venerdì 24 giugno 2022

SUPER SIMPLE CHICKEN CURRY


Come dicevo nel post relativo agli spiedini di pollo tandoori, le spezie sono alleate preziose, nelle diete ipocaloriche, sia perché danno tanto gusto consentendo di limitare il sale, sia perché stimolano i processi digestivi e aiutano ad accelerare il metabolismo.  

Ogni tanto, quando ho voglia di un piatto gustoso ma ho poco tempo a disposizione, mi faccio un curry "sciuè sciuè" che preparo un po' a sentimento, con gli ingredienti che ho in casa. Essenziale comunque il classico soffritto da curry costituito da cipolla, aglio e zenzero fresco, senza il quale ovviamente non si può nemmeno cominciare a parlare di curry.

Era dunque quasi scontato che, vedendo una ricetta di curry di pollo super semplice, io mi ci gettassi a capofitto: ogni e qualsiasi dritta per un curry ancora più veloce e/o gustoso, è più che benvenuta!

Una nota sullo spray per cucinare a basso tenore calorico, richiesto dalla ricetta per preparare il soffritto. In Italia si trova solo online ed è piuttosto costoso (tra gli 8 e i 12 euro per 250 ml). Io mi sono informata e ho visto che si tratta di preparati composti da una parte di olio (essenzialmente di colza o di canola, ma si trova anche con quello di oliva), 5 parti di acqua ed emulsionanti e additivi che non facciano separare i due elementi e che li conservino a lungo. Avrei potuto prepararmi da me l'emulsione olio in acqua versando gli ingredienti in un vasetto e agitando bene prima dell'uso, se non fosse per un piccolo dettaglio: se c'è una cosa che l'olio teme, è l'ossidazione. Luce e aria devono venire a contatto con l'olio il meno possibile, pena il suo veloce deterioramento. Ora, è noto che una molecola d'acqua contiene 2 atomi di ossigeno e 1 di idrogeno: questo significa che una simile preparazione casalinga è destinata a deperire molto velocemente. Che fare allora? Ho versato in padella 1 cucchiaino di olio (= 5 ml) e 25 ml di acqua, poi ho roteato tutto velocemente, in modo che il fondo e le pareti della padella, fossero coperti da un leggero strato di olio. Ricordate che per i curry occorre usare oli dal sapore neutro, quindi sì a quello di arachidi o di mais, no a quello di oliva, meno che mai extravergine.


SUPER SIMPLE CHICKEN CURRY
Da: Kate Allinson, Kay Featherstone - Pinch of Nom - Bluebird

Preparazione: 5 minuti 
Cottura: 30 minuti
Kcal a porzione: 181

Per 4 persone:

Spray per cottura a basso tenore calorico**
1 grossa cipolla affettata
450 g di petto di pollo senza pelle né grasso visibile, tagliato a cubetti
3 spicchi d'aglio schiacciati
400 ml di acqua
3 cucchiai* di curry
1 cucchiaio* di curcuma
1 cucchiaio* di concentrato di pomodoro
Sale marino e pepe macinato di fresco

Per servire (facoltativi): 
Samosas (ricetta nel libro)
Riso al vapore

* misurini dosatori americani rasi. 1 cucchiaio = 15 ml
** preparazione costituita da 1 parte di olio, 5 parti di acqua ed emulsionanti; vedere introduzione.


Spruzzare lo spray per cottura a basse calorie in una larga padella e porla su fiamma media. Unire la cipolla e cuocere per 2 minuti, finché sia leggermente ammorbidita, quindi far rosolare i cubetti di carne per 5 minuti, finché siano scuriti su tutti i lati.

Unire l'aglio e cuocere per un minuto, quindi versare tutti gli altri ingredienti. L'acqua dovrebbe coprire la carne a filo, quindi potreste aver bisogno di usarne un po' di più o di meno, secondo le dimensioni della padella.

Far sobbollire per 20 minuti, quindi alzare la fiamma e proseguire la cottura per altri 5 minuti mescolando continuamente per non fare attaccare: il sugo si restringerà un poco e sarà più cremoso.

Servire il curry con l'accompagnamento scelto.

Questa ricetta funziona bene anche con agnello magro (eliminare tutto il grasso visibile) tagliato a cubetti.

OSSERVAZIONI

- Come dicevo nell'introduzione, il classico soffritto da curry prevede il trio cipolla-aglio-zenzero. Qui di zenzero non c'è neppure l'ombra, e nel sapore del piatto finito, si sente!

- La quantità di spezie usata è eccessiva: io di solito per 500 g di carne uso 1 cucchiaio raso di curry Madras, ed è più che sufficiente. Aggiungiamo poi che le spezie devono essere sempre rosolate un minuto nell'olio, per sprigionare la loro fragranza: qui vengono aggiunte insieme all'acqua, e non riescono ad esprimere il loro potenziale. Anche se fossero state rosolate erano comunque troppe, 4 cucchiai in tutto, e il risultato è alquanto pesante. 

- Visto che stiamo parlando di piatti dietetici, mi sarei aspettata delle verdure come accompagnamento, non riso bollito o samosas, per quanto light: siamo sicuri che le calorie per porzione siano davvero 181?

In sintesi, questo è il peggior curry che io abbia mai mangiato: non vedevo l'ora di finirlo tutto (ho preparato la dose intera), per togliermelo dai piedi! Sono delusissima da questa ricetta, che dichiaro 

SOLENNEMENTE BOCCIATA