giovedì 22 novembre 2018

MINI SCONES WITH VÄSTERBOTTEN CHEESE




Adoro il cibo e questo è decisamente chiaro. Amo in maniera particolare tutto il cibo che si può mangiare in un sol boccone, dolce o salato che sia. Non servono posate per mangiarlo, piatti e piattini vari... c'è la massima libertà! L'unico rischio, con questo modo di mangiare, è quello di esagerare perché: "tanto è solo un bocconcino..."


Dopo la mia premessa, e dopo le parole della Aurell che troverete qui sotto, capirete perché ho scelto la ricetta dei Mini Scones ;)

L'autrice del libro, spiega come questi mini scones offrano molte possibilità nella scelta di come servirli: al naturale, farciti con crème friche o panna acida ed erba cipollina, con crème fraiche e uova di pesce, ma anche con il salmone. Se li preferite nella dimensione tradizionale, usate un cutter più grande allungate un po' il tempo di cottura.

Ingredienti per circa  20 scones 

250 g di farina 
1 cucchiaio da tavola di baking powder
un pizzico di paprika
½ cucchiaino da té di sale
pepe nero macinato al momento
75 g di burro freddo, tagliato a cubetti
150 g di formaggio Västerbotten* (o altro formaggio duro, come il pecorino) grattugiato finemente - diviso in due parti: una da 100 g e una da 50 g
125 ml di latte freddo
50 g di noci tostate e tritate finemente (facoltativo)
 uovo sbattuto o latte per spennellare

*Västerbotten, è una regione del nord della Svezia, in cui è nato il formaggio utilizzato per la ricetta e da cui prende il nome. Il Vasterbotten cheese, è un formaggio di latte vaccino a pasta dura, con un gusto intenso. Qui trovate altre notizia su questo formaggio.

Preriscaldare il forno a 200°C.
Mettere la farina, il lievito, la paprika, il sale e il pepe in una ciotola, poi aggiungere il burro freddo.
Strofinare tra le mani fino ad ottenere un composto sbriciolato (crumble). Unire i 100 g di formaggio e mixare, unendo il latte gradualmente, per formare l'impasto. Cercare di non lavorare troppo il composto - less is more - che deve semplicemente stare insieme. Più si lavora l'impasto, più densi saranno gli scones. Unire le noci, se si usano.
Stendere l'impasto, malto dolcemente, ad uno spessore di 1,5 cm circa. Spennellare la superficie con  poco uovo sbattuto o latte freddo, con delicatezza, poi spolverare con il formaggio rimanente - 50 g - pressando leggermente in modo che aderisca bene. Utilizzando uno stampino da 3 cm di diametro, ricavare gli scones, senza far ruotare lo stampino. Impastare nuovamente e dolcemente l'impasto avanzato, per ottenere altri scones.
Posizionare gli scones su teglia con carta forno, ed infornare per 8-9 minuti finché non saranno ben dorati, lievitati e cotti a sufficienza.

Note personali

- ricetta semplice e di veloce esecuzione. Il formato mini è perfetto per l'aperitivo, anche quello del pranzo di Natale (o della cena della Vigilia)

- se seguirete bene le indicazione della ricetta, la riuscita è garantita. In particolare, non lavorate troppo questo tipo d'impasto o i vostri scones risulteranno"gnucchi"

- in sostituzione dell'introvabile Västerbotten, ho utilizzato del pecorino romano, ma ci vedrei bene anche del Casera stagionato o altri formaggi purché saporiti e abbastanza stagionati

- oltre alle farciture suggerite dalla Aurell, io vedrei bene anche l'utilizzo di salumi vari, dal salame al prosciutto, ma anche mortadella o speck, con un velo di burro, maionese formaggio fresco  o panna acida

La ricetta è:

PROMOSSA
 (e fortemente suggerita per l'aperitivo, natalizio e non)






18 commenti:

  1. 1 cucchiaio di lievito per 250 gr di farina? Non è un po' tanto? Ma da provare comunque :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lore, l’impasto degli scones è piuttosto ricco: burro, formaggio, latte e noci... La quantità di lievito indicata, serve a far crescere un impasto che, diversamente, non avrebbe la giusta spinta per farlo ;)

      Elimina
  2. Questa facci da qui a fine mese. Sicuro sicuro! Wow! Risolto l'aperitivo prima di una ribollita con roastbeef successivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, Giulietta! L’abbinamento con il resto del menu mi sembra perfetto! Grazie

      Elimina
  3. Qui amiamo tutti il formaggio di tutti i tipi. Hai fatto centro con questa scelta, li vedo bene anche sglutinati. Sei una cara tentatrice, tu e la Aurell :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, anche dalle mie parti amiamo tutti il formaggio e (quasi) tutti i formaggi... Ti aspettiamo al Redone 😊
      Grazie e a presto!

      Elimina
  4. purtroppo non mangio molto formaggio, men che meno questi tipi dal gusto forte e penetrante. Con questa ricetta, carissima Ale, non ti accompagnerò. Ma ho pensato che potrei farcire gli scones con della confettura di lingonberry... che ne dici ? hahahahahhaa (la mia mania dolciaria!) ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Biagio, gli scones farciti con i lingonberry, potrebbero avere successo :))) Io ci metterei pure una bella cucchiaiata di panna montata... ti piace l’idea?
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Quelle cosine piccole, deliziose e come tali pericolosissime! Risolto uno degli aperitivi della Vigilia ;) grazie Ale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Stefi!!! È bello correre certi rischi...;)

      Elimina
  6. Adoro gli scones, ho cominciato a prepararli dopo il mio viaggio in Irlanda e non ho ancora smesso. L'idea di farmi mignon e salati mi esalta ed è sicuramente un'idea perfetta per un aperitivo di Natale. Bellissimi, golosi e anche facili da fare.
    Bravissima cara Ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Patty, questa ricetta ha tutte le carte in regola per avere successo! E visto che già amo gli scones, non potrai che amare anche questi 😉

      Elimina
  7. Ideali per l'aperitivo natalizio? Può darsi ma dovrei aspettare un mese per potermeli gustare... diciamo che ogni occasione è buona per poter mangiare gli scones salati... 😋😍
    Ottima scelta Ale, come sempre del resto ❤️🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franca questi scones sono adatti non solo per l’aperirivo natalizio, ma per ogni aperitivo, quindi, via libera... 😁

      Elimina
  8. Questo è esattamente il tipo di ricetta che mi attira: sarà sulla mia tavola di Natale senz'altro! Grazie Ale!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mapi, vedrai che questa ricetta ti piacerà!
      Un abbraccio 🤗

      Elimina