'Autrice che il Prosecco è ormai internazionale... e non ci starebbe niente male nello spritz inventato da lei, anzi... ahhahahahaha ciaooooo

      Elimina
  6. La torta l'avevo adorata già su Instagram ma finalmente riesco a venire a leggere il post ed ho ancora più voglia di provarla.
    Complimenti soprattutto per avere azzeccato una ricetta decente ahahahahaha
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono stato baciato dalla fortuna con questo libro !!! ahhahaahahah

      Elimina