mercoledì 13 ottobre 2021

CARAMELISED ONION AND ROASTED GARLIC MAC AND CHEESE

 


 

Sia detto senza tema di smentita: dall'altra parte del mondo, il Mac and Cheese è una cosa seria, esattamente come lo sono la Carbonara o il risotto, nelle nostre cucine. Chi ancora lo prepara in casa, lo fa con la fierezza del depositario della ricetta perfetta e, per quanti varianti esistano, ciascuno difende la propria come l'unica degna di tale nome. Anche se le divergenze sono svariate (si va dalla cottura della pasta -i più audaci suggeriscono il latte- alla consistenza della salsa, dall'aggiunta di ingredienti -il pangrattato e la senape, su tutti- alla scelta del formaggio ), uno solo è il punto su cui tutti si accordano: il Mac'n'Cheese non è una semplice pasta al forno. La differenza la fa la salsa, che è molto più ricca ed avvolgente della pur ricca ed avvolgente besciamella delle nostre parti. Ed è per questo che l'autrice di Weekly Provisions suggerisce di immolare  quel che resta del condimento preparato per il Brie and Chive Cauliflower Cheese nella realizzazione di un bel

CARAMELISED ONION AND ROASTED GARLIC MAC AND CHEESE 

per 2-3 persone 

200 g di pasta secca
2 cucchiai di olio leggero
4 spicchi d'aglio, sbucciati e finemente affettati
1 cipolla rossa, grande, mondata e finemente affettata
200 g della salsa al formaggio, dalla ricetta precedente 
erba cipollina fresca, a piacere
formaggio stagionato grattugiato, a piacere (viene suggerito il Cheddar, io ho usato del Parmigiano Reggiano)
 
1. Lessate la pasta al dente, in acqua bollente leggermente salata. 
2. Mentre cuoce la pasta, scaldate l'olio in una larga padella e fatevi caramellare l'aglio e la cipolla, cuocendo a fuoco basso, mescolando frequentemente, per circa 10-12 minuti
3. Prima di scolare la pasta, aggiungete un mestolo dell'acqua di cottura alla cipolla e aglio, poi versate la salsa e mescolate, per amalgamare bene il tutto. Unite infine un altro mestolo di acqua di cottura, in modo da ottenere una salsa piuttosto fluida. 
4. Scolate la pasta al dente, conditela nella padella in modo che la salsa la ricopra bene

Dopodiché, potete servirla così oppure trasferirla in una pirofila, spolverarla con del formaggio grattugiato e farla gratinare qualche minuto sotto il grill, fino a completa doratura. In entrambi i casi, ricordatevi di aggiungere erba cipollina fresca, se piace, tagliuzzata al momento.

Note 
 
Ho optato per la versione in forno, che ci ha soddisfatti. L'unica mia variante è stata una generosa aggiunta di pepe nero, macinato di fresco, per dare un po' più di carattere al piatto, altrimenti sbilanciato verso sapori più morbidi. 

I tempi di cottura sono giusti se si usano cipolle rosse, come precisamente indicato: se volete usare cipolle bionde o bianche saranno necessari altri 10 minuti, sempre a fiamma molto dolce.  In questo caso, potete aiutarvi con un mestolo di acqua di cottura della pasta. 

Confermo quanto dicevo ieri, che la salsa fa la differenza e l'aggiunta di cipolla ed aglio caramellati possono essere una risorsa anche per le paste al forno future, quando si cerca una variante per vivacizzare un po' le proposte per la cena. 

La mia perplessità resta la stessa espressa ieri, di chi resta un po' deluso, alla fine, dalla banalità dei risultati. C'è da dire che, però, anche stavolta mio marito ha gradito, per cui bisso il precedente giudizio e dichiaro questo piatto 

BANALMENTE PROMOSSO


7 commenti:

  1. Ho visto innumerevoli ricette di Mac and Cheese nei libri che abbiamo recensito negli anni; me ne è rimasta impressa una, di Jamie Oliver, che includeva addirittura l'astice (e ricordo di aver pensato allo spreco di un crostaceo così pregiato). Non mi è mai venuta voglia di prepararne nessuna, per il semplice motivo che la cucina nostrana abbonda in gustosissime ricette di pasta al forno, e se proprio dovevo peccare di gola e di eccesso di calorie, tanto valeva preparare quelle.
    Qui però indubbiamente incuriosisce la spinta al sapore data sia dalla salsa, ricca di formaggi che di regola non useremmo per una Mornay, sia per la caramellizzazione di cipolla e aglio.
    Diciamo che la Mac and Cheese la lascio all'estero, ma la salsa me la porto a casa. :)
    Grazie Ale!

    RispondiElimina
  2. Durante il lockdown ho buttato giù e messo in forno di tutto e di più, dedicandomi esclusivamente al pranzo e omettendo del tutto la cena.
    Tra i pasti preparati anche un cavolfiore gratinato, il cui avanzo è andato a mescolarsi con della pasta poi gratinata.
    Direi che oggi siamo nell'ordine di quella " trovata" che ci piacque molto.
    Nella ricetta dello Starbooks di oggi, però, la salsa viene insaporita con aglio e cipolla.
    Ebbene, direi che se io prendessi l'avanzo di cavolfiore di ieri e, cosi come si trova, lo insaporissi con la cipolla e l'aglio, prima di avvolgervi la pasta, avrei ottenuto un sapore in più per un piatto che possiamo ritenere conosciuto.
    Ma avrei anche salvato l'avanzo di ieri senza fare tanti distinguo tra salsa e cavolfiore.
    Ho tutto l'inverno davanti ed un cavolfiore già in casa 😉

    RispondiElimina
  3. Rispondo ad entrambe (sono in giro, già carica di borsine)
    Mapi, vacci piano con la salsa perché è tanto buona quanto piena di grassi. Mia figlia le chiamerebbe calorie vuote. Io so solo che crea più dipendenza di quanto ci si potrebbe immaginare, nella sua banalità.
    Giulietta, assolutamente si. E visto che hai tutto l'inverno davanti, facciamo che in una di queste prove mi autoinvito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, Ale: ricordo quei 125 g di burro e 125 di farina nel roux (io per mezzo litro di latte ne uso 40 e 40), a cui si aggiungono Brie, Cheddar o Parmigiano e Mozzarella. Un concentrato di grassi e calorie, ma come diceva George Bernard Shaw, le cose buone della vita o fanno ingrassare, o sono immorali. :-)))
      Diciamo che semel in annum... ;-)

      Elimina
  4. Direi che, il bello della ricetta (oltre alla salsa che, più o meno è già nota) è dato dalla presenza di cipolla e aglio. E dalla tua aggiunta del pepe :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, guarda... (intanto, ieri sera l'ho rifatta :)

      Elimina
  5. Mac&cheese... Questa versione non mi dispiace, ma no la rifarò per il Redone perchè sicuramente, anche seguendo i vostri suggerimenti, taglierò su grassi e calorie!

    RispondiElimina