domenica 22 gennaio 2017

MINESTRA DI FINOCCHIO E SEDANO RAPA CON SCORZA DI ARANCIA


Un contributo per il Redone, ce lo manda Veronica Rivecca che ben conosciamo, visto che è una delle Redoner di questo mese. Lo pubblichiamo molto volentieri.

Ecco cosa ci scrive...

Attingo molto spesso a questo libro, le ricette non sono mai banali e sempre di sicura riuscita.
In inverno mi soddisfa molto preparare vellutate e minestre, sono uno dei miei comfort food preferiti; questa in particolare mi permette di utilizzare un ortaggio poco conosciuto ma che ho imparato ad apprezzare.

MINESTRA DI FINOCCHIO E SEDANO RAPA CON SCORZA DI ARANCIA
(Hugh Fearnley-Whittingstall – River Cottage Veg )
Ingredienti 
(per 4 persone)

30 gr di burro
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
4 scalogni o 1 cipolla media affettati
3 bulbi di finocchio grandi (circa 750 gr) affettati (conservate i rametti)
1/4 sedano rapa grande (circa 250 gr) sbucciato e tagliato a dadini
la scorza grattugiata di un'arancia
500 ml di brodo vegetale
sale e pepe macinato fresco
4-6 cucchiai di panna acida

Riscaldate il burro e l'olio in una casseruola grande su fiamma media; aggiungete gli scalogni o la cipolla e saltateli a fuoco lento per qualche minuto. Aggiungete il finocchio e il sedano rapa, mescolate bene, coprite e continuate la cottura per 10 minuti.
Unite la scorza di arancia, il brodo, sale e pepe; portate a bollore e cuocete per 15 minuti circa, fino a quando le verdure non sono tenere.
Riducete in purea la minestra con un frullatore, aggiungendo altro brodo o acqua per regolare la consistenza. Potreste dover frullare più a lungo del solito a causa delle fibre del finocchio, ma non dovrebbe servire passare la minestra in un setaccio.
Riscaldate la minestra, se necessario, regolate di sale e pepe e servite con un cucchiaio di panna acida, qualche rametto di finocchio e parecchio pepe macinato fresco.

Non ci sono particolari difficoltà, la ricetta è spiegata benissimo, il sapore dolce del sedano rapa si sposa benissimo con il finocchio quindi è

PROMOSSA
Veronica Rivecca

15 commenti:

  1. Mannaggia che dalle mie parti il sedano rapa nemmeno se corrompo il verduraio che per i lamponi fa i miracoli ma questo nemmeno ha capito cosa sia ancora :D bellissima ricetta, Veronica, e mi hai ricordato un libro che devo tirar giù dalla mensola più spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi dispiace per il cavolo, faccio fatica a trovarlo anche io quindi immagino la tua difficolta nel deserto! ;) Le nostre cene questo inverno provengono in buona parte da questo libro ;)

      Elimina
    2. Ops volevo dire sedano non cavolo! ;P

      Elimina
  2. Intanto grazie per la tua partecipazione assidua e per la sua qualita'. oltre a proporci sempre ricette ben realizzate, recuperi libri che rischiano di finire nel dimenticatoio (ahinoi, e' il destino della comunicazione sul web), interpretando in pieno lo spirito del Redone. Questa zuppa e' una meraviglia, la quintessenza di un cibo che sa nutrire corpo ed anima, senza apesantire, ne' l'uno ne' l'altra. Grazie davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille delle belle parole e grazie a tutte per l'opportunità!

      Elimina
  3. anche a me dopo averti letta mi è subito venuta voglia di preparare questa zuppa, molto invitante e molto invernale.
    grazie davvero per la tua partecipazione al nostro progetto, siamo davvero contente quando le persone ne capiscono lo spirito e partecipano in modo così costruttivo!
    a rileggerti, dunque...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi, è una bellissima opportunità e sono felice di partecipare!

      Elimina
  4. Lo sai che ho usato veramente pochissimo il sedano rapa da quando cucino? Mi sono fatta una vellutata di finocchi in questi giorni...mannaggia, mi sarebbe piaciuta tanto questa zuppetta....da rifare immediatamente.
    GRazie cara Veronica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, io l'ho conosciuto durante una vacanza in Trentino e quando lo trovo mi piace usarlo, soprattutto in creme o vellutate.

      Elimina
  5. Il sedano rapa l'ho scoperto anni fa e mi piace molto anche se, non so perché, lo mangio poco! È delizioso anche crudo e grattugiato insieme ad un'insalata :)
    Grazie Veronica, il tuo contributo arrichisce sempre lo Starbooks :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Lo proverò anche crudo, grazie per il suggerimento!

      Elimina
  6. Sono leggermente intollerante al sedano, e il sedano rapa per me è assolutamente out, perché contiene in concentrazione elevatissima gli allergizzanti che non posso assumere. So però che finocchio e arancia stanno benissimo insieme, e adoro letteralmente le zuppe, specialmente in inverno.
    Immagino pertanto quanto sia buona questa, che solo dalla foto è assolutamente invitante, e non sai quanto mi dispiaccia non poterla provare.
    Una meraviglia, che ti ringrazio di aver scelto per il Redone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, peccato tu non possa provarla...

      Elimina
  7. Ho preparato oggi! È solo adesso mi sono accorta che ho tralasciato la scorza di arancia ..ma venuta buonissima lo stesso! È prima volta che uso sedano rapa ....direi che il debutto andato alla grande!
    Grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Sicuramente è ottima anche senza scorza di arancia, la prossima volta te la ricorderai, parlo per esperienza ;)

      Elimina