venerdì 18 giugno 2021

GEMISTA

 

La ricetta che ho scelto oggi, è il piatto più amato dallo staff del Mazi restaurant e personalmente qualcosa che mi ricorda certe cene estive casalinghe, in cui le verdure ripiene troneggiavano trionfanti da teglie ormai tiepide, ma il cui profumo ti arrivava come un'onda d'urto golosa ed irresistibile. 
Sono semplici verdure ripiene, la cui preparazione parla di estate, di ortaggi lussureggianti e succosi, di cucina onesta e consolatoria, di donne di casa e tempo lento. 
Che mi piacerebbe tanto ritrovare. 
Questo è un piatto che parla di Grecia ma anche di Italia e di come una razza, sia una faccia. 

Ingredienti per 6 
3 melanzane (meglio quelle piccole e tonde ) 
5 piccoli peperoni verdi (io non li ho trovati ed ho usato i gialli)
2 piccoli peperoni rossi o peperoni Romano
2 pomodori cuore di bue 
2 patate pelate e tagliate in quarti 

Per il ripieno 
4/5 cucchiai di olio extravergine al bisogno
2 grandi cipolle finemente tritate 
4 spicchi d'aglio finemente tritati
600 g di manzo macinato 
200 ml di vino rosso
2 lattine da 400 g di polpa di pomodoro di ottima qualità
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 pizzico di zucchero
50 g di prezzemolo finemente tritato
5 cucchiai di riso tipo Originario 
sale e pepe 

Per la salsa
2 lattine da 400 g di polpa di pomodoro di ottima qualità 
75 ml di olio extra vergine d'oliva 
sale e pepe 

Sistemate le melanzane,  i peperoni e pomodori "in piedi" in una teglia in modo che stiamo perfettamente insieme. Aggiungete gli spicchi di patate negli spazi tra le verdure. 

Preparate il ripieno. Fate scaldare l'olio in una larga padella a fiamma viva, aggiungete le cipolle e l'aglio e saltate per c.ca 3 minuti fino a che non saranno morbidi ma non scuriti. Aggiungete la carne e cuocete, mescolando e sminuzzando con una spatola di legno, fino a che non sia bella rosolata e cominci ad attaccare alla base della padella. Aggiustate con sale e pepe quindi aggiungete il vino e continuate a cuocere fino a che il vino non sia evaporato. Aggiungete la polpa di pomodoro, il concentrato, lo zucchero e per finire il prezzemolo. Riducete la fiamma e fate cuocere per altri 20/30 minuti.
Rimuovete la salsa dal calore, aggiungete il riso, mescolate bene e tenete da parte. 

Mentre il ripieno sta cuocendo, tagliate la cima delle melanzane, dei peperoni e dei pomodori, conservando i "coperchi" ed togliete la polpa delle melanzane (tenetela da parte per saltarla con aglio e prezzemolo, qualche pomodoro e servirla con la pasta o un risotto). Mettete la polpa del pomodoro in una larga ciotola. 
Preriscaldate il forno a 200°C.  
Con un cucchiaio riempite le verdure con il ripieno di carne. Rimettete le verdure nella loro originaria posizione nella teglia e copritele con il proprio coperchio. 

Per la salsa, aggiungete la polpa di pomodoro ai pomodori freschi nella ciotola, condite con l'olio extravergine ed una buona macinata di pepe e sale. Mescolate bene e versatela tra le verdure ripiene coprendo gli spazi ma non sopra le verdure.

Cuocete per 1h e mezza, 2 ore, fino a che le verdure non saranno morbide, girando la teglia ogni 20 minuti in modo che si cuociano uniformemente e non si brucino da una sola parte. In base alla forza del proprio forno è possibile che le verdure siano pronte un po' prima del tempo indicato. La chiave della riuscita è avere un occhio e girarle regolarmente. 
Servire una volta pronti. 
  • La stagione delle cene in terrazza a casa mia, è stata aperta con questa ricetta. Quando l'ho letta mi sembrava di una lunghezza impossibile, invece si fa praticamente da sé, come quando si prepara il ragù, dove il lavoro più lungo e preparare la base per il soffritto. Insomma, dopo che avrete svuotato e sistemato le verdure, il ripieno si farà da solo in un attimo. Dovrete solo riempirle e metterle in forno ed aspettare. 
  • Fondamentale la rotazione della teglia durante la cottura. Dopo c.ca 1 ora, le mie verdure erano già piuttosto cotte in superficie quindi ho coperto il tutto con un foglio di alluminio, per non farle scurire troppo. Ed ho continuato a cuocere per un'altra mezz'ora. Erano perfettamente fatte. 
  • Nota sull'aggiunta del riso: si cuoce nel ripieno con l'umidità della salsa. Se però come me userete delle melanzane lunghe e tagliate a metà, quei chicchi di riso che resteranno in superficie vi appariranno come crudi. In realtà non lo sono perché comunque si cuociono ma la ragione del coperchio in questa ricetta, è proprio per dare cottura uniforme al riso, che nella carne ci sta divinamente. 
  • Le patate dovrebbero essere di più: cuocendosi assorbono i succhi e si insaporiscono tantissimo. Il problema è che le persone faranno a gara per rubarsele. 
  • Se amate come me, le verdure ripiene, questa è una versione assolutamente da provare. Facile, schietta, il sapore deliziosamente semplice e pieno, vi farà ricordare piatti del passato e soprattutto godere del profumo dell'estate che ci aspetta. 
  • Buonissima, ben spiegata, facile, di stagione, ottima anche il giorno dopo appena tolta dal frigo. Insomma non posso che dire:
PROMOSSA ALLA GRANDE! 


16 commenti:

  1. Questo è esattamente il tipo di ricetta che mi fa impazzire. Sapore di casa, di estate, di pranzi vacanzieri e spensierati; si tratta inoltre di un piatto completo ed equilibrato, visto che contiene proteine, fibre e carboidrati.
    Credo che mi cimenterò proprio questo fine settimana, per avere schiscette sfiziose e diverse dal solito da portare in ufficio.
    Grazie Patty, e... foto meravigliose, come al solito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio come te Mapi. Sono ricette a cui non resisto.
      Un bacione.

      Elimina
  2. Mia mamma, quando aveva più forza e volontà, faceva spessissimo questa ricetta, durante l'estate, senza sapere come si chiamasse, e inoltre senza il riso perché lei non ne è una fan...
    tutto questo per sottolineare, come dici tu, che siamo veramente una razza unica mediterranea. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo. io ho ritrovato sapori che avevo dimenticato e che mi hanno riportato all'infanzia. E' straordinaria l'eredità che porta la contaminazione tra i popoli.

      Elimina
  3. La ricetta perfetta per l’estate! Quella che attacchi pure al ritorno dal mare, davanti al frigo, o da servire per una bella cena tra amici all’aperto…grazie Patty, è bellissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Stefi, il merito tutto alla ricetta.

      Elimina
  4. Favolosa Patty! Giusto l'altro giorno marito chiedeva delle verdure ripiene. Ho capito che ricetta seguire. Ovviamente aggiungendo molte più patate :P

    RispondiElimina
  5. Davvero una ricetta meravigliosa, potrei mangiarne in quantità industriale...però a Milano ci sono 34 gradi e a quasi due ore di forno non credo di poter sopravvivere. Aspetterò tempi "peggiori"...😀 un abbraccio AlbertoMassimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica cosa negativa di questa ricetta, è dovere accendere il forno. Purtroppo! Un abbraccio.

      Elimina
  6. A Patrasso e di conseguenza a casa mia sono solo con il riso e mi "toccano" ogni 4/5 giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che bellezza...voglio venire anche io a casa tua!
      Un bacione

      Elimina
  7. Sui ripieni sono un po' come gli Inglesi, per cui oltre la loro terra c'è, appunto, l'Oltremanica. Oltre le verdure ripiene genovesi, c'è un magma indistinto di roba che boh, li assaggiamo, ma intanto come i nostri- etc etc. E devo confessare che fino a non troppi anni fa non ho mai trovato niente che mi smuovesse da questa convinzione, meno che mai se il ripieno era a base di carne e di riso. Poi c'è stato Singapore, c'è stata una rieducazione del palato (forzata, ma evidentemente il mio aveva bisogno di questi metodi :) e ora le apprezzo in tutti i modi. E visto che devo recuperare giusto quei 50 anni di astinenza, salvo anche questa meraviglia qui :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaahah. Mamma mia, spero che tu non decida di cucinare tutto insieme o per lo meno, fallo in terra britannica che è più fresco.
      Un bacione

      Elimina
  8. Mi piacciono tanto le verdure ripiene, e queste sono davvero super! Stupenda scelta, realizzazione e foto :)))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. L'ho fatta lo scorso week-end, e ho solo un appunto da fare alla ricetta: non dice di salare leggermente le verdure prima di farcirle. Ho pensato che il ripieno fosse sufficientemente sapido e non l'ho fatto, ma ho trovato le verdure-contenitore piuttosto insipide, e le melanzane sono risultate amarognole. Un piccolo aggiustamento di tiro per una ricetta che comunque si è rivelata molto gradevole.

    RispondiElimina