venerdì 14 gennaio 2022

RED QUINOA AND BRUSSEL SPROUT SALAD



 Sulla cucina senza glutine negli anni mi sono fatta una certa cultura, grazie a una mia cara amica che ha scoperto di essere celiaca.
Ricordo ancora il dramma quando lo ha saputo. Da allora, visto che sono una curiosa per natura, ho iniziato a leggere di tutto e a documentarmi, e ho capito che cucinare senza glutine non è impossibile come molti pensano, anzi.
Basta seguire determinati accorgimenti e scegliere alimenti naturalmente senza glutine. Tra questi, ho scoperto proprio grazie alla mia amica, c'era la quinoa. Erroneamente molti pensano che si tratti di un cereale, mentre in realtà è una pianta erbacea. E' molto utilizzata nella cucina senza glutine perché può sostituire riso e pasta. 

In questa ricetta la quinoa viene utilizzata in un'insalata invernale, a base di cavolini di Bruxelles e mela, con un condimento che è tutto un programma.


Ingredienti per 4 persone (è tantissima, secondo me con queste dosi ci mangiano 6-8 persone):

Dressing
30 g di tahini
60 ml di succo di limone
30 g di foglie di coriandolo fresco più altro per servire, se volete
2 piccoli spicchi di aglio
1 cucchiaio di olio di oliva
1/2 cucchiaino di zucchero o miele (io ho usato un millefiori e ne ho messo un pochino di più per bilanciare)
sale

Insalata
180 g di quinoa rossa
un pizzico di sale
340 g di cavolini di Bruxelles mondati, tagliati a metà e affettati molto finemente (io ho usato una mandolina)
2 mele piccole tipo Gala, senza torsolo e tagliate a dadini

Preparate il dressing.
In un frullatore o nel bicchiere di un frullatore a immersione inserite la tahini, il succo di limone, le foglie di coriandolo, l'aglio, l'olio, il miele e 60 ml di acqua. Emulsionate. Dovreste ottenere circa 125 ml di condimento. regolate di sale e mettete da parte.
Preparate l'insalata.
Mettete in una casseruola la quinoa (ben risciacquata) e 160 ml di acqua (per la quantità di acqua vedi note), il sale e portate a ebollizione. Abbassate la fiamma, coprite e cuocete finché il liquido non si sarà assorbito. Ci vorranno circa 15 minuti. Rimuovete la casseruola dal fuoco e fate riposare per 5 minuti. Sgranate quindi la quinoa con una forchetta.
Mettete in un piatto da portata la quinoa, i cavolini, le mele e condite con il dressing. Aggiungete coriandolo extra, se volete.

Considerazioni:
 
- Cominciamo dalle note dolenti. Mi è sembrato strano che l'autrice non parlasse di sciacquare la quinoa. Da che so io, la quinoa è rivestita di una sostanza (la saponina) che va eliminata prima della cottura attraverso il risciacquo, altrimenti risulterebbe amarissima e immangiabile. 
 
- Di solito per la cottura per assorbimento si seguono le proporzioni 1:2, cioè una parte di quinoa per due di acqua. Qui l'acqua indicata è un po' meno, quindi ho dovuto aggiungerla.
 
- Purtroppo non ho trovato la quinoa rossa ma quella tricolore. Quella rossa resta più croccante, oltre a rendere un effetto cromatico più bello :D 
 
- Per il resto la ricetta è veramente una sciocchezza, ma la cosa che fa la differenza è il dressing, che va ad amalgamare il tutto e crea un bel mix di sapori.

Peccato per la "svista" sulla cottura della quinoa, che poteva essere in effetti l'unico passaggio critico, ma dato che l'insalata ci è piaciuta moltissimo, non può che essere

PROMOSSA
(ma col cartellino giallo ^^)
 
Alessandra Corona- La Cucina di zia Ale

7 commenti:

  1. Confesso di non aver mai mangiato i cavoletti di Bruxelles crudi: è un'esperienza che mi manca e che sono curiosa di provare.

    Strano davvero che l'Autrice non abbia indicato il passaggio del risciacquo della quinoa, assolutamente essenziale. L'avrà dato per scontato, ma quando si scrive per il grande pubblico nulla va dato per scontato. Condivido anche la tua osservazione circa la quantità di acqua: la quinoa ne assorbe tanta, quindi il doppio dell'acqua ci stava, eccome.

    Immagino che le dosi per 4 fossero intese per un piatto unico, :) se no non si spiega.

    In questo periodo sto cercando contorni di verdure diversi dal solito, e questa insalata ha tutta l'aria di poter entrare di diritto in tale novero: da provare!

    Grazie Ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cavolini crudi sono molto simili al cavolo cappuccio crudo :)
      Riguardo le dosi, in realtà anche noi l'abbiamo mangiata come piatto unico, ma era una montagna!
      Per il risciacquo della quinoa, meglio aver precisato per il nostro pubblico, ma come mi hanno fatto notare Stefi e Ale, fuori dell'Italia pare si trovi già sciacquata, quindi non c'è bisogno di questo passaggio :)

      Elimina
  2. Uso molto la quinoa ma il dressing con tahini mi manca! Solo una precisazione, la quinoa che trovo fuori dall’Italia è venduta già pronta da cuocere, non va sciacquata…è specificato sulle confezioni. Immagino che quindi non sia un errore la mancata indicazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo quello che dice Stefania. L'unica quinoa che devo sciacquare è quella che compro in Italia. Anche nei negozi biologici, all'estero, trovi spesso solo quella già pronta da cuocere (che è il motivo per cui la uso volentieri :) Hai fatto benissimo a precisare, però, visto che i nostri lettori sono italiani e guai a non prendere questa precauzione.

      Elimina
    2. Ah, perfetto! Grazie per la precisazione, ragazze :D
      Meglio così, sono felice di sapere che non si trattava di una svista :)

      Elimina
  3. quinoa che bontà!!! la cercherò ... i cavoletti di Bruxelles qui purtroppo non ci sono ... grazie per aver provato questa ricettina per noi, Ale!

    RispondiElimina
  4. Io per esempio non amo molto la quinoa. Sono una fuori da coro. Se devo andare verso i gluten free, amo di più il miglio o il grano saraceno, per dire.
    Poi ammetto di avere un pregiudizio, nei confronti di questo pseudo-cereale, il cui aumento di consumo mondiale sta avendo un impatto terribile sui territori andini in cui viene coltivato. Ma queste sono mie non condivisibili opinioni.
    Sulla ricetta, trovo che sia intrigante, ma probabilmente utilizzerei un altro cereale. Un bacione mia cara.

    RispondiElimina