lunedì 15 ottobre 2018

ROASTED SUMAC CHICKEN WITH PLUMS


Credo che da qualche parte nella mia testa io abbia deciso che ottobre è il mese del pollo: da un po' di tempo non cucino praticamente nient'altro. Forse perché la sua carne è versatile e si presta a tante ricette, più probabilmente perché continuo a inciampare in ricette facilissime da fare ma gustosissime nel risultato, fatto sta che questo mese io sto mangiando solo pollo... e non me ne lamento certo!

Probabilmente è proprio per questo che, sfogliando lo splendido libro di Melissa Clark, le ricette su cui mi sono soffermata sono quelle di pollo. Questa mi ha colpita per l'uso delle spezie: ho tanto sumac in casa ma lo uso pochissimo, idem per il pepe garofanato (detto anche pimento o all spice), e con questa ricetta avrei preso due piccioni con una fava: usato le mie amate spezie e cucinato pollo, il tutto con uno sforzo minimo da parte mia.

E che dire di quel contorno di prugne? Rubo le parole della stessa Autrice: "le prugne sono meravigliose: si caramellizzano, si addensano e assorbono le spezie e i succhi del pollo mentre cuociono, diventando simili a un chutney. Se non trovate le prugne provate con uva, o ancora nettarine, pesche, mele o pere, nella stessa quantità."

Con un'incipit del genere, potevo non provarlo?

Roasted Sumac Chicken with Plums - Pollo arrosto al sumac con le prugne
Da: Melissa Clark - Dinner: Changing the Game

Tempo totale: 1 ora e 50 + la marinatura

Per 4-6 persone

1 pollo di 2 - 2,5 kg
1 grosso limone non trattato
1 cucchiaio di sumac in polvere
4 cucchiaini di sale fino
1,5 cucchiaini di pepe nero macinato di fresco
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di pepe garofanato (pimento, all spice) macinato al momento
60 ml di olio extravergine di oliva
2 spicchi d'aglio tritati
6 rametti di timo + altri per guarnire

Per le prugne:

5 prugne medie, tagliate a pezzetti di 2 cm circa
2 scalogni affettati molto finemente
da 2 a 4 cucchiai di miele, secondo i gusti
1/4 di cucchiaino di sale fino
1/4 di cucchiaino di cannella in polvere
1/8 di cucchiaino di pepe garofanato (pimento, all spice) macinato al momento
1 foglia di alloro spezzata in due


Preparare il pollo: grattugiare la scorza del limone in una ciotola, unirvi sumac, sale, pepe, cannella e pepe garofanato e mescolare per amalgamarli. Aggiungere 45 ml di olio extravergine di oliva, mescolare e spalmare il composto sul pollo e all'interno della cavità. Inserire i rametti di timo nella cavità, appoggiare il pollo su una teglia e farlo marinare in frigorifero per almeno un'ora (24 ore al massimo).

Preriscaldare il forno a 230 °C in modalità statica.
Infornare il pollo e farlo cuocere per 30 minuti.

Nel frattempo preparare le prugne: mischiarle in una ciotola media a tutti gli ingredienti e tenerle da parte.

Mescolare i 15 ml di olio rimasti ad altrettanto succo di limone e versarli sul pollo. Versare le prugne nella teglia di cottura del pollo e proseguire la cottura per altri 20-35 minuti, finché il volatile non risulti ben dorato e completamente cotto.

Far riposare il pollo per 10 minuti coprendolo con un foglio di alluminio, quindi tagliarlo e servirlo insieme alle prugne, guarnendo con rametti di timo.

Osservazioni

Non vi tragga in inganno la foto del pollo intero, che sembra bruciacchiato: si sono scurite le spezie della marinata, ma non si è bruciato proprio niente, anzi: i tempi di cottura del pollo si sono rivelati perfetti.

Le dosi (soprattutto del sale) e i tempi di cottura sono tarati su un pollo da 2 kg - 2,5 kg. Se doveste trovare un pollo più piccolo ricalibrate le dosi del sale (le spezie le potete lasciare invariate) e i tempi di cottura, calcolando 20 minuti ogni 500 g di pollo.

La temperatura del forno è molto elevata: la Clark non lo dice, ma è meglio cominciare la cottura appoggiando il pollo sul petto e girarlo dopo i primi 30 minuti, quando si aggiungono le prugne.

La Clark non dice parimenti che è meglio riportare il pollo vicino alla temperatura ambiente prima di infornarlo, per evitare che lo sbalzo termico troppo grande gli faccia perdere i succhi all'inizio. Tiratelo fuori dal frigo 1 ora prima della cottura. Se avete poco tempo e lo fate marinare un'ora soltanto, lasciatelo direttamente fuori dal frigo.

Le spezie sono calibrate alla perfezione in un connubio sublime. Quel chutney di prugne è divino.
Insomma, per me la ricetta è

ASSOLUTAMENTE PROMOSSA 

16 commenti:

  1. I tuoi consigli sono alquanto necessari, laddove l'autrice sorvola. La tua accuratezza quasi chirurgica poneun sigillo prezioso, cara Maria Pia. Oltre ad avermi incantata, mi hai molto incuriosita con queste prugne e queste spezie. Amiamo molto il pollo e lo cuciniamo spessissimo, perciò non mi resta che provare. Grazie!
    Da Gioca Sorridi Mangia è tutto ;-)

    RispondiElimina
  2. E' stupendo, e lo dico proprio nel senso che l'hai presentato benissimo.
    Il pollo non è che sia fotogenico di suo...vedrai il mio tra pochi giorni e capirai! Per il resto adoro carne e frutta in abbinamento, so già che mi piacerebbe moltissimo. Grazie per i tuoi consigli aggiuntivi, magari si danno per scontati ma non è così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gtazie Stefi, mi rincuori. Vedendo le spezie annerite sono stata tentata di toglierle per la foto, ma che senso avrebbe avuto? Così le ho lasciate... puntando sulle prugne. 😉
      Un beso e grazie (anche) per il sumac!

      Elimina
  3. Avevo la lingua attaccata allo schermo già dopo le prime righe di presentazione... e il resto ha solo peggiorato la faccenda. Sui tempi di cottura concordo: anche io ho promosso la ricetta, ma la prima infornata si è bruciata tutta. Seguirò i tuoi consigli, cosa che faccio da sempre, ma stavolta di più. Grazie!

    RispondiElimina
  4. Mapi!!! qui sono le 8 del mattino e io preparo la mia colazione dolce... ma questo pollastro mi ha fatto venire voglia che sia già cena... le tue note sono indispensabili... viva! ciao! ti salutai ! ;)

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia! Purtroppo nella mia famiglia nessuno mangia petto e ali, secondo voi sostituire il pollo intero con cosce complete che modifiche ai tempi di cottura potrebbe richiedere?Usereste anche in questo caso la regola dei 20 minuti/500 grammi?grazie, Rosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosi, i tempi di cottura rimangono quelli, ma pyoi usare tranquillamente solo cosce e sovracosce. In questo caso consiglio di usare le foglie di 3 rametti di timo soltanto, e di mischiarle insieme alla scorza di limone, sumac, etc. Vedrai che verrà buonissimo !

      Elimina
  6. Non ho mai mangiato il pollo con le prugne, ma mi hai fatto venire voglia di farlo al più presto :) Qui la scarpetta è d’obbligo :)

    RispondiElimina
  7. Ormai il vostro blog è per me un punto di riferimento: oltre a recensire libri più che validi, spiegate l'esecuzione Delle ricette più che minuziosamente, lasciando trasparire il vostro amore per il cibo e la conoscenza dei prodotti utilizzati. Insomma, superate egregiamente la maggior parte dei siti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi hai fatta arrossire! :-)
      Siamo una squadra molto affiatata e rigorosa in effetti, credo sia questo il nostro punto di forza.
      Un abbraccio.

      Elimina
  8. Oddiomioooo...arrivo in ritardo ma quella prima foto mi ha fatto venire un turbamento. Sento già il sapore delle prugne così abbandonate nei succhi del pollo...presto sarà mio.
    Mapi, consolati: non c'è libro in cui io non cada in una ricetta a base di pollo. Abbiamo la stessa mania, pare! :D
    Un bacione e immensamente brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensare che ero preoccupata per la foto e temevo sembrasse un pollo venuto fuori dai bombardamenti di Aleppo. :-)))
      Grazie Patty! Abbiamo la stessa mania, sì... ;-)

      Elimina