domenica 9 febbraio 2020

CLAM CHOWDER AND OYSTER CRACKERS PER LO STARBOOK REDONE



Riceviamo e pubblichiamo volentieri il contributo al Redone del mese di una affezionata lettrice senza blog, Elena C.




Capitolo: Stock, Soup & Stew

CLAM CHOWDER

ingredienti:
4 lb di vongole veraci
2 tbsp burro
1 cipolla a dadini
2 - 3  tsp farina
1 lb patate, pelate e tagliate a dadini
1 foglia di alloro
sale
1 cup di vino
2 1/2 cups latte
1/4  tsp pepe bianco
2 - 4 tbsp panna (opzionale)
100g di bacon

Procedimento:

In un tegame con coperchio versare il vino e far ridurre a metà, aggiungere poi acqua calda e successivamente le vongole già spurgate e lavate. Chiudere il coperchio e attendere circa 4 minuti e controllare se si sono aperte tutte le vongole, in caso contrario continuare la cottura controllando ogni minuto (per perdere meno liquido possibile). Sgusciare le vongole e tenerle da parte.

Mettere in un tegame il burro e il bacon, far rosolare e poi scolare il bacon e tenerlo da parte.
Nel grasso del bacon e burro, fare appassire la cipolla (va bene dorata ma non bruciata).
Togliere dal fuoco aggiungere la farina, mescolare e fare cuocere per un minuto. Deglassare con il brodo delle vongole versandolo gradualmente.

Aggiungere le patate, il bacon e la foglia di alloro, una volta preso il bollore cuocere per 10-15 minuti fino a che le patate non siamo morbide.
Versare poi il latte, mescolare, abbassare la fiamma al minimo e cuocere per altri 5 minuti.
Aggiustare di sale e pepe e opzionalmente aggiungere la panna.

Servire con "Oyster crackers".

Oyster Crackers:

4 tbsp burro
2 cups farina
1 tap sale
1 tap zucchero
2 tap baking powder
2/3 Cup acqua

Procedimento:

Sfregare con le dita burro e farina , aggiungere sale zucchero e lievito, in ultima l'acqua ma non tutta (non è detto che serva). Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, lasciare riposare per 30 minuti e poi stendere ad una altezza di 1/4 di pollice e tagliare dei dischetti tondi (about a size of a quarter) o dei quadratini.
Cuocere in forno a 165 gradi per circa 20 minuti.

Considerazioni:

Ho scelto di preparare questa zuppa perché adoro le zuppe, adoro ancora di più le vongole e avevo bisogno di un vero comfort food.
Ho dimezzato le dosi e non ho avuto alcuna difficoltà, ultimamente ho pochissimo tempo per cucinare ma devo dire che in circa 30 minuti si può preparare tutto, 60 se decidiamo di preparare anche i crostini (a meno che non li prepariamo il giorno Prima).
La ricetta della zuppa è ben spiegata e non ho assolutamente nulla da eccepire, unica mia modifica è stata quella di tenere un po'di bacon e di vongole per guarnire e frullare il tutto con un frullatore ad immersione. (L'uomo di casa le zuppe le mangia solo se frullate). 
Ho comunque fatto le foto ad entrambe ma io preferisco la versione cremosa.
Gli "Oyster crackers" per me sono una vera novità, non li avevo mai sentiti nominare ne mangiati. Ammetto di aver cercato foto in rete per capire quale fosse la dimensione corretta, ho fatto diversi tentativi, tutti a suo modo soddisfacenti. Ho provato con dei quadratini che una volta cotti sono diventati simili a delle "chicche", dei cerchietti piccolini e molto sottili (simili a salatini) e dei cerchi di circa due centimetri (sono quelli che ha preferito il mio compagno).
Non posso che promuovere a pieni voti entrambe le ricette ma soprattutto l'abbinamento! 
p.s. il mio compagno mi aveva chiesto di preparare un sughetto con le vongole per i classici due spaghetti di riserva (il famoso "non si sa mai"). Una volta assaggiata la zuppa mi fa:
 " ce n'è abbastanza per tutti e due? Ma soprattutto, di questi così quanti ce ne sono?    Ok.. la pasta magari la mangiamo domani.. "

6 commenti:

  1. Complimenti e grazie per questa ricetta ben accompagnata. Credo che sarà molto gettonata.

    RispondiElimina
  2. Grazie mille! Anche io la preparerò di nuovo. Se lo spaghetto alle vongole per me è sinonimo di primavera-estate, questo sarà il mio comfort-food nelle sere piovose 😄 con i Oyster crackers mi raccomando (secondo me aromatizzati sono il top).

    RispondiElimina
  3. Ma che bella zuppa!
    E che complimento hai ricevuto dal tuo compagno... E al suo unisco il mio! Sembra appetitosa!
    Mi hai entusiasmato, e poi hai ragione: la zuppa attira in inverno, anche se è mite come questo!!
    Amo le vongole in tutte le salse, e non avrei mai pensato alla variante "frullata", perché per me è un sacrilegio! ... ma ti rubo l'idea sperando che il mio "difficile" marito si faccia tentare! 😉

    Adesso sono molto curiosa di questi Oyster crackers, proverò questa ricetta senz'altro!

    RispondiElimina
  4. Bella ricetta. Mi riprometto anche io di trarre qualche spunto da quel libro che, tra l'altro, ho
    E non escludo di peovarecalmeno i crostini 🙂😋

    RispondiElimina