martedì 14 giugno 2022

DIET COLA CHICKEN

 


Il sogno proibito.
Il miraggio.
Il desiderio raramente esaudito.
Le lattine di Coca Cola nella mia casa di bambina sono entrate poco, anzi pochissimo.
E quelle pochissime volte, feste comandate, compleanni, celebrazioni varie, sono state scandite dalla voce di mia madre che senza possibilità di appello decretava che si, io e mia sorella potevamo berla, ma rigorosamente una lattina in due.
Partivano quindi operazioni degne di due farmacisti per dividerla equamente tra i bicchieri, ed "equamente" era un miraggio come la bibita, dato che chi la maneggiava tentava sempre di farne cadere un po' di più dalla sua parte.
Con queste premesse non stupisce nessuno che oggi la sottoscritta possa essere serenamente considerata  azionista della nota bibita essendomi abbondantemente rifatta di tutta quella che mi è stata negata,  rigorosamente nella sua versione "zero" e non la "light" quando sono in Italia e poi alternativamente le due versioni a seconda di che parte del mondo mi ospiti al momento: perchè lo sapete, si, che il sapore non è lo stesso in tutto il mondo ma viene leggermente variato a seconda del mercato a cui si rivolge.
D'altronde sono astemia, qualcosa per accompagnare in pasti che non sia acqua mi serve :)
Detto questo, berla e basta non mi è sembrato sufficiente... per cui sono venute nel tempo torte con la Coca Cola e con tutta una serie di altre bibite gassate, ghiaccioli, gelati, per finire al coronamento di tutti i miei esperimenti il giorno che ho visto, lei, la divina Nigella cuocerci un prosciutto che veniva la fine del mondo.
E chi siamo noi per contraddire la divina?
Il pollo che vedete qui in realtà non è invenzione delle autrici del libro bensì un piatto che era già popolarissimo nella Hong Kong degli anni '90, con alette di pollo cotte nella cola, salsa di soia, spezie e verdure.
Cambiare la bibita con la versione zero calorie, le alette con il petto ed i grassi di cottura con lo spray alleggeriscono ovviamente il piatto di molte calorie.
E' buono?
Ve lo svelo alla fine ma intanto: andate a comprare la Coca Zero...;)

 

 

DIET COLA CHICKEN
per 4 porzioni

spray light per cottura
2 petti di pollo, senza pelle nè grasso, tagliati a cubetti
mezzo cucchiaino di 5 spezie cinesi
sale
una cipolla rossa a dadini
un pezzo di zenzero fresco da 1,5cm, tritato
3 spicchi di aglio tritati finemente
6 funghi, tagliati in quattro
mezzo peperone rosso, pulito dai semi e tagliato a listarelle
mezzo peperone verde, pulito dai semi e tagliato a listarelle
mezzo peperone giallo, pulito dai semi e tagliato a listarelle
6 baby pannocchie, tagliate a metà per il lungo
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di salsa di soya (tipo "dark")
1 cucchiaio di salsa Worcestershire
1 cucchiaio di aceto di sherry o riso
una lattina da 330ml di cola light
mezzo dado da brodo di pollo
un cubetto concentrato di brodo di pollo
5 cipollotti freschi, a pezzetti

 

Spruzzare lo spray light su una padella antiaderente e porla su fuoco medio.
Versarci il pollo, le spezie cinesi ed il sale. Cuocere per qualche minuto finchè il pollo risulterà colorito.
Togliere il pollo dalla padella e metterlo da parte.
Spruzzare nuovamente la padella con lo spray quindi aggiungervi la cipolla, l'aglio, lo zenzero ed i funghi e cuocere per qualche minuto finchè cominciano ad ammorbidirsi, quindi unire i peperoni, le pannocchie baby, il concentrato di pomodoro, la salsa di soia, la salsa Worcestershire e l'aceto.
Mescolare bene quindi unire la diet cola, mescolare nuovamente e portare a bollore.
Sbriciolare nell'intingolo il mezzo dado ed il cubetto di concentrato e far cuocere scoperto per 10 minuti circa.
Appena la salsa addensa leggermente aggiungere il pollo e i cipollotti, continuando la cottura per altri 10 minuti.
Controllare la densità della salsa e se ancora non è soddisfacente prolungare la cottura di qualche minuto, assicurandosi che il pollo sia ben cotto anche all'interno.

 

NOTE


- il piatto è divino. La salsa che ne viene fuori ha un gusto agrodolce irresistibile che ricorda molto quella dei ristoranti orientali. Le verdure ci stanno benissimo e rendono il piatto pressocchè completo se poi ci si abbina un carboidrato come ad esempio del riso al vapore.

- non ci sono difficoltà di sorta, e bisogna solo pazientare che la cola addensi in uno sciroppo buonissimo: mi ci è voluto esattamente il tempo indicato ma dipenderà ovviamente dalla vostra fiamma.

- lo spray light da cottura lo uso abitualmente, da me si trova in ogni supermercato e ce n'è di ogni tipo, marca, aroma e chi più ne ha più ne metta. In Italia credo si trovi con più difficoltà, infatti me lo porto appresso. Essendo una emulsione in pratica di olio ed acqua potrebbe non essere difficile realizzarlo da soli. Ma per non complicarsi la vita basta usare pochissimo olio in purezza (calcolando che ogni cambiamento degli ingredienti porterà ad un computo calorico diverso)

- temevo in una eccessiva sapidità visto il concentrato ed il dado. Ma sottovalutavo il potere della cola! La salsa viene perfetta così. A proposito, non c'è indicazione specifica sul tipo di cola dietetica da usare: che siate fan della Coca Zero come la sottoscritta o della Pepsi Max, andate tranquilli. In realtà se non temete le calorie addizionali potete usare come nella versione originale la cola classica.

- mi pare ovvio che la ricetta sia GLORIOSAMENTE PROMOSSA, e tutti invitati a rifarla al più presto, dieta o meno!




22 commenti:

  1. Mamma mia Stefi, che gola mi fa questo piatto!!! Questo lo devo fare prima di subito!!!

    RispondiElimina
  2. giuro che quando ho letto l'introduzione del post ho avuto un mezzo mancamento, perché ero convinta di non aver preparato questa ricetta: ma l'incipit è il mio, persino nei minimi dettagli, dal bilancino del farmacista per le misurazioni alla specifica "zero" e non "light"- che mica ci son solo i sommelier del vino, e che diamine. Questo pollo, naturalmente, sarà mio- ma a questo punto, lo si sapeva già :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ma tutti con queste infanzie di sofferenza! :)

      Elimina
  3. Che dire da quando ho provato la "tua" torta alla cola con quella glassa deliziosa qui in casa è richiesta spesso
    Puoi quindi immaginare che questo delizioso pollo, con quella salsina che decanti, mi attiri moltissimo
    Bravissima devo prepararlo prestissimo
    Ciao un abbraccio Manu

    RispondiElimina
  4. Abbiamo avuto un'infanzia molto simile. A casa mia le bibite gassate erano bandite e anche le patatine in busta erano un miraggio. Le vedevo solo ogni tanto d'estate, quando andavo da mia nonna. Ovviamente oggi ne ho sempre 2-3 tipi diversi in dispensa, come la Coca Cola (Zero anche per me) che non manca mai in frigo XD Detto questo, ovviamente questo pollo sarà mio molto presto! E comunque le autrici mi sa che hanno una passione per i peperoni... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia, anche tu!? E non solo le patatine, da me i Cipster erano visti come il diavolo quindi ora mi
      Ci faccio il bagno🤣

      Elimina
  5. Pure nella mia infanzia poche bibite gassate, ma il trauma peggiore era la Nutella, assolutamente vietata! La coca zero mi lascia un gusto insopportabile di dolcificante fino al giorno dopo, forse con la light? Non so se oserò, ho ancora il vivido ricordo di uno dei miei primi esperimenti culinari (miseramente fallito ben 34 anni fa!), la ricetta di un risotto coca cola e alloro assolutamente immangiabile!
    Anche se a leggere la descrizione e al veder la foto vien voglia eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai una bibita preferita usala al posto della coca zero, viene bene anche con la Pepsi e se non ti interessa tenere le calorie sotto controllo anche quella
      Tradizionale! E dai una chance all’ingrediente, se non ti fidi del pollo prova con la
      Torta
      Di cui parla Manu sopra ;)

      Elimina
  6. Nooo vabbè!!!
    Di cosa vogliamo parlare?? 😂😂
    Dopo la torta alla coca, Mayo biscotti, zuppa di pesce con la maionese, torta con la barbabietola...non vuoi non fare il pollo alla coca-cola??
    Solo tu potevi proporla...e ti adoro!!!
    Una ricetta un po' cialtrona 😋(come piace a nojatri) e un po' figa-Nigella style 😎.
    Non si può fare altro che provare, no??
    Mi togli una curiosità? Dopo averlo assaggiato, L'augusto consorte ti ha pagato il volo di solo ritorno per la madre patria?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha ebbene no sono ancora qui 😅 la coca giuro non si sente, sembra il pollo agrodolce dei ristoranti cinesi! Anzi ti comunico in diretta che non sapendolo
      L’ha scoperto oggi, perché gli è apparso il post su Instagram. Commento “ma come la
      Coca Cola?!”
      😀

      Elimina
    2. Io muoiooooo 🤣🤣🤣
      Siete troppi forti!!!!!

      Elimina
  7. Questa ricetta non me la posso perdere, anche se io non sono da Coca Cola zero o light! Se devo trasgredire lo faccio con quella classica! Molto intrigante questo pollo alla Cola orientale!
    Comunque mi sa che siamo tutte coetanee, figlie di un'Italia che ancora non conosceva il consumismo e di mamme dai sani principi! 😅😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, se non ti interessa tenere le calorie sotto controllo puoi usare benissimo la coca classica! E si, le nostre mamme ci hanno tirato su bene 😀

      Elimina
  8. Stefi, arrivo solo ora (per i motivi che sai...). Questa ricetta mi intriga (e non poco!) Una volta una persona mi ha confidato che nei ristoranti cinesei il pollo agrodolce è marinato nella coca cola.... bravissima per questa scelta audace !!! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Biagio, il tuo commento mi fa doppiamente piacere vista la situazione ;) si, so che viene usata come base per alcune salse ma la sdoganatura finale me l'ha data Nigella: se la usa lei, dobbiamo noi :D

      Elimina
  9. Dopo avere letto il titolo, anche questa volta ho capito subito chi presentava la ricetta ;)

    RispondiElimina
  10. Questo pollo è stato la mia cena di ieri sera: buonissimo!!!
    Solo, non ho dormito stanotte, e troppo tardi ho realizzato che zero calorie non equivale a zero caffeina: ho congelato le porzioni in più e... le consumerò tutte per pranzo! :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops!! A me la caffeina non fa nessun effetto da quel punto di vista , non ci ho pensato! Mannaggia! Meno male che almeno ti è piaciuto!

      Elimina
    2. Per essere buono, è veramente buono. Una delle porzioni surgelate sarà il mio pranzo di oggi: basta non mangiarlo a cena, e il gioco è fatto. Un beso!

      Elimina