venerdì 22 novembre 2013

GOOD OLD ROCK CAKES

Questa ricetta mi ha immediatamente affascinato per una ragione. 
Non avrebbe dovuto essere sul libro.
Delia racconta di avere vecchie ricetta di dolci economici che venivano preparati specialmente in quelle famiglie numerose che non potevano permettersi molto di più, ma non avrebbero dovuto rientrare in questa edizione. Fino al momento in cui ha deciso di provarne alcuni ed è stata una rivelazione.
Essendo tutti noi abituati ai sapori di prodotti confezionati, non ci rendiamo conto di quanto una ricetta così semplice, sia immensamente buona.
Ovviamente quando si parla di bontà semplice, io non resisto e questi biscotti sono stati fatti praticamente il giorno dopo l'arrivo del libro. In un attimo.
Sono talmente facili e veloci che li ho preparati in un'ora nella pausa pranzo e li ho anche fotografati.
Dopo di che ho pensato che fossero i biscotti più buoni mangiati da molto tempo.
A mio gusto personale, diminuirei la quantità di noce moscata ma è puramente soggettivo. Inoltre il mix di frutta disidrata è componibile a vostro piacere.
Io ho inserito uvetta, cranberries,  ciliegie, albicocche, papaia e ananas perché li avevo in dispensa ed aspettavano di essere usati proprio per questi biscotti.
Da ricetta, questi non dovrebbero essere considerati dei biscotti ma dei dolcini.
Delia infatti dice che con queste quantità di ingredienti, se ne possono ottenere da 10 a 12.
Immagino quindi una sorta di pagnottelle di 8/10 cm di diametro.
Io purtroppo mi sono lasciate travisare dalla fotografia e li ho scambiati per biscotti dal diametro di 4/5 cm l'uno. La bontà non cambia! Anzi, ho deciso che questi Rock Cakes entreranno di diritto nella lista dei biscotti di Natale. Senza alcun dubbio.
Ingredienti per 10/12 cakes
350 g di farina 00
1/4 di cucchiaino di sale
2 cucchiaini rasi di lievito in polvere
175 di light brown sugar **
c.ca 1/4 di una noce moscata grattugiata fresca
1/2 cucchiaino di misto spezie
175 g di burro spalmabile
125 g di frutta mista disidratata
1 uovo grande
1 o 2 cucchiai di latte se necessario
Mischiate la farina, il sale, il lievito e zucchero in una ciotola, facendo in modo che gli eventuali piccoli grumi dello zucchero vengano schiacciati, quindi aggiungete le spezie ed il burro e cominciate ad incorporarlo con il resto fino a che non si formeranno delle briciole sottili. Per ultimo aggiungete ed incorporate la frutta.
Successivamente rompete le uova in un'altra ciotola e sbattetele leggermente con una forchetta, quindi aggiungile al composto di farina.
Mescolate fino a che non otterrete un impasto piuttosto duro (può darsi che abbiate bisogno di aggiungere un cucchiaio di latte ma certamente non più di due - io non l'ho dovuto aggiungere)
Usando due forchette fate dei cumuli di impasto bombati e sistemateli su carta da forno.
Cuocete nel forno preriscaldato a 190°C per 18/20 minuti fino a che non saranno dorati.
Lasciateli raffreddare qualche minuto sulla teglia quindi trasferiteli su una griglia e fateli raffreddare completamente.

**Il light brown sugar non è zucchero di canna raffinato come potremmo erratamente intuire da una traduzione sommaria.
Si tratta in realtà di zucchero grezzo mescolato a melassa, che gli conferiscono il caratteristico colore brunato ed una consistenza umida e granulosa.
Con il medesimo procedimento si ottengono il più conosciuto "brown sugar" e con una percentuale minore di melassa, il più leggero "light brown sugar".
Mentre nei paesi anglosassoni ed oltreoceano si può trovare con estrema facilità in qualsiasi food store, qui da noi non si trova, o comunque molto raramente in negozi specializzati.
E' più facile invece trovare la melassa, anche nei negozi di prodotti bio, per cui questo tipo di zucchero ce lo possiamo fare in casa.
Possiamo usare le seguenti proporzioni: 10 parti di zucchero bianco e 1 parte di melassa.
Quindi con 200 g di zucchero e 20 g di melassa (calda per renderla morbida e facilmente mescolabile), si ottengono 220 g di brown sugar.
In genere si mescolano zucchero e melassa con un mixer, o frusta elettrica, ma con un po' di pazienza anche a mano.
Tagliando il brown sugar con zucchero bianco 50:50, si ottiene il light brown sugar, che è quello che si utilizza in questa ricetta.
La caratteristica di questo tipo di zucchero, è il suo inconfondibile aroma di caramello, molto piacevole e profumato e rende i dolci morbidi e friabili.

Ovviamente questi stupendi Rock Cakes sono PROMOSSI!



38 commenti:

  1. Ma che buoni questi biscottini!!!

    RispondiElimina
  2. Il libro devo averlo sfogliato in fretta perché queste meraviglie mi sono incredibilmente sfuggite!! :O
    Adoro i biscotti, questi colorati dalla frutta sono irresistibili! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi cosa succede alle cose modeste d'aspetto? Si trascurano a dispetto di una bontà non eguale. Devi riparare subito! Sai come farlo, no?
      Bacione

      Elimina
  3. ma che bellini!!!! questi entreranno dritti dritti anche nella mia produzione natalizia e, conoscendomi, li farò ancora più piccoli dei tuoi...
    effettivamente un quarto di noce moscata mi sembra tantissssssssssimo :-O !!!
    grazie per aver sperimentato per noi questa good old recipe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Cris, più piccoli di così non va bene perché perderesti l'effetto del mix di frutta. La dimensione giusta è quella del cucchiaino da dolce, bello pieno. Capisco anche la ragione della dimensione più grande: unisce tutti i sapori che non smetteresti di mangiare. Si, la noce moscata va dimezzata, anzi giusto un pizzico. Un bacione,

      Elimina
  4. credo che averli fatti più piccoli abbia costituito un plus!!! e grazie per la spiegazione sui brown sugar! per le vendite in italia ,dovrebbero, insieme ai libri stranieri , fornire un kit di prodotti che non si trovano qui da noi...potrebbe essere un'idea!!! complimentissimi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah...idea geniale. Alla fine succederà. Ci stiamo americanizzando. Arriverà anche il brown sugar prima o poi sulle nostre tavole. Ci scommetto. Un bacione carissima

      Elimina
  5. Come non sono belli? lo sono eccome. Li preferisco piccoli, così se ne mangio 3/4 mi sento meno in colpa....Foto luminose e bellissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io li trovo belli, ma non faccio testo. In genere ho una passione per i brutti, vai a sapere perché! grazie Anna e dacci dentro col redone che ti riaspetto in squadra! ;)

      Elimina
  6. Che sfiziosi!! Cosa si intende per "misto spezie"?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il misto spezie è una miscela che si trova in commercio e che prevede noce moscata, cannella, zenzero, coriandolo ed altre spezie. Io lo uso anche in piatti di carne, ragù ecc. Si trova con facilità anche nei super, al banchetto spezie. Ciaoo

      Elimina
  7. Il libro non l'ho mai sfogliato anche perchè non l'avrei mai comprato :P eheheheheheh epperò questi li copio a testimonianza che giudicando istintivamente come ho fatto io....si sbaglia alla grande! :D
    Copio....incollo...e spero di infornare anche quanto prima :)
    PS
    Che AlessandraVanPelt e Arabafelice non leggano mai questo commento....mai! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Illusione vana, perché questa tua dichiarazione verrà letta eccome....sei nella tana del lupo! Ed in ogni caso, con Delia non avresti sbagliato se ti fossi lanciato istintivamente. Prova a dare un'occhiata alle ricette precedenti. Grazie per essere passato e un abbraccio.

      Elimina
  8. Ecco Patty io la melassa non la trovo in giro... e non sai quanta voglia ho di inserirla in un biscotto. Un anno che mi frulla in testa... però questo Natale non mi ridurrò all'ultimo minuto....dopo un breve giro di perlustrazione ordino on line! e sicuramente questi li inserisco tra i regalini. Tra le foto e la descrizione mi hai proprio convinto:* un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che prima o poi la melassa la troverai. Non è complicato credimi. In ogni caso secondo sarebbero meravigliosi anche sostituendo il light brown sugar con del muscovado. Anzi, la prossima volta mi sa che proprio proprio quello. Io lo adoro.
      Un bacione carissima,

      Elimina
  9. Periodo no per i biscotti e ho dubbi forti anche su quelli di Natale, ai quali quest'anno ho quasi rinunciato. Guardo, ammiro, immagino profumi, consistenza e sapore, mi inchino e - per ora - prendo nota, sperando in tempi migliori...
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo, spero che questo tuo periodo groggy passi presto. Ti mando un forte abbraccio.

      Elimina
  10. Che belli questi biscotti rock..........molto interessanti!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Micol! Un bacione. Sono proprio rock!

      Elimina
  11. Pure io ho della frutta disidratata in dispensa che aspetta da tempo una ricettina sfiziosa per essere utilizzata.
    Credo di averla trovata... grazie a te Patty, perché ad essere sincera questi dolcetti non li avevo neppure notati nel libro: so' ignorante, so'!!! :-D
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaa...ma che. Questo libro ha in serbo tante sorprese. Alcune ricette portentose sono sfuggite anche a me! Un abbraccione

      Elimina
  12. Promossi col massimo dei voti! Però scusami ancora una volta per la mia ignoranza in campo culinario, ma che intendi per misto spezie? Le trovi già pronte e confezionate oppure ci metti le spezie che preferisci e che hai a portata di mano? Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrea, ho spiegato più sopra a Sgalletto: il misto spezie si trova in barattolini già pronti al super, nello scaffale delle spezie. Sono in genere dei misti con noce moscata, cannella, zenzero, coriandolo ecc. Io li ho sempre a portata di mano e sono davvero facili a trovare. Si chiamano proprio Misto Spezie. Ciaoooo

      Elimina
  13. questi non me li faccio scappare per niente al mondo, lo vedo già che ne potrei mangiare a dozzine!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia, è quello che è successo a me! :)

      Elimina
  14. questi biscotti hanno proprio la consistenza che adoro: mi han colpita al cuore, me li segno subitoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Simo! Così si fa! Un bel bacione.

      Elimina
  15. Dall'ultimo giro di shopping nella sfavillante città a soli 400km dalle mie dune sono usciti pure i cranberries, lo considero un segno :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che il week end è stato prolifico! Prevedo robe buonerrime!
      baci grandi.

      Elimina
  16. Mi toccherà cercare la melassa….troppo invitanti ;-)

    RispondiElimina
  17. In effetti con tutta questa frutta disidratata fanno molto Natale, e soprattutto fanno molto "potrei mangiamene un vagone, di queste robine qua".
    Da segnare, immediatamente!

    RispondiElimina
  18. Io li ho fatti oggi e devo dire che sono proprio così.. semplici e buonissimi. Li hofatti piccoli ma li ho cotti per una decina di minuti
    Manuela

    RispondiElimina
  19. Patty, "Good old rock cakes" aggiunti all'elenco dei biscotti per Natale, con poca noce moscata.. :)
    Grazie!

    RispondiElimina
  20. Inseriti nella produzione biscottosa di Natale; che dire, più che promossi!!
    Sono semplicissimi e veloci da fare, si prestano a molte varianti (infatti nel prossimo batch inserirò sicuramente una dose generosa di fichi secchi) e sono anche bellini a vedersi. Grazie per la ricetta! :)

    RispondiElimina
  21. Adoro estes bolinhos que deliciosos ficaram e bonitos.

    Beijinhos

    RispondiElimina