mercoledì 13 febbraio 2019

WEIRD AND WONDERFUL BANANA CAKE




Ops, I did it again :)
Niente da fare, è più forte di me: vedere maionese tra gli ingredienti di una ricetta dolce mi fa capitolare all'istante.
E non perchè sia matta, ma perchè mi sono convertita da quando provai per la prima volta quei certi biscotti che fanno ormai da oltre dodici anni il giro del web suscitando una certa inquietudine prima, e ovazioni a non finire ad assaggio avvenuto.
Sia chiaro: mai rivelare l'ingrediente segreto.
Rimanere sul vago a seconda di chi sia il vostro pubblico è l'arma migliore.
Buttatela sulla lavorazione, su un trucchetto, su uno stampo magico, ma non dite mai "maionese".
Eppure sono solo uova e olio, ingredienti più che legittimi dentro un dolce...
Che poi i dolci con la maionese non hanno fatto certo la loro apparizione con i biscotti di cui sopra: i primi ricettari che ne riportano una versione appaiono negli Stati Uniti addirittura nei primi anni venti.
Niente di nuovo sotto il sole, dunque.
Schiacciate le banane, versateci sopra il barattolo in questione, trattenete il respiro e fidatevi: così dice Kristen Miglore.
Io invece vi dico di respirare normalmente e seguire tutto alla lettera: d'altronde la ricetta è attribuita a Lucy Cufflin, che dopo aver studiato al Cordon Bleu è diventata chef in uno chalet di montagna ed ha pubblicato diversi libri di ricetta che le sono valsi il titolo di "queen of shortcuts", la regina delle scorciatoie in cucina.
Sta di fatto che chiunque l'abbia assaggiato mi ha implorato di rifarlo.
L'augusto consorte sottoposto al test casalingo del "indovinacosac'èdentro", a cui suo malgrado è ormai uso da molti, molti anni :) ha nominato qualunque cosa per pura disperazione arrivando ai cetrioli e pomodori solo perchè li ha visti in frigo quello stesso giorno.
Che se la cucina deve essere anche divertimento, qui ce n'è a più non posso ;)




WEIRD AND WONDERFUL BANANA CAKE
per 8 persone

250 g di banane molto mature ben schiacciate (circa 3)
200 g di light brown sugar
250 g di maionese di buona qualità
105 g di caffè appena fatto oppure acqua
250 g di farina
un cucchiaino e tre quarti di bicarbonato
un generoso pizzico di sale
un paio di cucchiai di zucchero grezzo


Preriscaldare il forno a 175 gradi e posizionare una grata nel ripiano centrale. Foderare con carta forno uno stampo da plumcake lasciando che salga di almeno 2 cm oltre i bordi (23cm/13cm/6,5cm. La misura è importante perchè il dolce una volta cotto arriverà fino all'orlo. Se si usa uno stampo più piccolo una parte dell'impasto va necessariamente cotto altrove, stampini da muffin etc controllando ovviamente la cottura che più piccolo è lo stampo, più sarà breve)

In una ciotola mescolare le banane, la maionese ed il brown sugar finchè il tutto sarà ben amalgamato quindi unire il caffè (o acqua).
Aggiungere quindi farina, sale e bicarbonato, mescolare ad ottenere un composto omogeneo quindi versare nello stampo preparato. Cospargere con un poco di zucchero grezzo e cuocere per curca 50-60 minuti, finchè uno stecchino inserito al centro uscirà pulito.

Sollevare il dolce dallo stampo aiutandosi con la carta forno (non capovolgetelo, la parte zuccherata rimane in cima) e farlo raffreddare.
Conservarlo in un contenitore ermetico in luogo fresco, ma rimane perfetto anche per cinque giorni: sarà solo la crosticina zuccherata al limite a perdere un poco di croccantezza.




NOTE

- il dolce non è buono: è buonissimo. Tutti a chiedermi che spezie ci fossero, che aromi avessi usato, quale magia o ingrediente segreto. Il particolarissimo profumo è dato dal'uso del caffè che vi invito assolutamente a non sostituire con l'acqua, esperimento fatto e la torta diventa molto, molto più scialba.

- ci si raccomanda di usare maionese di buona qualità. Nel libro vengono menzionate la Hellman's, che ho usato io,  o la Best Food (che, piccola curiosità, è solo un altro nome per la Hellman's e con questo viene commercializzato fuori dagli USA. Voi, la migliore a cui abbiate accesso.
  
- il light brown sugar non è zucchero di canna ma ciò che in Italia viene chiamato zucchero melassato, ovvero zucchero semolato addizionato di melassa. Le diciture "light" o "dark" si riferiscono alla quantità di melassa utilizzata in aggiunta allo zucchero. Se non lo trovate potete farlo in casa utilizzando 200 g di zucchero semolato e 20 g di melassa.

- nonostante quello che a prima vista si potrebbe pensare visti gli ingredienti, il dolce non risulta per nulla pesante, nè stucchevole. Morbidissimo ma con la consistenza perfetta per essere tagliato a fette, profumato di banana senza che questa sia prevalente. Dura diversi giorni, se possibile diventa ancora più buono. Sicuramente il migliora banana bread mai preparato.

- le banane da utilizzarsi devono essere veramente, ma veramente mature. Non frullatele ma schiacciatele con una forchetta o con uno schiacciapatate esattamente come indicato.

- serve dirvi che la torta è stata già replicata a grande richiesta? E per chi fosse interessato è venuta benissimo anche con una maionese vegana.
Non stupirà quindi che sia


PROMOSSA TRA GLI APPLAUSI


40 commenti:

  1. Un banana brest non.l'hk mai assaggiato. O forse sì, ed è proprio l'odore ed il sapore della banana che mi risulta improbabile o almeno inusuale, benché la banana, da sola, mi piaccia. Comunque questo lo voglio provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, a me piacciono molto le banane ma non i banana bread. Ora ho cambiato idea :D

      Elimina
  2. Che sia la volta buona che mi faccia piacere (o anche solo venire bene) un banana bread? Dico solo che quei famosi biscotti sono tra i più buoni che ricordi, perciò questa torta va provata asap! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non piacevano i banana bread....prima :D questo è una rivelazione!

      Elimina
  3. Il classico banana bread odora troppo di banana e non ci piace, nonostante in casa ci piaccia come frutto.
    Gli do un'altra possibilità con questa banana cake...d'altra parte ho la garanzia dell'Augusto Consorte, giusto?
    Ps:chiedo scusa per il pasticcio sopra :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono con te: mi piacciono le banane ma non mi sono mai piaciuti i banana bread. Ora ho cambiato idea, vedrai :D

      Elimina
  4. Mi prudono già le mani dalla voglia di provarlo. Sarà l'esperimento dolce del weekend.
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa mia reazione quando ho letto la ricetta la prima volta :D

      Elimina
  5. non ci posso credere, morto, sepolto e resuscitato !
    ma - io - ne- se ????
    (e ci sono pure i biscotti sul tuo blog!)
    ne sai una piú del diavolo, Araba Felice!
    ciaooooooooo

    RispondiElimina
  6. Da una parte mi fido di te e della maionese :D, dall'altra il mio esperimento con le banane nel dolce finì direttamente nella spazzatura. Vediamo le prime banane troppo male che fine fanno, che qui ai Caraibi non fai in tempo a comprarle che passano! Why not ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dolci con le banane mai sono stati amati in casa arabafelice (tranne il Banana Pudding della Magnolia bakery a New York, ma questa è un'altra storia) fino alla prova di questo qui sopra. Invece di buttare le banane, che alle mie latitudini fanno in fretta a passare come alle tue, prova a metterle qui e mi saprai dire!

      Elimina
  7. ahahahaha, sto ancora ridendo pensando a tuo marito che lancia lì supposizioni basandosi su quello che vede in frigo, che tanto mi ricorda una certa persona che condivide il mio letto.
    Rido da sola. Ancora di più se penso che la maionese è una semplice emulsione di uova ed olio aiutata da un tocco di acidità e che tutti pensano sia soltanto una salsa da condimento per roba salata, e che probabilmente farebbero facce disgustate al solo pensiero di usarla in un dolce.
    Il bello della pasticceria è che è tutto un po' magico, strano e meraviglioso!
    Odio le banane nei dolci, ma questa giuro, la faccio di corsa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty anche io non amo i dolci alla banana, ma qui è tutta un'altra storia ;)

      Elimina
  8. Ciao Araba Felice ! Vorrei provare ovviamente a farlo questo dolce( sono una fan da un bel po' dei famosi biscotti alla maionese , che sono stati una rivelazione , da te postati qualche anno fa :)!) e ho pure tutto in casa ... però mi servirebbe per favore solo una precisazione sugli ingredienti se puoi darmela .: la Moka da quante tazze devo fare per ottenere 105 gr. di caffè? Ho provato a cercare l'informazione on line , ma non ho trovato nulla, sob /sigh! Grazie anticipate , Ambra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, ho usato in realtà la macchinetta Nespresso facendo circa 3 caffè...quindi direi la moka almeno da 3 tazze :) fammi sapere come viene!

      Elimina
    2. Grazie grazie!!! Lo faro' e ti scrivo!

      Elimina
  9. Mi piace molto il banana cake e se questo con la maionese è strepitoso non vedo l'ora di provarlo!!!!!
    grazie per questa bella ricetta :-)

    RispondiElimina
  10. Scusa la domanda ma lo zucchero melassato si trova nei supermercati?....monica milano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me in Arabia si :D a parte gli scherzi, in Italia ho visto il brown sugar all'Esselunga. Mi pare di capire che sei di Milano, allora sicuramente lo trovi da Eataly o Peck ;)

      Elimina
  11. Stefi, se normalmente non ti piacciono i Banana Cake, e questo l'hai adorato... io, che già li apprezzo, me ne innamorerò perdutamente!!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure mia sorella che odia i dolci alla banana ieri l'ha fatto dicendomi che invece è buonissimo!!! Quindi tu parti avvantaggiata :D

      Elimina
  12. Dopo aver provato i biscotti alla maionese non possono non provare anche questo. Vado a comprare le banane :-)

    RispondiElimina
  13. Da noi la frolla alla maionese proveniva da una signora russa, amica di mia suocera e anche lei, povera, aveva passato speso un sacco di tempo a convicere le signore scandalizzate del fatto che fosse comune, in certi posti, utilizzare questo ingrediente- me compresa, perchè non ci volevo credere. la conversione è avvenuta al primo morso, però, senza troppi giri di parole. Il banana bread l'ho scoperto qui, invece, perchè (mi spiace dirlo) in Italia non abbiamo idea di cosa sia: saranno le banane, probabilmente, ma riesco a mangiarne un pezzettino pure io che normalmente odio questo frutto. Il resto, me lo dici tu- che sei la migliore delle garanzie. E mettiamo in cima alla lista pure questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo e le banane dove sono io sono molto diverse da quelle italiane, credo faccia parte della differenza. Quanto al resto, ci vuole quel piccolo leap of faith all'inizio e poi si diventa...totalmente credenti :)

      Elimina
  14. Ciao Araba Felice vorrei fare questo dolce utilizzando la maionesse vegan fatta in casa (latte di soia e olio) tu l'hai provata? Ho questo dubbio perchè su un sito inglese consigliavano di utilizzare una maionese con alta percentuale di uova per la buona riuscita!!!! Proponevano anche una versione con le carote al posto delle banane, che ne pensi. Grazie e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, dunque ho realizzato uno di questi loaf in versione vegan per esigenze dei commensali ma ho usato una mayo vegan acquistata. Non so con quella fatta in casa ma deve essere comunque ben soda. Quanto alla versione alle carote non ti so dire :)

      Elimina
  15. L'ho appena fatto e assaggiato caldo... È buonissimo, grazie! Ps: maionese coop ;)

    RispondiElimina
  16. Ciao Araba felice, ti seguo da tanto e ho fatto tante tue ricette. Vorrei fare questo dolce ma il problema è la maionese che ho comprato apposta. Ho preso la Hellmann's ma ho visto che ha dentro pure la senape. E' quella giusta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, per il dolce ci vuole una maionese normale, non aromatizzata.

      Elimina
  17. Ciao Araba felice! Ho fatto il dolce a dose doppia ( quindi ho usato in tutto 8 tazzine da caffè fatte con la macchina espresso del bar del consorte, che fa un caffè eccellente )nella versione Vegana con maionese vegana Bio acquistata pronta,la migliore che sono riuscita a trovare (... non avevo tempo e del latte di soia adatto a farla in casa ) per poterne offrire 1 dei 2 a una coppia di amici appunto vegani. Ho sostituito metà dose di farina con farina integrale 1( 250 gr. su i 500 gr. totali)e il resto con farina 0. Il lightbrown sugar è statoautoprodotto con la tua ricetta del softbrown sugar , visto che non lo trovavo. Chissà , forse quello che dovevo usare è tutt'altro ( ma cos'è??? Forse un Muscovado???Nel dubbio e per non "romperti" ulteriormente io ho fatto così;)!) Confermo che il dolce è buonissimo e per niente stucchevole come descrivi nelle tue note. La banana si sente al punto giusto come dici tu , ma confesso anche se fosse stata prevalente non sarebbe stata un problema , dato che amo i dolci alla banana ...il difficile è trovare ricette alternative alle solite mousse o banana bread e farli veramente buoni! Proverò anche a rifarlo con maionese normale, per curiosità personale . Grazie tantissimo a te e a tutte voi mitiche creature dello Starbooks!Vi seguo costantemente con rinnovata curiosità e giubilo a ogni ricetta , anche se non ho sempre tempo di provare tutto quello che vorrei tentare di riprodurre!Un abbraccio collettivo a tutte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per averlo provato! Hai fatto benissimo a fare il brown sugar in casa, in alternativa un Muscovado può andare bene se non trovi proprio il brown sugar originale. Sono contentissima del buon risultato ottenuto, immagino anche gli amici vegani siano rimasti soddisfatti ;)

      Elimina
    2. Un trionfo assoluto sia in versione vegana che normale: forse addirittura piu' apprezzato in versione vegana anche dai non vegani. Partiti con l'assaggio stato tutto un tripudio di " OHHHH" ..."AHHHH " e di " MA è INCREDIBILEEEE": quest'ultimo riguardo alla combinazione banane +caffè!Metà delle " cavie" ha fatto il bis immediato ( ne avevo fatti appunto 2).Mi hanno già chiesta di rifarla per la 3° volta e mi hanno chiesto la ricetta in 4, ahahah! A 2 di loro ho già preparato la dose di brown sugar fatto in casa da me perchè non hanno tempo per farlo e non riuscivano a trovarlo!E' un dolce veramente goloso ,delizioso oltre che particolare e ancora grazie di averlo postato. E' già nel mio personale elenco /archivio insieme ad altri dei tuoi must , cara Araba!

      Elimina
    3. Sono felicissima! Il brown sugar si trova online abbastanza facilmente quando ti stanchi di farlo da te ;) Non sai quante volte l'ho già rifatto anche io, e una volta per un evento 5 tutti insieme ahahha

      Elimina
  18. Ciao! Oggi voglio proprio fare questo loaf, ma ho due domande:
    1-Meglio il caffè americano, la moka o le cialde?
    2-se faccio la maionese in casa viene buono uguale o magari anche meglio o la cosa migliore è usarne una industriale?
    Grazie mille
    Brunella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo solo ora è mi scuso....il caffè meglio moka o cialde. Se fai la maionese ti viene bene ma mi raccomando che sia ben soda come quelle comprate :)

      Elimina