giovedì 18 aprile 2019

TURMERIC AND COCONUT BAKED ALOO GOBI



Il curry di cavolfiore e patate è uno di quelli più consumati in India e anche fuori dall'India. Le versioni sono davvero tante, forse infinite... Se frequentate ristoranti indiani, avrete sicuramente letto nel menu questa proposta.
L'interpretazione di questa ricetta da parte di Anna Jones, l'autrice del libro Starbooks del mese, si caratterizza soprattutto per la scelta di utilizzare il latte di cocco, ingrediente per cui ho una fissazione in questo periodo!
La scelta di provare questa  ricetta, letti anche gli altri ingredienti, è stata semplice ;)
Rispetto alla maggior parte delle ricette che ho trovato nella mia ricerca, quella della Jones si differenzia (oltre che per il latte di cocco), per la cottura in forno e per l'assenza di cipolle e pomodoro.

La ricetta di oggi, è il modo in cui l'autrice preferisce mangiare il cavolfiore: chissà se lo diventerà anche per voi...

Turmeric and coconut baked Aloo Gobi

Ingredienti per 4 persone

1 cavolfiore grande o due piccoli
600 g di patate con la buccia, lavate (per me sode a pasta gialla, non farinose)
4 cucchiai di olio di cocco
un pezzo di zenzero, grande come un pollice, pelato
4 peperoncini verdi, tritati finemente
4 spicchi d'aglio schiacciati 
1 cucchiaio da tavola di semi di senape nera
2 cucchiaini da tè di curcuma in polvere
400 ml di latte di cocco
1 limone, non trattato, tagliato a metà

Per servire

yogurt greco denso o yogurt di latte di cocco
mandorle
le foglie di un piccolo mazzetto di coriandolo 


Preriscaldare il forno a 220°C. Portare ad ebollizione dell'acqua in un bollitore. Eliminare le foglie e le parti di gambo più grandi, con l'aiuto di forbici da cucina. Le foglie più piccole vicino alle cime si possono lasciare, risulteranno piacevolmente croccanti dopo la cottura in forno. Capovolgere il cavolfiore e, con l'aiuto di un piccolo coltello, creare un cavità al centro del gambo, con delicatezza. In questo modo cuocerà uniformemente. Riempire a metà con l'acqua del bollitore, una pentola abbastanza capiente da contenere il cavolfiore. Portare al bollore, salare, immergere il cavolfiore e cuocerlo per 6 minuti. Scolare l'acqua, rimettere il coperchio e spegnere il fuoco. Lasciare che il cavolfiore continui a cuocere al vapore per altri 10 minuti. Nel frattempo, tagliare le patate in pezzi di 2 cm, lasciando la buccia.
Prendere una teglia da forno in grado di contenere il cavolfiore. Se si può utilizzare anche sul fuoco meglio ancora. Mettere l'olio di cocco nella teglia, aggiungere lo zenzero grattugiato, i peperoncini e l'aglio, poi cuocere su fuoco medio per pochi minuti, in modo che gli aromi possano sprigionare i loro profumi. Unire i semi di senape e cuocere finché l'aglio non si sarà ammorbidito. quindi unire la curcuma e un pizzico di sale.
Versare il latte di cocco nel mix di spezie, mescolare bene ed unire un po' di pepe nero. Quando il latte inizierà a formare le bolle, togliere dal fuoco e aggiungere il cavolfiore, versandoci sopra il mix di latte e spezie. Aggiungere il limone e sparpagliare le patate intorno al cavolfiore.
Infornare e cuocere per 40-45 minuti, irrorando ogni tanto il cavolfiore con la salsa. Verificare la cottura di cavolfiore e patate, che dovranno risultare teneri inserendoci la lama di un coltello e dovranno aver assorbito la maggior parte della salsa. Sfornare e trasferire su un piatto di portata, quindi spremere i limoni arrostiti sopra alla preparazione. Servire con piccole ciotole di yogurt, mandorle e coriandolo.

Note personali

- ricetta semplice nella preparazione, anche se io ho esagerato con il coltello nel tagliare la base del cavolfiore che si è in parte aperto. Questo ha influito solo sull'estetica finale della preparazione, non certo sul quello al palato

- trovo che sia più semplice utilizzare un padellino per la cottura iniziale di spezie, aromi e latte di cocco, perché sarà poi più pratico versare il mix sopra al cavolfiore prima di infornarlo

- non ho trovato i semi di senape nera, così ho utilizzato quelli di senape bianca che avevo in casa

- il limone che ho utilizzato io era molto grande e no usato solo metà

- non pensate di non spremere il limone a completamento del piatto, perché è il tocco finale perfetto in questa preparazione; provate ad assaggiarne un po' senza e poi con: capirete cosa intendo ;)

- io mi sono innamorata di questo ricetta, mio marito non ha gradito molto la nota dolce del latte di cocco (che non ama), anche se era perfettamente equilibrata da quelle piccanti e aspre degli altri ingredienti.


La ricetta è assolutamente:


PROMOSSA!!!

8 commenti:

  1. Sento che amerò questo piatto alla follia, mi piace moltissimo il cavolfiore anche solo al vapore figurati se immerso nel latte di cocco! Grazie, Ale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefi, sentirai che meraviglia la cremina che si forma! Ho ripulito la teglia con il pane praticamente tutta io 😁

      Elimina
  2. Patate e cavolfiore sono il mio cibo (non giornaliero ma settimanale senz'altro)durante l'inverno. Spero di ricordarmi di questa ricetta perché mi tornerebbe utile nel prossimo inverno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulietta, mettiti un promemoria perché ne vale davvero la pena 😊

      Elimina
  3. Il limone completa il tutto, ci vuole, e come. Io ne metterei di più, e magari eviterei di servirlo col coriandolo fresco, sono dettagli. È un piatto che mette d'accordo tutti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ami molto il limone, potresti provare ad aumentare la quantità. Io ho trovato il piatto molto ben bilanciato così come l’ho provato. Il coriandolo si può anche non mettere, tanto viene servito in piccole ciotole a parte 😉

      Elimina
  4. Complimenti!! tutti pazzi per il cavolfiore!!!
    Grazie, Ale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Biagio, ma non dimenticare le patate, che con il cavolfiore vanno a nozze 😋

      Elimina