mercoledì 25 settembre 2019

COURGETTE, ORANGE AND ALMOND CAKE WITH SWEET YOGURT FROSTING

Ho una strana inspiegabile fascinazione per i dolci che contengono in maniera segreta le verdure.
Ricordo di avere preparato dei cake con zucchine della mitica Martha Stewart come pure una torta al cioccolato e barbabietola. Le carote poi lasciamole stare, sono l'ingrediente principale di molti miei dolci....insomma, mi ritrovo in pieno nello spirito dell'autrice che ha questa strana fissazione anche lei.
Ho provato questo dolce per la presenza delle mandorle e arancia.
La zucchina è una parentesi che mi è piaciuta subito perché ho immaginato un dolce umido e fondente al risultato. Siccome si possono trovare ancora ottime zucchine chiare e croccanti, con poca acqua, non ci ho pensato su due volte. E le sorprese sono state molte.

Ingredienti per uno stampo da 23 cm di diametro
3 uova grandi
150 g di zucchero semolato
la scorza finemente grattugiata di 3 arance non trattate
300 g di mandorle macinate
300 g di zucchine grattugiata grossolanamente
150 g di burro fuso e intiepidito

Per il frosting
150 g di yogurt greco
50 g di zucchero a velo setacciato
la scorza di una arancia non trattata grattugiata finemente per decorare

Scaldate il forno a 180° e foderato uno stampo a cerniera con carta da forno.
Mettete le uova e lo zucchero in una larga ciotola (o planetaria) e sbatteteli bene fino ad ottenere un composto chiaro e leggero. Aggiungete quindi la scorza di arancia, le mandorle, le zucchine e per finire il burro fuso e tiepido ed impastate fino a che il composto non sia morbido ed omogeneo.
Versate l'impasto nello stampo preparato e cuocete per 1h20 minuti quindi togliete dal forno e lasciate raffreddare nello stampo.
Per fare il frosting, mescolate gli ingredienti in una ciotola.
Con cautela togliete il dolce dallo stampo e sistematelo su un piatto di portata.
Spalmatevi sopra la glassa e cospargete con la scorza di arancia.
Il dolce si conserva due o 3 giorni in frigo ma portatelo a temperatura ambiente prima di servire.

NOTE PERSONALI

  • Anche questa è una ricetta molto semplice e che ha degli aspetti divertenti a livello sensoriale. Facile nella preparazione, basta ricordarsi di tenere tutti gli ingredienti a temperatura ambiente per evitare che l'impasto complessivo non produca il classico effetto "cagliata". Poi a prepararlo ci vuole davvero un attimo.
  • Ho preferito grattugiare le zucchine finemente perché non volevo che si notassero troppo nella texture della torta: ho una famiglia di talebani nei confronti dei dolci "famolostrano" e cerco sempre di non attirare attenzione né dare adito a domande inquisitorie del tipo "cosa c'è dentro"?. Alla fine ho avuto ragione, perché la texture risulta favolosamente morbida e fondente e nulla, nulla credetemi, può farvi riconoscere il sapore della zucchina, mi gioco la camicia! 
  • Le zucchine non vanno strizzate: il consiglio è di scegliere quelle chiare, piccole e croccanti. Assolutamente evitare le grandi scure che hanno un retrogusto amaro. Più fresche e piccole saranno e meno acqua produrranno. 
  • Il frosting è la vera genialata di tutta la ricetta: quel tocco fresco, acidulo e dolce che si rapprende sul dolce amalgamandosi favolosamente all'insieme. Ne sono entusiasta. Ti invoglia al morso...la userò sicuramente per altri dolci per creare questo delizioso contrasto. Da tenere assolutamente a mente.
  • E' naturalmente gluten free. 
  • La nota dolente della ricetta è un dettaglio che mi ha decisamente fatto rischiare di buttare via tutto. La cottura. Quando ho letto 1h20 ho pensato che forse fosse il tempo giusto per un impasto così liquido. Poi ho visto anche il livello dell'impasto nello stampo, che non è molto e la torta non nasce per essere alta. Ho preferito mettere il timer ad 1 ora di cottura e quando ho aperto il forno, la torta era già scuretta e asciutta all'interno. Sarebbe stata pronta già 5/10 minuti prima. Il tempo di cottura, per lo meno nel caso del mio forno, è completamente sbagliato. E non lo ritengo un dettaglio da poco perché complica la vita ad una ricetta altrimenti vincente. Mio malgrado devo quindi dire:
RIMANDATA 
(ma fatela lo stesso cuocendola meno, perché è buonissima)




13 commenti:

  1. Patty, fai venire voglia di prepararla subito! é molto ammiccante dalla foto... non ho ancora fatto un dolce con delle zucchine... deve essere arrivato il momento... Effettivamente un'ora e venti di cottura... avresti trovato le zucchine arrostite...
    Sempre grandiosa!
    ciao ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao Patrizia, mitica Patrizia. Di quante torte mi hai fatta innamorare. Ci mancava anche questa!!! Naturalmente gluten free, poi ...ci vado a nozze subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e le mandorle: amore assoluto. Poi il gluten free piace molto anche a me. Un bacione.

      Elimina
  3. Scusa ma le zucchine le hai sbucciate? Non si vede il verde...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no. Ho usato zucchine piccole e chiare, molto croccanti e l'ho grattugiate finemente tanto che il verde si vede appena. Ma ci sono, credimi sulla parola 😉
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. E' stupenda questa torta, già si capisce solo a leggere gli ingredienti figurati poi guardando la foto. La farò con ovviamente tempi di cottura più consoni :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuta tanto. La rifarò ma per regalarla a chi sa apprezzarla davvero. 😉

      Elimina
  5. Da come è bella ti invita a farla subito!
    Mi hai fatto morire quando hai parlato dei tuoi "talebani" che non amano il "famolostrano"!!! Ti capisco; anch'io purtroppo sono circondata da cotali soggetti!!! 😂 Devo dire che intriga e oltre tutto senza farine! La metto tra i dolci da fare appena sono disponibili delle buone arance biologiche!
    ... sono sbalordita dall'imprecisione sul tempo di cottura!! 🤦‍♀️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la cottura, tu conosci il tuo forno. Sono certa che non avrai problemi. Un abbraccio 😘

      Elimina
  6. Questa torta è una visione, assolutamente da provare!
    Ovviamente la rifarò seguendo i tuoi prezisi consigli :)
    Grazie Patty

    RispondiElimina
  7. La Ghayour deve avere un forno speciale, perché i tempi di cottura di questa torta, e di quella che ho provato io, sono esagerati... Detto questo, la torta ha un aspetto meraviglioso!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ero già partita in tromba con "Questa la faccio per il mio compleanno e la porto in ufficio", ma mi sono arrestata al tempo di cottura.
    Grazie per la preziosa precisazione. La proverò prima di proporla al grande pubblico (di solito sono temeraria e porto in ufficio o alle cene cose che cucino per la prima volta) aggiustando i tempi di cottura secondo le tue indicazioni, ma la voglio davvero provare perché mi intriga.
    Grazie!!!

    RispondiElimina