sabato 19 ottobre 2013

NOODLES IN BARATTOLO PER LO STARBOOKS REDONE DI OTTOBRE



Lo Starbooks Redone del mese di Ottobre si è concluso qualche giorno fa.
Prima di comunicare, presto, chi avrà vinto pubblichiamo la ricetta proposta da Federica B, lettrice senza blog :


La ricetta che ho scelto per lo Starbooks Redone viene dal libro River Cottage Veg di Hugh Fearnley-Whittingstall ed è quella dei Noodles in barattolo.
L'ho preferita, alle altre provate, perchè sono sempre alla ricerca di prelibatezze take-away da portare in uffficio per la pausa pranzo.
Il momento in cui stacco dal lavoro, pur rimanendo in azienda (e a volte addirittura in ufficio) deve essere qualcosa di risollevante, vivace, che mi ristori e mi faccia trovare un po' di spirito positivo che a volte mi perdo per strada durante la mattinata.




Per cui ecco la ricetta dei...

NOODLES IN BARATTOLO
Ingredienti per una persona

un barattolo a chiusura ermetica che resista al calore (questo non si mangia ;)
un nido di noodles all'uovo a cottura rapida
1 cucchiaino di brodo granulare di verdure o 1/4 di dado
un pizzico di zucchero di canna
 1carota piccola sbucciata e affettata sottilmente o a julienne
3-4 cipollotti tagliati e  affettati finemente (ne ho messo uno perchè era graaaaande!)
6 piselli in baccello o una manciata di quelli surgelati
1 foglia di insalata o cavolo verde oppure un paio di foglie di cavolo cinese tagliate a listarelle (ho affettato una foglia di cavolo cappuccio)
mezzo cucchiaino di zenzero fresco
mezzo spicchio d'aglio grattugiato
un quarto di peperoncino rosso o verde senza semi, tritato (i semi li ho lasciati perchè amo il piccante)
2 cucchiaini di salsa di soia
succo di mezzo lime

Mettere tutti gli ingredienti tranne la soia e il lime, in un barattolo.
Quando siete pronti per pranzare versate acqua bollenti fino a coprire il tutto, circa 250ml, schiacciando un po' gli ingredienti. Coprire e lasciar riposare 8-10 minuti mescolando un paio di volte; aggiungere quindi la soia e il succo di lime!



Io impazzisco per i sapori asiatici e questa ricetta ne è ricca grazie al mix di zenzero fresco grattugiato, aglio, peperoncino, salsa di soia e lime per cui se come me volete una pausa pranzo diversa e che faccia sgrnare gli occhi ai colleghi ecco...accomodatevi perchè Hugh con il suo esperimento 

E' PROMOSSO! (alla grande!)






23 commenti:

  1. a me queste cose riempiono il cuore di gioia.. perchè se è vero che internet ha milioni di pregi, il rischio di tagliar fuori chi non bazzica in modo attivo sul web c'è. Con la conseguenza- gravissima- che si pensi che la passione per la cucina sia appannaggio esclusivo di chi si apre un blog: errore tremendo, sia chiaro. quindi, è un doppio evviva, quello che lancio a Federica: in primis per essersi buttata nella mischia, in secundis per averlo fatto in questo modo: con una competenza, una abilità e una disinvoltura consumate, proprie di chi in cucina ci sta per amore e per davvero. Per cui, mille complimenti- e benvenuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al mondo c'è chi sogna di ricevere la telefonata del Papa e chi invece sogna di leggere un apprezzamento così bello da "Alessandra-quella-di-menù-turistico-!"....io sono fra questi ultimi ovviamente!! :D
      E' davvero emozionante vedere una mia ricetta con le mie foto proprio qui, sul mio blog preferito, con tutte le altre ricette descritte e provate dalle mie food-blogger preferite!
      Mi viene così naturale cucinare e mi piace così tanto che lo considero sotto tutti i punti di vista il mio hobby preferito, anche se quando lo dichiaro con gli occhi illuminato poi vengo guardata come una pazza! :)

      Grazie di questa stupenda opportunità, siete mitiche! :*

      Elimina
    2. ma se lo avessi saputo, che la Federica B. era la Fede... ti facevo chiamare dal papa, guarda!!! ma grazie a te- e si vede quanto tu ami cucinare, credimi... bravissima!!!

      Elimina
    3. Oddio che emozione!! :))

      Guarda già che ci siamo mi auguro di poter buttarmi nella mischia del tutto!! :)

      Elimina
  2. Non amo moltissimo i noodles ma così sono sicura che mi piacerebbero! :) ♥
    Bellissimi e colorati questi tuoi noodles in barattolo ^^ quanti bei colori. E penso anche che siano ottimi così :') bah, tentar non nuoce, no?
    Li proverò!!
    Un abbraccio,
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Sono così semplici da preparare e così confortanti da mangiare che sono sicura che ti piaceranno da impazzire! Io li ho provati anche con le italianissime tagliatelle! :-P

      un bacione! :)

      Elimina
  3. Anch'io adoro questi noodles con tutte le aggiunte che hai menzionato, si trovano ma non sono la stessa cosa anche pronti di una linea cinese basta aggiungere come dici tu l'acqua bollente. Ora non ho più questo problema ma non in tutti gli uffici purtroppo l'acqua giusta bollente è reperibile e allora....basta anche una meno bollente secondo te....mia figlia adora questo ma non ha possibilità di avere l'acqua bollente ma solo diciamo calda di rubinetto.... Ciaoo buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per comodità ho comprato un bollitore da tenere in ufficio perchè mi piacciono molto anche le tisane d'inverno, però direi che l'acqua molto calda del rubinetto potrebbe essere sufficiente! Vale la pena di sperimentare! :)

      Ciao!!

      Elimina
  4. Bravissima, Federica!
    Devo dire che, seppur di fronte allo schermo di un pc alla scrivania del lavoro, questo "baracchino" (o barattolino, ma sono sottigliezze) è davvero invidiabile!
    E brava per esserti buttata nella mischia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulietta!!!! :))
      Eh...queste pause pranzo in ufficio bisogna renderle vivaci altrimenti...aiuto!!!! :)

      Ciao!!! :)

      Elimina
  5. Questa me la segno per il garcon a cui piacciono tanto i noodles :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I noodle sono anche la mia passione! Vale la pena sperimentare! :D

      Elimina
  6. Vengo qui da una segnalazione su Facebook di Araba felice e mi ritrovo a leggere questo post di Federico a cui faccio i complimenti!
    Immagino la bella soddisfazione.
    Ma qui la soddisfazione e' anche mia perché io sono tra quelle che "un piatto di noodles ti ristora". E spesso in ufficio li mangio. Ma non ci dico il dramma.. A parte questione odore (mi barrico nella stanza e cerco di cambiare aria prima del rientro perché poi noi in ufficio riceviamo clienti nel pomeriggio!) ma ogni volta non so come gestire il condimento. Infatti, spesso mi porta i pacchi di noodles con i condimenti pronti in busta (un delitto per una blogger, lo so) ma era l'unico modo per me.
    Ora mi leggo questa genialata e mi chiedo come ho fatto a non pensarci!
    Da lunedì basta glutammato ;-) e ora esco a comprarmi vasetti così vuoti.
    Grazie Federica e grazie stefi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FedericA (no FedericO) scusate il refuso.

      Elimina
  7. Ciao Vaty!! Ma sai che io leggo sempre il tuo blog e traggo infiniti spunti tra ricette e dispense sulla fotografia?? Mi fa piacere aver potuto ricambiare anche se in minima parte :)
    Appena ho visto la ricetta sul libro sono corsa in dispensa a trovare un vaso vuoto e ho sperimentato subito! Spero ti piacerà! :)
    Un abbraccio e grazie a te di essere passata!! :)

    RispondiElimina
  8. Fantastico ! Io che devo prepararmi qualcosa da portare ogni giorno credo che provero' tra poco ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai come sono divertenti e buoni!! :)

      Elimina
  9. ciao federica! avevo adocchiato questi noodles sul libro di hugh e sono molto contenta che tu li abbia provati per noi! sei bravissima, grazie mille!! e in bocca al lupo :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina! E...crepi il lupo!!!! :))

      Elimina
  10. Bellissima idea..devo provarla assolutamente, dato che sono pure io una di quelle che mangia pranzo davanti al pc in ufficio...:)

    RispondiElimina
  11. Ciao. Complimenti per il tuo blog.

    http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina