mercoledì 20 marzo 2019

CAKE AND BISCUITS: LIME & CLOVE BISCUITS



Arriviamo ai biscotti.
 La ricetta di base per i biscotti ha la seguente ratio: 1:1:2 (zucchero: burro: farina). 
Come sottolinea la Segnit, non è che un punto di partenza. La fantasia si può sbizzarrire, ferocemente. Per dei biscotti più dolci la ratio potrebbe essere 2:1:2 (zucchero e farina si equivalgono) o per chi non ha problemi di colesterolo 3:5:6.
Anche qui le variazioni abbondano: dai biscotti con fichi, mandorle e semi di finocchio a quelli natalizi di zenzero, con tanto di figurina umana (tanto amati dalla regina Elisabetta I che amava mangiarne le teste, pensando e nominando, forse, i suoi nemici…)
 La ricetta dei biscotti al lime e ai chiodi di garofano è una variazione su una ricetta quasi uguale dello chef neozelandese Peter Gordon che aggiunge al suo “shortbread” dei pinoli.



Ingredienti per 20-24 biscotti

100 grammi di brown sugar
100 grammi di burro
200 grammi di farina
buccia grattugiata di 3 lime
½ cucchiaino di chiodi di garofano, pestati nel mortaio, al momento
1 manciata di pepe nero, macinato al momento
½ cucchiaino di lievito per dolci


Metodo

Con un cucchiaio di legno, sbattere il burro a temperatura ambiente con lo zucchero finché il composto non diventi chiaro e morbido. 
È cruciale che il burro non sia caldo, né già sciolto, altrimenti i biscotti risulteranno unti e non cresceranno. 
Incorporare la farina setacciata con il lievito, senza mescolare eccessivamente, altrimenti si svilupperebbe troppo glutine.
Formare un cilindro con l'impasto, avvolgerlo in pellicola per alimenti e metterlo in frigo mezz'ora.
Riprenderlo, srotolarlo con cura e tagliarlo a fette di circa 4-5 mm di spessore.
Infornare in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti, lasciando uno spazio di circa 2,5 cm tra un biscotto e un altro. Se si vuole, abbellire l’impasto dei biscotti con una leggera pressione dei rebbi di una forchetta.
Il forno deve essere caldo alla temperatura stabilita, altrimenti il burro dell’impasto comincerà a sciogliersi prima ancora di cuocersi. Far raffreddare i biscotti, dopo averli rimossi dal forno con cautela, su una griglia.


NOTE

L’Autrice raccomanda di non sostituire il lievito per dolci con bicarbonato di sodio nei biscotti. Il lievito infatti crea dei biscotti più soffici, mentre il bicarbonato, non avendo ingredienti sufficientemente acidi per attivarsi, darebbe ai biscotti un gusto metallico.

Non esagerate con i chiodi di garofano freschi. Darebbero un peso eccessivo al gusto dei biscotti. Il loro aroma, unito al lime e a quella geniale manciata di pepe nero macinato al momento, è di tutto rispetto.
Tutto combina nel palato, perfettamente. Con un pizzicorino in più.
Li ho portati a casa di amici. Li abbiamo degustati gli adulti con del limoncello, i bambini (ma anche noi, per provare…) con del succo di una macedonia di fragole e limone.
Avevo timore che i bambini potessero non apprezzare il gusto un po’ pungente dei biscotti. Mi sbagliavo. I 24 biscotti hanno avuto breve esistenza.

Si fanno ad occhi chiusi e si mangiano in un baleno.
What else?

La ricetta è PROMOSSA 
(anche dai bambini presenti)!

11 commenti:

  1. Veramente un abbinamento sorprendente, che sa di estate ed inverno nello stesso momento. Grazie Biagio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono molto contento che siano di tuo gradimento...
      e sono sicuro che li proverai subito anche tu, visto che sei una grande fan del limone in tutte le sue variazioni....

      Elimina
  2. A me piace utilizzare questo genere di dolcetti come segnaposto edibili e credo che l'alchimia di gusti in questa ricetta li possa rendere adatti a tante situazioni. Grazie Biagio, hai reso perfettamente l'idea. P.s. per quanto riguarda la farina, visto che non è indicata una specifica, opterei per quella di riso ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magari, se fossi in te, farei un mix di farine senza glutine, Sonia... perché mi sa che solo quella di riso potrebbe far diventare i biscotti troppo "slegati". Grazie!!! buona giornata!

      Elimina
  3. Oggi mi posso rifare alla grande, grazie alla tua scelta... Non vedo l’ora di provare questi biscotti!!!
    Grazie, Biagio 😊

    RispondiElimina
  4. Adoro!!! Tra l'altro trovo che i chiodi di garofano siano davvero troppo poco utilizzati in cucina, quind ben vengano le ricette che li prevedono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, ma lo sai che immaginavo che ti piacessero ????
      chissá perché!
      ciao!

      Elimina
  5. Belli! E guarda che caso, ho appena fatto uno sciroppo limone/chiodi di garofano/pepe!
    Concordo sul bicarbonato, trovo che dà proprio un gustaccio, d'altra pare il gusto metallico nei biscotti fatti con i chiodi non dovrebbe sorprendere :D

    RispondiElimina