mercoledì 21 febbraio 2018

ORANGE AND ALMOND CAKE




Questa torta mi ricorda tanto quelle di Nigella ( quella ai mandarini, alle mele...o con cardamomo e acqua di rose). Mi erano piaciute le sue...vi tolgo la sorpresa...questa mi è piaciuta di più .
L'ho scelta perchè era senza burro, dopo la Bakewell Tart cercavo qualcosa all'opposto. Mio marito non ama le torte all'arancia, ho pensato ...vabbè non è grande...se non gli piace ne regalo un po'. La sorpresa è stata che ha convinto anche lui, per la sua consistenza unica ed il sapore.
Per quanto mi riguarda, questa torta vale tutto il libro :D


Ingredienti per uno stampo diametro 20 cm :

2 arance
6 uova
250 gr di zucchero zefiro finissimo
1 cucchiaio da 15ml di lievito per torte
250 gr di farina di mandorle

Per lo sciroppo

50 gr di zucchero semolato
2 cucchiai da 15 ml di Grand Marnier



Far bollire le arance in acqua per 3 ore circa, finchè non saranno molto morbide ( ho usato arance bio ) (FOTO 1). Togliere dall'acqua e lasciare raffreddare (FOTO 2), dividere a metà ed eliminare succo e semi.
Frullare nel robot con le lame e successivamente cercare di eliminare il liquido in eccesso. Dovrete ottenere circa 300 gr tra polpa e scorza ridotta in purea (FOTO 3).

Preriscaldare il forno a 150°. Foderare con carta forno una teglia da 20 cm di diametro e i bordi alti almeno 6 cm.

Sbattere uova, zucchero, lievito e farina di mandorle ( FOTO 4) ( per un minuto se fatto con lo sbattitore elettrico, se sbattute a mano almeno un paio di minuti). Aggiungere le arance e sbattere per lo stesso tempo (FOTO 5).

Mettere il composto ottenuto nella teglia preparata e cuocere in forno caldo, ripiano centrale, per 1 ora circa. Nel mentre preparare lo sciroppo : in un pentolino portare a bollore 50 ml di acqua con i 50 gr di zucchero semolato, far sciogliere lo zucchero, togliere dal calore e fare raffreddare.

Sfornare la torta e lasciarla raffreddare, finche non sarà fredda al tatto (FOTO 6). Con uno spiedino di legno fare tanti buchini sulla torta e bagnare con lo sciroppo addizionato di Grand Marnier.


Note:

- Per eliminare il succo ho strizzato molto delicatamente le arance...ma non è uscito quasi nulla.

- Per togliere più liquido possibile dopo aver frullato i frutti, ho messo la polpa in un colino a maglie fitte...ma anche qui...non è uscito nulla... la polpa era cremosa e senza liquido che colava.

- Per fare aderire meglio la carta forno alla teglia, ho imburrato la teglia e messo la carta sopra ( burro solo sul fondo e non sul bordo )

- Nel mio forno, per ottenere il colore in foto, ho dovuto prolungare la cottura di 10 minuti, funzione ventilato.

- La torta è molto semplice, organizzandosi con la bollitura delle arance si fa pure in fretta ( l'unica cosa lunga è farle bollire 3 ore O__O ). Il liquore non si sente, lo so che qualcuno me lo chiederà... ha un sapore incredibile di arancia, sorprendentemente umida e morbida, e senza glutine ( occhio al lievito). Questa è una torta che rifarei 100 volte ...la ricetta è quindi

PROMOSSA