lunedì 17 febbraio 2020

CHOCOLATE TAHINI SPREAD




Se c'è un prodotto che regna incontrastato in casa arabafelice quello è il barattolo della Nutella.
Mai l'amore di cui io ed il mio augusto consorte la inondiamo è stato toccato o solo scalfito da tutte le campagne denigratorie che ciclicamente toccano alla golosissima crema spalmabile nostrana.
Troppo dolce.
Troppo grassa.
Troppo olio di palma.
Troppe poche nocciole.
Troppo zucchero.
Potrei continuare all'infinito, facendomi una risata ad ogni riga.
A onor del vero e perchè non si dica che siamo barricati sulle nostre ottuse e vetuste convizioni sono entrati altri barattoli in dispensa.
Di marche note da supermercato.
Di marche meno note da pasticceria.
Di marche elitarie e discriminatorie, il cui prezzo ci faceva pensare che avremmo trovato paradiso ed inferno, salvezza e perdizione insieme solo aprendone il coperchio.
Quelle fatte in casa non sono mai nemmeno entrate nella competizione.
Delle precedenti, alcune sono finite direttamente nel secchio della spazzatura.
Qualcuna è stata mangiata con discreta soddisfazione, ma senza mai eguagliare il primato della nostra amata che ha sempre guardato con superiorità dalla dispensa quei barattoli eleganti e spesso di design che l'affiancavano.
Ne resterà soltanto uno, per citare Highlander.
E quell'uno è lei.
Perchè allora provare la ricetta di una crema spalmabile???
Perchè il suo pregio è di non voler imitare la Nutella, che pure l'autrice nomina nell'introduzione come un piacevolissimo ricordo delle sue vacanze da ragazzina in Italia con la famiglia.
Li presenta come un'altra cosa: la sua versione di UNA crema spalmabile.
Un altro gusto.
Un altro sapore.
Forse, un altro mondo ;)





CHOCOLATE TAHINI SPREAD
per un barattolo da circa 250g 

200 g di tahine
80 g di zucchero a velo setacciato
50g di cacao amaro setacciato
un generoso pizzico di sale in fiocchi
3 o 4 cucchiai di olio di sesamo (non quello realizzato con sesamo tostato)


Versare la tahine, il cacao, lo zucchero ed il sale in una ciotola e mescolare a mano o con delle fruste fino ad ottenere un composto bene amalgamato.
A questo punto unire tanto olio di sesamo quanto ne serve per ottenere una pasta dalla consistenza desiderata.
Si conserva tranquillamente in frigo in un barattolo ermetico per due settimane.




NOTE

- che dire, se non usare le parole dell'autrice che sottolinea come sia più un lavoro di assemblaggio che una ricetta. Niente da cuocere, ed in realtà non servono nemmeno le fruste se avete cura di setacciare bene le polveri.

-  ho usato tutti e quattro i cucchiai di olio di sesamo menzionati, la crema la preferisco ben fluida. In frigo rassoda un po', ovvio, ma pochi minuti fuori e torna come appena fatta.

- credo quasi superfluo sottolineare come la qualità della tahine che usate qui sia assolutamente fondamentale. Quelle che spesso ho assaggiato in Italia avevano un marcato retrogusto amaro che di solito è indice di un prodotto vecchio, quindi fate l'investimento di acquistarne una chiara, magari un po' più costosa, che non vi riservi brutte sorprese. La ricetta viene meglio con un barattolo nuovo, in cui la tahine sia ancora morbida per la presenza di parecchio olio: se rimane a lungo nel barattolo aperto e si solidifica un po' sul fondo sarà più difficile ottenere un prodotto finito cremoso al punto giusto.

- il sapore, oh il sapore. Niente, dovete assaggiare per forza. Cominciate con poco su un cucchiaino e vedrete se non fa quell'effetto devastante del "oddio non so se mi piace" che capita sempre ad un gusto nuovo. In men che non si dica ci tornerete, e ritornerete e addio metà barattolo. Spiazzante ed eccezionale sono le uniche parole che mi vengono in mente, e non temo di esagerare.

- l'ho trovata perfetta da sola (ahimè :) ancora più che se accompagnata a qualcosa. Dà secondo me il meglio se abbinata a qualcosa di non dolce, come del pane a lievitazione naturale (e questa è la mia preferenza anche per la crema-cugina, la Nutella...)


inutile dire che la ricetta sia 
 ASSOLUTAMENTE PROMOSSA




39 commenti:

  1. Ieri sera ho cenato con le patate al forno accompagnate dalla salsa alla tahina, di Nigel Slater (ci vediamo lunedì prossimo ;-) ). Oggi tu mi proponi questa... e onestamente a leggere la ricetta mi sembrava uno spreco di tahina.
    Fino a quando non ho letto le tue note.
    E niente, è da provare pure questa.
    Oggi dovrebbe arrivarmi il libro, ordinato sabato su Amazon dopo aver assaggiato il primo doughnut...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, se hai provato la tahine col cioccolato nei dolci non può sembrarti uno spreco 😆mi saprai dire...

      Elimina
  2. Qui trovo due tipi di tahine, hulled e unhulled. Posso chiederti con quale dei due e' stata realizzata la ricetta? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente la hulled, l’altra è più scura e amara e ti comprometterebbe il risultato. Ciao!

      Elimina
  3. Ogni volta che mi è servita della tahina l'ho dovuta preparare in casa ...tu sei una tentatrice assoluta, di I categoria, sappilo. Purtoppo,o per fortuna, ho già scelto la ricetta per il prossimo mese, ma non è detta l'ultima parola!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh guarda on Line ormai si trova facilmente. Diciamo che questa ricetta vale l’investimento😅

      Elimina
  4. Che dire? Ancora una volta la tua disanima, dallo stile peculiare e avvincente, farà aumentare a dismisura la vendita del libro e della tahine... Brava! un abbraccio e buon inizio di settimana, Stefi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Col senno del poi il tuo messaggio sembra quasi prevedere...quello che tu sai ;) grazie come sempre!

      Elimina
    2. Scusa puoi darmi il titolo del libro grazie

      Elimina
  5. Nutro una passione smisurata per la Nutella, e mi devo controllare quando so che in casa c'è un bel vasetto... Sono d'accordo con tutte le considerazioni che hai fatto nell'introduzione: ne esiste solo una :) Detto questo, la crema della Quinn è da provare, sperando di non diventarne dipendenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno bisogna fare la fatica di prepararla, invece che trovarla pronta...;)

      Elimina
  6. Già la foto è pazzesca, se poi dici spiazzante ed eccezionale mi viene voglia di correre fuori dall'ufficio e fiondarmi in negozio per comprare la tahini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se piace la tahine col cioccolato allora va provata prima di subito :)

      Elimina
  7. Non sono una fan della Nutella ma allo stesso tempo i "surrogati" non mi hanno mai convinta fino in fondo..troppo dure, poco spalmabili, grumose, non appaganti..
    Adesso che vedo questa così lucida e fluida mi vien voglia di fare un tentativo. Di te mi fido quindi non mi resta che cedere alla tentazione ^_^

    RispondiElimina
  8. Ecco, mi piace molto questo approccio. Perché di solito quando si preparano queste creme si tende a dire "è più buona dell'originale". Seriamente? Non si può competere con la vera Nutella. Però ecco, ben vengano le alternative, soprattutto se non banali, come questa. Che manco a dirlo si aggiunge alle ricette da fare di questo libro XD

    Grazie Stefi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non si può competere. E per poterci almeno provare bisogna preparare una cosa completamente diversa ;) grazie!

      Elimina
  9. Ho comprato un barattolo di Tahini per fare i biscotti. So che fine farà la restante parte.
    TU SEI IL DIAVOLO!

    RispondiElimina
  10. Non trovo facile reperire la salsa tahini, l'ho vista in un supermercato DM, mi pare fosse bio, oppure sul sito della Damiani Organic. Non l'ho mai comprata e volevo prenderla per provare a fare l'hummus, ora che vedo anche questa ricetta... direi che devo decidermi sull'acquisto! :D

    RispondiElimina
  11. Ciao Araba felice! L'ho fatta stanotte a mezzanotte in preda a un impulso irresistibile di provarla . Dato che avevo pure un barattolo nuovo di tahine chiara bio,in compenso non avevo lo zucchero a velo ,così me lo sono fatto da me . E' magnifica! All'assaggio succede proprio quello che tu hai descritto nella tua nota sul tuo assaggio. Per ora i 2 vasetti sono in frigo ( l'ho suddivisa per regalarne uno)in attesa di "sterminio" .Però io e consorte ci siamo coscienziosamente leccati tutto , ciotola ,cucchiaio e imbuto a cono largo per versarla nei vasetti così a puntino che potevo pure non lavarli, ahahah . GRAZIE!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, velocissima!! Mi fa tanto piacere che vi sia piaciuta, ora buono sterminio 🤣

      Elimina
  12. Io ho una mia ricetta "alternativa" decisamente buona ma è abbastanza lunga da preparare perchè prevedere assemblamento degli ingredienti, cottura e raffreddamento.
    Capisci bene che quando una, io, ha voglia di pucciare il cucchiaino nel vasetto, il solo fatto di dover attendere che sia pronta è un'agonia, ecco perchè credo che dovrò testare la tua ^_^

    Questa crema mi incuriosisce anche se mi permetto di chiederti se il sentore della tahine si percepisce.
    Te lo chiedo perchè tempo fa avevo assaggiato questa "pasta" e l'avevo trovata con un gusto parecchio persistente.
    Besos
    Domanda stupida, lo so, anche perchè diversamente non avresti promosso la ricetta. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Certo che si sente, è quello il bello. Non so se
      Hai mai assaggiato la tahine col cioccolato, è una cosa da sturbo, da sola
      Secondo me è immangiabile infatti di solito non si consuma in purezza ma aggiunta a qualcosa che la “tagli”. Usa una tahine chiara in caso! ;)

      Elimina
  13. Non ho resistito! Ho passato le ultime ore al lavoro pensando al rientro a casa e alla preparazione di questa delizia. Ma, arrivata a casa, mi sono accorta di aver terminato l'olio di sesamo. Panico... Pur di non rinunciarci ho deciso di sostituirlo con l'olio di cocco. Che dire, la crema è buonissima e ho dovuto far un grande sforzo per mettere via il barattolo. Non vedo l'ora di provare la ricetta originale. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contentissima che la stiate provando in tanti, è disarmante nella sua facilità ...ed il risultato lo hai visto da te. Grazie :)

      Elimina
  14. L'ho fatta iera sera, tempo un'ora dopo aver letto il post: ma che goduria! Piace pure a me che non amo il cioccolato, con quel tocco di sesamo è una cosa divina e d'ora in poi non mancherà mai dal mio frigorifero :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa ricetta sta facendo faville, sono veramente contenta: mille grazie anche a te 🤗

      Elimina
  15. Sembra buonissima come tutte le tue ricette :)
    Mi chiedevo...usi unhulled or hulled tahin? Alla fine andra' a gusto personale pero' sarebbe interessante sapere cosa si sposa meglio
    Grazie mille
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente la hulled qui!!! La unhulled ti darebbe un retrogusto marcato e leggermente amaro :)

      Elimina
  16. fatta! veramente golosa sul pane croccante e ti viene da pensare...ma perchè non ho mai pensato di abinare cacao e sesamo?
    un saluto goloso, il cat

    RispondiElimina
  17. FATTA, BUONISSIMA E MANGIATA IN PUREZZA, MA TENDE AD ALLAPPARE LA BOCCA. LA TAHINE ERA BUONA, NON AMARA E CHIARA, ERA SOLO UN PO' SOLIDA INFATTI HO AGGIUNTO ALTRO OLIO DI SESAMO PER RENDERLA PIU' CREMOSA.PERCHE' ALLAPPA? HO SBAGLIATO QUALCOSA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come indicato l’olio di sesamo serve a renderla più fluida e ne va aggiunto fino ad ottenere la consistenza desiderata, considerando che la tua tahine era solida (andrebbe usato un barattolo nuovo, per averla morbida e cremosa) forse dovevi aggiungerne un po’ di più :)

      Elimina
  18. Strepitosa ricetta come tutte quelle che metti, ti leggo sempre, sono molto affezionata anche a te, anche se non metto mai commenti perché sono sempre incasinata ma oggi mi fermo due minuti per ringraziarti, per avermi fatto scoprire tante ricette uniche.... E ora questa crema spalmabile che per uno come mio figlio che é allergico ad arachidi, nocciole, mandorle e ogni cosa dove c'è la dicitura "può contenere tracce di frutta a guscio" (immagina è scritto ovunque) ha una voglia impressionante di qualche dolcetto non compro più nulla delle note marche nemmeno per noi per non fargli venire voglia.... Grazie immensamente ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia grazie, mi fa tanto tanto piacere...spero che piacerà a tuo figlio e per fortuna ci vogliono veramente cinque minuti di orologio a farla.
      Ti abbraccio :)

      Elimina
  19. Anche questa va nell'elenco delle ricette da fare... Ma questa Sue Queen, non sbaglia un colpo! Wow!

    RispondiElimina