giovedì 25 ottobre 2018

FRIED HALLOUMI WITH SPICY BRUSSELS SPROUTS


Melissa Clark,  quando era una giovane giornalista che si occupava già di cibo, chiese ad uno chef famoso a livello mondiale, quale fosse la miglior cosa che avesse mai mangiato. Lei, che si aspettava una risposta come foie gras o caviale, si sentì rispondere, semplicemente: formaggio fritto!!! 

Il formaggio preferibile da utilizzare in questa ricetta è l'Halloumi (che la Clark attribuisce alla Grecia, ma che in realtà è cipriota...). E' un delizioso formaggio fresco (ma non a pasta molle), a base di latte pecora e capra, che viene consumato soprattutto dopo cottura: grigliato, fritto, arrostito, etc.
Io l'ho scoperto anni fa e, da allora non l'ho più abbandonato, ed è una presenza costante nelle grigliate a casa mia. Purtroppo non è facilmente reperibile in Italia. Io, vivendo a pochi km dalla Svizzera, lo compro lì. In sostituzione dell'Halloumi, la Clark consiglia di utilizzare altri formaggi adatti ad essere fritti, che non si sciolgano in cottura, come: queso para la parrilla (sud America), provolone italiano o il greco kefalotyri. So per certo che a Milano si trova ;)

Ingredienti per 4 persone

450 g di cavoletti di Bruxelles, rifilati e tagliati a metà dalla parte del gambo
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, più quello per servire
½ cucchiaino da tè di sale kosher 
pepe nero appena macinato
1 cucchiaino da tè di semi di cumino
220 di Halloumi, tagliato in dadi di 2,5 cm
1 cucchiaio di succo di limone appena spremuto, più quello per servire
un bel pizzico di Turkish red pepper o Aleppo red pepper


Riscaldare il forno a 230°C.
In un ciotola, mischiare i cavoletti di Bruxelles con 1 cucchiaio e mezzo di olio, il sale e il pepe nero .
Distribuire uniformemente i cavoletti in una teglia da forno con i bordi, e ricoperta con carta forno. Arrostire, girando saltuariamente, per 15-20 minuti o finché i cavoletti non saranno di un colore dorato scuro.
Nel frattempo, riscaldare una padella per fritti di 25-30 cm di diametro, su fuoco medio-alto, e tostare a secco i semi di cumino per 1-2 minuti. Trasferire i semi di cumino in una ciotola capiente per bloccarne la cottura. Versare 1 cucchiaio e mezzo di olio nella padella calda e farlo riscaldare finché non sarà luccicante. Friggere l'Halloumi nell'olio per 5 minuti circa, girando occasionalmente, in modo da dorarlo su tutti i lati, poi trasferirlo nella ciotola con il cumino.
Unire i cavoletti all'Halloumi, aggiungere l'olio rimanente, il succo di limone e il pepe di Aleppo. Trasferire sul piatto di portata e condire con altro succo di limone, olio extravergine d'oliva e il peperoncino di Aleppo (o il Turkish pepper).


Note personali

- ricetta veramente semplice, ma deliziosa, e bella da vedere

- per distrazione mia, non ho fritto i pezzi di Halloumi su tutti i lati. Fortunatamente, non è che questo abbia compromesso il risultato finale ;)

- non avendo a disposizione il peperoncino richiesto nella ricetta, ne ho utilizzato uno di quelli che ho a casa, che ho messo in tavola per chi lo gradiva, perché a pranzo c'erano anche dei bambini piccoli. Se anche voi non doveste trovare il pepe turco o di Aleppo, sostituitelo con un peperoncino aromatico e non troppo piccante

- non omettete il cumino, è quel tocco in più che fa la differenza e dona un delizioso aroma all'insieme e non è per nulla invadente

- il succo di limone, oltre alla nota aromatica, aiuta anche a sgrassare il palato


La ricetta è decisamente:

PROMOSSA






19 commenti:

  1. Ed ecco qui un'altra ricetta da fare... però prima di ripiegare sul nostrano provolone andrò alla ricerca del formaggio Halloumi, un po' meno nobile della ricerca del Sacro Gral, ma anche questa avrà un suo perché... 😜
    Mi continua a sorprendere la semplicità delle ricette proposte dalla Clark, una semplicità che non risparmia il gusto, ne ho già provate 2 e mi sono piaciute molto. Grazie Starbookers per questa scoperta 🙏💖😍😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franca, a Milano so che trovi l’Halloumi in un negozio che vende specialità greche in Via Casoretto 😉

      Elimina
    2. Grazie Ale ma non vivo più a Milano, attualmente abito a La Spezia, quindi la ricerca mi tocca farla in questi dintorni 😏😍

      Elimina
    3. Franca, mi sembra che vendano anche on line 😜

      Elimina
  2. L'Halloumi è un formaggio che ho sempre sentito nominare, ma non ho mai trovato. Adesso so perché: prima credevo fosse un chorizo n. 2 (=in Italia lo trovano tutti, tranne la sottoscritta :-) ).
    Ti ringrazio per avermi indicato delle alternative più facilmente reperibili: come dici tu il piatto è bello anche da vedere e mi invoglia tantissimo. E grazie anche per la sostituzione del pepe di Aleppo.
    Bravissima e precisissima come sempre, per me tu sei una garanzia assoluta.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi anche io il Chorizo non l'ho mai trovato... ma siamo sicuri che esista? 😜

      Elimina
    2. Mapi, pensa che io ho scoperto l’Halloumi anni fa durante le vacanze ma non l’ho portato a casa, convinta che non avrei avuto problemi nel reperirlo... Meno male che poi l’ho trovato in Svizzera 😁
      Per le sostituzioni del formaggio devi ringraziare la Clark 😊
      Grazie a te!!! 😘
      Per te e Franca: il Chorizo, quello secco non fresco, si trova sempre un assortimento al Lidl, almeno in quello vicino a casa mia è così 😉

      Elimina
    3. Mapi, come segnalava Ale in via Casoretto a Milano trovi il halloumi e anche molte specialità greche. Io ormai ce l'ho sempre e questa ricetta la faccio domani, non appena compro i cavoletti!

      Elimina
  3. L'halloumi da me si trova facilmente in ogni super, anzi fa già parte della mia dieta almeno una volta a settimana, grigliato e mischiato ad una insalata di pomodori.
    Non so se riuscirò a superare la profonda avversione che nutro per i cavoletti di Bruxelles, ma proverò la ricetta magari con altra verdura ;) grazie Ale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefi, io faccio scorta di Halloumi al supermercato, visto che si conserva a lungo, come la feta.
      Secondo me la ricetta sarà altrettanto buona anche con il cavolfiore, ad esempio. Ma probabilmente ci hai già pensato ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. l'Halloumi a volte si trova al Lidl. Per quanto riguarda il cumino, suppongo si tratti del 'carum carvi', il quale è usato in Mitteleuropa per rendere più digeribili i cavoli vari, giusto? Dopo tutti quei polli buoni buoni, ben vengano i cavoletti, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, sai che al Lidl non ho mai trovato l’Halloumi? Neanche durante le varie settimane dedicatate alla Grecia. I casi sono tre: qualcuno prima di me aveva fatto razzia, non c’era, o sono stordita e non l’ho visto :)
      Riguardo al cumino, quello utilizzato è proprio il carum carvi o cumino dei prati. Grazie per la precisazione, la aggiungerò al post 😊

      Elimina
  5. L'halloumi da me non si trova (facilmente)... e i cavoletti di Bruxelles neppure.... "moro num pais tropical", dice un samba famosissimo...
    peró la ricetta stuzzica le mie papille!
    super brava, Ale only Kitchen! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Biagio, la prossima volta che verrai in Italia, ti farò trovare Halloumi e cavoletti di Bruxelles a volontà 😁
      Grazie 😊😊😊

      Elimina
  6. Ma se avessi problemi a dedicarmi alla ricerca dell'halloumi ed utilizzassi il provolone, immagino debba essere quello dolce....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Clark non dice se utilizzare il provolone dolce o quello piccante. Secondo me sarebbe meglio usare quello dolce, il piccante arriva già dal pepe e dal peperoncino 😉

      Elimina
  7. Mi piace che tu riesca sempre a scegliere ricette che ti riconducono in un luogo a te caro, come la Grecia. Questa insalata è davvero intrigante e se devo dirla tutta io adoro il formaggio grigliato e mi piacerebbe provare. Probabilmente sostituirei i cavoletti con cavolfiore o broccoli prima di veder un uomo adulto togliere vegetali sgraditi dal piatto e metterli sul mio, come fanno i bambini.
    Ho appena mangiato, ed ho già fame.
    Un bacione grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty, credo che la sostituzione che hai pensato ti soddisferà comunque :) A casa mia ho il problema contrario... a mio marito piacciono talmente tanto i cavoletti, che se la dose non è “sufficiente” per lui, me li ruba 😂
      Un abbraccio 🤗

      Elimina