venerdì 30 marzo 2018

LISBON: TIRIAMO LE SOMME?



Se ci avete seguito per tutto il mese di marzo, il Tiriamo le Somme di oggi non dovrebbe essere una sorpresa. Le ricette sono state tutte promosse, le critiche sono state decisamente entusiaste, i giudizi unanimi si collocano nella fascia alta del gradimento senza se e senza ma. 
A scanso di equivoci, non ci saranno sorprese: Rebecca Seal ha fatto un altro centro, dopo Istanbul, raccontandoci di una cucina portoghese che si rispecchia nel suo passato ma che non ha paura a guardare il futuro e lo ha fatto con una rassegna di ricette completa, in una confezione editoriale accurata e preziosa. Cosi preziosa che sarebbe limitativo relegare questo libro al solo scaffale della "cucina", visto che basta sfogliarne le pagine per immergersi nei colori più vividi dei paesaggi di questo Paese, nelle storie raccontate da volti rugosi e da mani operose, nei paesaggi che mozzano il fiato e stringono il cuore in una morsa che solo un volo per Lisbona potrà sciogliere. 
Di libri di cucine straniere ne abbiamo starbookati tanti, in questi anni: ma pochi hanno saputo raccontarle con gli stessi accenti di poesia che Rebecca Seal condensa nelle sue pagine, senza che vengano mai meno la puntualità delle spiegazioni delle ricette e l'affidabilità della loro riuscita. Da qui un Tiriamo le Somme che, come non succedeva da parecchio tempo, si chiude su una cifra tonda, con un accordo pressochè globale e un invito a considerare di fare spazio nelle vostre librerie anche a questo volume. Per cucinare, per imparare, per sognare. 
Ci rivediamo ad Aprile, con un nuovo Starbook!

6 commenti:

  1. Già preso Lisbon e pure Istanbul in tempi non sospetti. Sintonia questa è sintonia. Grazie a presto.

    RispondiElimina
  2. Grazie per la scelta - ogni volta che passo da voi, trovo nuova linfa cui attingere ;-)

    RispondiElimina
  3. Non un semplice libro di cucina ma un vero e proprio tuffo, modernizzato, nella realtà portoghese. Grazie Alessandra!

    RispondiElimina
  4. In occasione della festività, preparerò ancora quel polpo !!! Grazie Alessandra per averci condotte in Portogallo :D

    RispondiElimina
  5. Sto già prenotando le mie prossime vacanze in Portogallo... e ho detto tutto! :-)

    RispondiElimina
  6. Io non vedo l’ora di tornare in Portogallo... :)))
    Questo libro si è conquistato un posto nella sezione “preferiti” della mia libreria!

    RispondiElimina