giovedì 30 maggio 2013

OVEN-ROAST SALMON WITH A MUSTARD AND PARSLEY CRUST


Se c'è un pesce che si mangia spessissimo in casa arabafelice quello è sicuramente il salmone.
Credevo di averlo cotto in ogni modo, panato, grigliato, bollito, al vapore, marinato....
Questa però mi mancava.
Ingredienti ok, se non fosse che ho paura di quel cucchiaio abbondante di brown sugar.
Non io, sia chiaro.
Ma se il consorte me lo tira appresso ricordandomi che non ama i sapori agrodolci?
Innanzitutto una precisazione: il brown sugar non è zucchero di canna, ma piuttosto normale zucchero semolato a cui è stata aggiunta della melassa.
La sostituzione dell'uno per l'altro diciamo che si può anche fare, ma il risultato finale sarà leggermente diverso.
Quindi per tutti i cuochi di buona volontà, ecco le indicazioni per farselo in casa: 200 grammi di zucchero semolato da mischiare pazientemente con un cucchiaio di melassa.
Personalmente lo trovo con molta facilità al supermercato quindi non ho avuto problemi per la realizzazione del piatto.
Assaggio la panatura da cruda e devo dire che è già buonissima: la senape fa il suo lavoro magnificamente insieme al poco sale che aggiungo ed il tutto risulta perfettamente bilanciato.
Saporito, la parola giusta.
Ed interessante.
Senza essere troppo strano.
Va a finire che di filetti l'augusto consorte se ne mangia tre, con la scusa che sta cercando di capire cosa ci sia sopra...
Non serve aggiungere altro, tranne che dovete provarlo ed avrete la cena pronta in meno di mezz'ora!



OVEN-ROAST SALMON WITH A MUSTARD AND PARSLEY CRUST
per 4 persone

4 filetti di salmone, possibilmente senza pelle (oppure trota)
100 g di pangrattato
un cucchiaio e mezzo di brown sugar
2 cucchiai di senape di Digione
una noce di burro
la buccia grattugiata di 2 o 3 lime
un mazzetto di prezzemolo
sale e pepe


Mischiare il pangrattato, il brown sugar, la senape, la buccia di lime, il prezzemolo finemente tritato, sale e pepe in una ciotola.
Aggiungere il burro fuso e girare bene perchè il tutto si intrida,  quindi adagiare i filetti di salmone in teglia coperta con carta forno e pressare abbondante panatura su ciascuno, senza preoccuparsi se ne cadrà anche sulla teglia.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 10-15 minuti, a seconda se il pesce si preferisca più o meno cotto.
Servire, per una chiccheria ulteriore, su piatti leggermente scaldati ed accompagnare con broccoli al vapore e patate lesse, condite con poco burro.


PROMOSSA A PIENI VOTI

La ricetta non solo non ha bisogno di accorgimenti particolari ma supera ogni aspettative riguardo al risultato finale.
Un piatto da cena in famiglia come da ricevimento con ospiti, pronto in un lampo!
Consiglio di tenere le proporzioni della panatura esattamente come sono, quanto al sale è lasciato libero e ne ho aggiunto circa mezzo cucchiaino.

Arabafelice

58 commenti:

  1. Invece io di salmone ne mangio pochissimo prorpio perchè non so mai come prepararlo ma tu mi hai dato oggi un idea deliziosa che voglio assolutamente provare!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa non comprende sbattimenti e dà sodisfazione, prova ;-)

      Elimina
  2. la faccio stasera!!! Cercavo un modo per preparare i mi due filetti !altro redone fuori tempo...
    Baci
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' giusto, io ho appena fatto il tuo fudge :-D

      Elimina
  3. ma alla fine, all'augusto consorte sono piaciuti? :)

    Molto molto sfiziosi, mi intrigano tanto. Come questo libro, ve possino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moltissimo, se l'è mangiato tutto lui!

      Elimina
  4. Come preannunciato mi piacciono le panature "aromatiche" dei pesci.
    Credo poi che vadano bene salmone e trota perchè perchè sono pesci più "grassi" ripetto ad altri, e quindi rimangono morbidi e non asciutti dentro e, conq uesta panatura, croccanti fuori.
    Diciamo che ho il dubbio di non trovare la senape di digione...non l'ho mai vista al supermercato...o forse non ci ho fatto mai caso.
    Anche questo da provare...già lo sai...con i miei tempi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti come vedi di grasso extra ce n'è pochissimo...quanto alla senape di Digione l'ho vista nei super italiani, altrimenti una senape di buona qualità farà benissimo il suo lavoro :-)

      Elimina
  5. Mmmmhhh....profuma anche da qui....
    Da provare!!

    RispondiElimina
  6. Anche in casa Cardamomo il salmone è il pesce che si mangia più spesso... Proverò a farlo così, che anche per me è una novità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che ti piacerà moltissimo (d'altronde è il nome, come sempre ;-)

      Elimina
  7. Ha un aspetto delizioso, poi io adoro sia il salmone che la senape!

    RispondiElimina
  8. da provare...peccato che mio marito non ami la senape, potrei provare con quella dolce, magari...si sente tantissimo, poi?
    Lorraine anche stavolta ha fatto centro...e anche tu! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si sente tantissimo dato che c'è il brown sugar, e l'insieme finale è saporito senza alcun sapore troppo prevalente, secondo me.

      Elimina
  9. Deve essere buonissimo lo proverò sicuramente, anche io stò creando un blog ma sono solo all'inizio :)se volete aiutarmi a crescere....
    miribabyblog.wordpress.com
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  10. Ieri sera abbiamo mangiato salmone (anche a noi piace molto) e se avessi saputo di questa tua ricetta li avrei provati così, perchè ogni tanto è bello cambiare e perchè mi sembra ottima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti dà un twist diverso a questo pesce comunque già buono di suo...dai, lo fai la prossima volta ;-)

      Elimina
  11. Adoro il salmone e presto lo preparerò seguendo la tua ricetta...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, e se lo pubblichi magari lo mettiamo nel Redone! ;-)

      Elimina
  12. W la Lorraine Pascale, questo salmone è da rifare!!!

    RispondiElimina
  13. La ricetta mi era sfuggita e non perché io non ami il salmone, anzi...ma quando leggo le tue considerazioni sono immediatamente conquistata e mi viene voglia di provare subitissimo. Quella panatura mi convince e lo zucchero è imprenscindibile se c'è la presenza della senape, perché la ingentilisce e la rende immediatamente meno aggressiva.
    L'aspetto inoltre è estremamente elegante e questo come si dice, è un punto a suo favore.
    Mi sa che Lorraine ci mancherà questo mese.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zucchero e senape, infatti, un connubio perfetto e col salmone un trio imperdibile :-)

      Elimina
  14. Una meraviglia.. per me che sono sempre alla ricerca di nuove ricette per cucinare il pesce.
    E secondo me deve essere interessante anche con la trota :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, e se lo consiglia Lorraine sarà vero...;-)

      Elimina
  15. Fenomenale, cara! L'ho già assaggiato a casa di amici e devo dire che l'unione dello zucchero [io uso il muscobado] con la senape è una favola!!!
    Baci

    www.lacasasullascogliera.net

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che non sia stupita ma piuttosto interessata :-)

      Elimina
  16. Mi sono decisamente innamorata di questo piatto e non l'ho assaggiato. Questa panatura alla senape mi sembra fantastica. Grazie anche per aver spiegato come si fa il brown sugar, dalle mie parti non credo che si trovi facilmente :(
    Buona giornata
    Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno zucchero un po'particolare, ma se lo provi non lo molli più!

      Elimina
  17. sembra facile e con un gusto particolare che arricchirebbe i soliti tranci di salmone....buoni per carità, ma se si possono "arricchire" , why not??? grazie per la ricetta del brown sugar : ma quante ne sai??? un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, già buonissimi di loro ma così hanno una marcia in più :-)

      Elimina
  18. adoro la senape, e questa ricetta veloce è da provare! :-)

    RispondiElimina
  19. con la senape! buonissimo! non ci avevo mai pensato, deve essere squisitissimo!!

    RispondiElimina
  20. Fra le tante ricette che proponi cara Stefania, aggiungo anche questa a pieno titolo! Fantastica e hai ragione, potrebbe risolvermi una cena domani sera!!!!!!!
    buonissima serata <3
    ps grazie per le dritte, sei preziosa sempre!

    RispondiElimina
  21. Innanzi tutto grazie per aver riportato anche qui la ricetta per il Brown Sugar; :-) appena ne ho letto la presenza infatti ho pensato: "devo andare a cercare come si fa nel blog di Stefania" (la melassa ce l'ho!). :-D

    In secondo luogo, grazie per averci presentato questa meraviglia, che è ancora più tale se si fa in un lampo e il risultato è superiore alle aspettative.

    Questa la faccio domani, dopo essermi procurata i filetti di salmone dal mio fornitore di fiducia. Se c'è il tuo placet mi fido al 200% e anche a casa mia il salmone va per la maggiore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata molto incuriosita dal profumo di questo zucchero la prima volta che lo provai, ho indagato un pochino e quindi ho scoperto che in realtà si può realizzare in casa: purtroppo da qualche parte è ancora come il Sacro Graal!

      Elimina
  22. Sono appena tornata a casa dalla spesa. Ho 4 filetti di salmone nella sporta. E' andata!! ti farò sapere!
    Grazie Araba, grazie Lorainne, grazie Starbooks!!
    ps come ho scritto a Patty "sto libro sa da comprà" :D

    RispondiElimina
  23. Il salmone va tanto anche in casa mia, ma quello affumicato (ne mangerei in quantità vergognose...), dovrò dare un po' di spazio anche a quello fresco!
    Grazie Stefania, per aver scovato questa ricetta nel libro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche con il libro precedente mi ero data al salmone, un motivo ci sarà...;-)

      Elimina
  24. Che splendida proposta..voglio proprio provare..se poi ha superato anche la prova "consorte" posso osare anche a proporlo al mio :-P
    Grazie Stefania <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente, piaciuto a lui allora piace a tutti ;-)

      Elimina
  25. lo faccio uguale ma senza brown sugar, interessante lo segno!!! ciaooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risulta un pochino...ingentilito, prova!

      Elimina
  26. fatto oggi a pranzo e non sapendo se scegliere il salmone o la trota..li ho fatti entrambi, insomma veramente buono se non fosse che leggendo di fretta ho male interpretato il brown sugar e usato lo zucchero di canna :D vabbè ci è piaciuto tanto lo stesso ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA non è che rovini il piatto, assolutamente, solo hai un risultato finale un pochino diverso. Sono contenta sia piaciuto anche a te :-)

      Elimina
  27. Mi piace... e credo piacera anche alla real famiglia... questa si prova assolutamente!

    RispondiElimina
  28. Fatto ieri sera: buonissimo, coniuge in visibilio! Grazie di questa ennesima fantastica riceta, ciao!

    RispondiElimina