martedì 23 novembre 2021

SODA BREAD WITH FIGS STAR ANISE AND ORANGE

 

Stavolta ho voluto vincere facile. 
Non ci sono ricette di panificazione elaborata in questo libro, ma come dice il grande Yotam, tutti dovrebbero confidare in una ricetta affidabile per del soda bread. 
Magari noi italiani non avremo dimestichezza con questo tipo di pane, però garantisco che nel caso  di dispensa vuota e zero lievito, qui c'è una ricetta super versatile e velocissima da realizzare. 
Oltretutto, volendo si può giocare con farine, semi, spezie e frutta secca come se non ci fosse un domani. 
Evviva il soda bread! 

Per una pagnotta da 6 persone 

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 1 ora
Tempo di raffreddamento: 45 minuti 

Ingredienti
180 ml di latte intero
240 g di yogurt greco
1 uovo grande 
1 cucchiaio di zeste di arancia grattugiata 
515 g di farina 00 + extra per la superficie 
2 cucchiaini di anice stellato in polvere 
1 cucchiaino di cannella in polvere 
40 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di bicarbonato di soda
1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci 
1 cucchiaino di sale
70 g di burro non salato, freddo e tagliato a cubetti di 1 cm e mezzo
150 g di fichi secchi morbidi tagliati in cubetti da 1 cm 

  • Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Foderate una teglia di media grandezza con carta da forno
  • Mescolate il latte, lo yogurt, l'uovo e la scorza di arancia in una ciotola e tenete da parte 
  • In una grande ciotola mescolate la farina, le spezie, lo zucchero, il bicarbonato, il lievito ed il sale. Usando la punta delle dita, strofinate il burro con la farina in modo da ottenere delle briciole grossolane in un composto simile al cous cous gigante. Successivamente aggiungete i fichi e mescolate. Aggiungete la miscela con lo yogurt e mescolate con delicatezza per combinare il tutto. Non mescolate troppo - bisogna che gli ingredienti stiano insieme (sarà molto appiccicoso). 
  • Usando le mani leggermente infarinate, trasferite l'impasto sulla teglia preparata e date la forma di una pagnotta rustica simile ad un pane tradizionale, dal diametro di 18 cm. Utilizzate un coltello a lama affilata per incidere una croce sulla superficie (non vi preoccupate se non sarà una X perfetta). Cuocete per 45 minuti sino a che non sia bella dorata ed alla prova stecchino, questo esca asciutto. Trasferite su una gratella e fate raffreddare 45 minuti prima di servire. 
FATELA VOSTRA: Usate altra frutta secca e spezie (albicocche e cardamomo sarebbero perfette). 

NOTE PERSONALI:
  • Ricetta facilissima nell'esecuzione e nella reperibilità degli ingredienti. Una volta pesati gli ingredienti, si fa in un nano secondo. Perfetta quindi per colazioni improvvisate quando la dispensa grida pietà. 
  • Ho avuto la malaugurata tentazione di assaggiare una briciola della crosta ancora tiepida e croccantissima, mentre stavo fotografando ed due fette sono sparite senza dire bah! Il sapore è splendido, ricco, denso e non secco. Il profumo dell'anice stellato si sposa da Dio con fichi e arancia, creando un insieme che sa' di Natale e cose buone. Devo dire che appena fatto è così buono che io non ho aggiunto alcuna confettura. 
  • La riconferma della bontà è nel passaggio in tostapane, tagliando fette piuttosto spesse e servendolo sia con confetture che formaggi tipo erborinati o spalmabili: fantastico. Credo che sarebbe perfetto anche con dei paté di fegato in particolare di pollo. 
  • Sulla cottura ho una sola nota:  conoscendo il mio forno, che sul ventilato è una minaccia, ho preferito cuocere i primi 30 minuti statico e gli ultimi con la ventilazione, pena il rischio di seccarlo troppo se non scurirlo eccessivamente. Quindi fate i conti con questo aspetto. 
  • Io l'ho tagliato a fette e l'ho messo in congelatore e lo sto consumando poco a poco, buono come appena fatto. 
PROMOSSO A PIENI VOTI! 

10 commenti:

  1. Anche io come Lore amo i soda bread, sono spesso la mia salvezza quando non solo manca il lievito ma anche il tempo :) questo dal profumo di Natale già lo amo, ho solo paura che al freezer nemmeno ci arrivi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo ci arriverà. Per lo meno già da tiepido te ne farai fuori una buona dose. Poi il resto viene da sé :D
      Bacione Stefi

      Elimina
  2. Io ho una sola ricetta di soda bread infallibile, perché gli altri sono stati tutti dei gran mappazzoni. E ho talmente tanta paura a cambiare, che non oso avventurarmi su strade nuove. Però, come tutte le regole, anche questa ha la sua eccezione: e mi sa che sia proprio in questo post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che questo non delude. Io ho fatto spesso il soda bread e la sua variante scura, il brown bread ma da ricette che mi sono fatta dare quando sono stata in Irlanda, per non avere paura di essere delusa.
      Questo è una variante che ne rispetta in pieno le caratteristiche e le ingentilisce.

      Elimina
    2. Io non sono così raffinata... o sarò stata fortunata che i soda bread che ho assaggiato e fatto erano tutti gradevoli.
      Ma Alessandra, nostra grande capitana, ci dici la tua ricetta infallibile?🙏 Sarà eccezionale e mi incuriosisce tanto! 😋

      Elimina
  3. di solito i soda bread (che posso fare anch'io, senza troppo dimestichezza con i lievitati) sono tra i miei favoriti. Questa ricetta me la segno e la faccio "tout de suite". Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhh...sentirai che profumo meraviglioso. E poi c'è anche un po' di casa tua con fichi e arance. Un bacione caro Biagio.

      Elimina
  4. Questo libro è una vera scoperta. Al momento ne sono entusiasta. ho altre ricette che voglio provare e lo farò presto, anche perché sono tutte facilmente realizzabili. Questo pane te lo consiglio vivamente.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Faccio coming out: non ho mai preparato un soda bread in vita mia. 🙈
    Perché? Non lo so: forse perché non mi ha mai ispirato, mi sono sempre chiesta che morbidezza può avere un pane lievitato col bicarbonato; oppure, più semplicemente, non mi sono mai trovata in emergenza di pane.
    Fatto sta che davanti a questa versione golosa e aromatica, adatta sia ai dolci, sia ai salati, la voglia mi è venuta, eccome!
    Grazie Patty! 😘

    RispondiElimina
  6. Ecco un altra ricetta che devo provare: amo il soda bread, e l'ho fatto più volte anche in versione integrale!
    Questo così profumato di spezie mi chiama! E veramente, non sarà una ricetta adatta al Natale??! 😋

    RispondiElimina