lunedì 19 aprile 2021

MINI PIES WITH TORTILLA CRUST

 



Chi l'ha detto che non si possono reinventare le "mini-pies"?
Secondo Erin McDowell, le mini pies hanno la reputazione di essere noiose perché si devono preparare così tanti stampini che passa la voglia di fare delle pies… perciò per quest’idea che lei chiama scherzosamente “pie-deas” tutto ciò di cui si ha bisogno sono delle tortillas di farina già pronte da 15 cm, burro fuso e zucchero alla cannella…
 


MINI PIES WITH TORTILLA CRUST
per 8-12 tortillas
(secondo il numero della dimensione della teglia per muffins) 

 

Preriscaldare il forno a 175 ° C. 
Ungere una teglia per muffin con spray antiaderente (io ho imburrato come faccio di solito). 
Riscaldare una padella grande a fuoco medio. 
Scaldare leggermente una tortilla nella padella, girandola una volta, fino a renderla malleabile, quindi, lavorando velocemente, spennellare generosamente entrambi i lati della tortilla con burro fuso, cospargere generosamente con zucchero alla cannella e premere in una delle cavità della teglia per muffin preparata (non si adatterà perfettamente ai lati ed è probabile che abbia un effetto stropicciato). 

Ripetere l’operazione con le restanti tortillas, quindi infornarle fino a renderle croccanti, da 7 a 9 minuti. 
Lasciar raffreddare completamente, sformare e farcire riempire con della panna montata, del cioccolato fuso e del caramello salato. 

Di seguito le ricette di questi ultimi. 

Ingredienti per 420 g di panna montata

353 g di panna da montare
66 g di zucchero semolato
 1½ cucchiaino di estratto di vaniglia 

Nella ciotola di una planetaria dotata di frusta, montare la panna a velocità medio-bassa finché non inizia ad addensarsi, 1 o 2 minuti. Aumentare la velocità a media e aggiungere lo zucchero in un flusso lento e costante, quindi continuare a montare a picchi medi. Aggiungere la vaniglia, se la si usa, e mescola per amalgamare. 

Ingredienti per 420 g di salsa di cioccolato fuso 

226 g di cioccolato fondente (almeno 60%), tritato finemente
173 g di panna
1 cucchiaio di sciroppo di mais (opzionale)

Mettere il cioccolato in una ciotola resistente al calore media. In una piccola casseruola, portare a ebollizione la panna a fuoco medio. Versare la panna calda sul cioccolato e lasciate riposare per 15 secondi indisturbata, poi mescolare, cominciando dal centro della ciotola con piccoli movimenti circolari e poi allargando i cerchi, fino a quando gli ingredienti non saranno amalgamati in modo uniforme e la glassa sarà liscia. Mescolare lo sciroppo di mais, se lo si utilizza.
Lasciar raffreddare leggermente la glassa prima dell'uso, oppure trasferirla in un contenitore ermetico e lasciar raffreddare (se necessario, perché troppo indurita, riscaldarla delicatamente in una ciotola resistente al calore posta su una casseruola di acqua bollente prima dell'uso).

Ingredienti per 420 g di caramello salato 

298 g di zucchero semolato
81 g di sciroppo di mais 
57 g di acqua
½ baccello di vaniglia, dimezzato nel senso della lunghezza, oppure 1½ cucchiaino di estratto di vaniglia
113 g /di burro non salato, a temperatura ambiente
118 g di panna 
 ¾ di cucchiaino di sale fino o di più, a piacere

Unire lo zucchero, lo sciroppo di mais e l'acqua in una casseruola media. Se si usa il baccello di vaniglia, raschiare i semi e aggiungere sia i semi che il baccello nella casseruola  (se si usa l'estratto, aggiungerlo in seguito). Portare la miscela a ebollizione a fuoco medio-alto, mescolando di tanto in tanto, se si vuole, facendo però attenzione a smettere di mescolare nel momento in cui inizia a bollire. Quindi continuare a far bollire lo sciroppo fino a quando non diventa di un colore ambrato medio. Una volta che lo sciroppo inizia a colorare, inclinare la casseruola di tanto in tanto: così è più facile vedere il vero colore del caramello (altrimenti potrebbe sembrare più scuro di quanto non sia in realtà).
Non appena il caramello è quasi ambrato, spegnere il fuoco: il caramello manterrà il calore e continuerà a cuocere. Aggiungere il burro e mescolare delicatamente per amalgamare. Incorporare la panna (attenzione: il caramello continuerà a ribollire; ma continuando a mescolare, smetterà di bollire). La salsa dovrebbe risultare liscia e cremosa. 
Per ultimo, incorporare il sale e l'estratto di vaniglia, se lo si utilizza. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente. La salsa si rassoda nel tempo. Se necessario, riscaldare per 15-30 secondi circa la salsa  nel microonde per renderla più fluida.

NOTE

Per la farcia delle mini pies, Erin McDowell consiglia di dare spazio alla fantasia: dalla panna montata ai frutti di bosco e al gelato, tutto è possibile… potreste provarle con il dulce de leche… deve essere buonissimo… 

Nella ricetta, la quantità di burro fuso, della cannella e dello zucchero da spolverare sulle tortillas non sono indicate. Si va ad occhio, senza problemi. 

Si mangiano sporcandosi il naso come i bambini quando si buttano sul gelato alla panna… 

Nel libro ci sono moltissime altre idee di mini pies, dalle più classiche al limone, per esempio, ad altre originali ma pur sempre fantasiose e invitanti.

Vi dico solo di provarle, portarle a un picnic, o mangiarle a merenda o dopo una bella cena, e comunque deliziarvi. Mi sono divertito moltissimo a farle e ad offrirle. Sono delle mini-pies 
PIÙ CHE PROMOSSE!!!
 
 
Biagio D'Angelo- Glogg the Blog 
 

14 commenti:

  1. Risposte
    1. sono molto simpatiche, effettivamente! è un panorama diverso e ampio quello che il libro ci sta proponendo!

      Elimina
  2. Mannaggia! Questo libro, dolci o salate ha tante belle idee, e quanto devono essere buone!
    Idea da sperimentare... 😋
    Biagio, tu sempre volenteroso! 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un'idea che mi ha sorpreso molto veramente. E non vale qui dire : è facile da fare... quando un'idea è buona....;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. una PIE-DEA, appunto, come direbbe l'Autrice! ciao!

      Elimina
  4. L'unica cosa che mi blocca nei confronti di questa ricetta, è che qui non si trovano le tortillas. E grazie a Dio, altrimenti sarei rovinata! ahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti dico come le ho mangiate... con appassionata golosità!

      Elimina
  5. Mi ripeto anche qui: è una genialata e potrei fare questa versione solo per il caramello salato! XD
    Grazie Biagio, mi erano sfuggite.
    Un ringraziamento anche dal mio girovita.

    RispondiElimina
  6. Questa ricetta mi era proprio sfuggita! Ma l'idea è davvero da provare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho proprio sfogliato il libro da cima a fondo alla ricerca di qualcosa di originale e diverso dalle pies solite... e devo dirti che queste mini pies sono una delizia!

      Elimina
  7. Mi piacciono molto queste idee da massimo risultato col minimo sforzo- e questa, in particolare, la trovo perfetta anche per il salato. Grazie per averla individuata e provata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amo questo libro che ha delle sfaccettature veramente sui generis. E avendolo sfogliato da cima a fondo quando mi sono imbattutto in queste "mini pies" (che l'Autrice chiama "pie-deas") mi sono detto: questa Erin la sa lunga! ciao, un abbraccio

      Elimina