mercoledì 23 gennaio 2019

AVOCADO BUTTER ON TOAST WITH TOMATO SALSA

Praticamente sono Avocado free.
Non lo conosco, non lo frequento, insomma fra la moltitudine di ingredienti disponibili al mondo, forse è quello da me più brutalmente trascurato.
Se non che mia figlia, distaccata in terra irlandese, continua a mandarmi immagini di intrugli a base di Avocado, l'ultimo dei quali una poltiglia speziata con tocchi di cipolla cruda che non avrebbe neanche degnato di uno sguardo se gliel'avessi propinata io con tutto il mio amore.
E' assolutamente impazzita.
Mi linka video con la Guacamole song.
Alla domanda"cosa mangi stasera", mi risponde con l'immagine di un avocado spolpato al cucchiaio.
Così ho deciso di allenarmi.
Mi preparo al suo ritorno, con una ricetta che sicuramente la lascerà senza parole e magari mi metterà in nuova luce nella sua considerazione :D

Ingredienti per 2 (porzioni generose) o uno snack per 4 

2-3 avocado belli maturi a temperatura ambiente privati accuratamente della polpa in modo da ottenere 250 g complessivi
60 g di burro non salato ammorbidito e tagliato a dadini di 2 cm di lato
La scorza finemente grattugiata di 3 lime in modo da ottenere 1 cucchiaio e mezzo di zeste ed un cucchiaio e mezzo di succo
10 g di foglie di dragoncello tritate grossolanamente
10 g di aneto tritato grossolanamente
200 g di pomodorini ciliegino (io Pachino) ridotti in quarti
2 cucchiaini di capperi finemente tritati
2 cucchiai di olio extravergine + più un poco per servire
4 fette di pane a lievitazione naturale (c.ca 300 g)
1 piccolo spicchio d'aglio, pelato e tagliato a metà
1/2 cucchiaino di semi di cumino tostati
sale e pepe nero qb
  1. Mettete la polpa di avocado ed il burro in un mixer con lama o in un blender con la metà della zeste di lime, metà del succo del lime e mezzo cucchiaino di sale. Frullate fino ad ottenere un composto cremoso, ripulendo il bordi della ciotola un paio di volte se necessario. Trasferite il contenuto in una ciotola insieme ai due terzi delle erbe. Incorporate con cura e mettete in frigo per 10 minuti. 
  2. Per preparare la salsa, mescolate i pomodori, capperi, il rimanente succo e zeste di lime, l'olio ed una bella macinate di pepe. Tenete da parte fino al momento di servire. 
  3. Grigliate o tostate il pane quindi strofinate un lato di ogni fetta con lo spicchio d'aglio. Lasciate intiepidire il pane per un attimo quindi spalmate ogni fetta con il burro di avocado e rifinite con la salsa di pomodorini e le erbe rimanenti. Completate con un giro di pepe ed un goccio d'olio e servite. 
NOTE PERSONALI
  • Il titolo di questo libro è Simple. Mi pregio di avere scelto la ricetta più semplice del "bigoncio". Complice la totale mancanza di tempo ed energie, ho scoperto il burro di avocado e credo di essere incappata in un delirio di golosità. Ingredienti facilmente reperibili, tecnica basica, risultato di grande conforto. L'unica attenzione da porre è sulla temperatura degli ingredienti principali, burro e avocado. Ma è molto semplice, basta lasciarli fuori la notte prima e preparare tutto nella mattinata. Come scrive anche Yotam, si può preparare il burro e la salsa in anticipo, e conservarli in frigo fino al momento di servire. Il mio consiglio è comunque tirare fuori il burro di avocado una mezz'ora prima di servire. 
  • Se la temperatura del burro e dell'avocado sono giuste, i due elementi si fonderanno perfettamente dando origine ad una crema soffice e deliziosamente spalmabile, dal profumo che ricorda i tropici. Il pomodoro con la sua freschezza e acidità, pulisce il palato e diventa il complemento perfetto per questo incredibile burro. 
  • Le erbe aromatiche sono la nota elegante che firma la ricetta con il nome Ottolenghi. Provatelo, è da perdizione (le due fette le ho spazzolate io, seguendo il consiglio della "porzione generosa". 
PROMOSSA CON LODE

11 commenti:

  1. E sarà anche super simple questo moderno Ottolenghi, ma io dico chi se ne importa, quando tira fuori simili golosità! Sto per andare al supermercato a far scorta di avocado XD
    Patty, mi hai fato venire una fameeee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che sarebbe scattata la voglia matta!
      Bacione!

      Elimina
  2. Come pranzerei con la meraviglia qui sopra!!! Avevo già deciso di provare questa ricetta, adesso ho un motivo in più per farlo... grazie Patty
    Foto bellissima, come sempre 😊
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho pranzato alla grande, ed avrei fatto anche il bis, golosa me!
      Baci cara

      Elimina
  3. Io non so resistere all'avocado e quindi va da se che questa ricetta la metterò in pratica quanto prima, omettendo il dragoncello che non mi piace neanche un po', sarà cugino del coriandolo visto che ho lo stesso rifiuto 😖 non avrei mai pensato di unire l'avocado al burro, per via della sua "burrosità" ma se Ottolenghi l'ha fatto chi sono io per di no??? Adoro il burro, adoro l'avocado quindi ben venga questa nuova "alleanza"
    Ma tua figlia ha già scoperto il connubio hummus spalmato sul pane e fettine di avocado??? pura golosità 😘
    Molto bene cara Patty anche oggi mi hai ingolosito e pure con poco 😋😍👏💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che avresti detto così, cara amica del burro. Questa ricetta è proprio per te!
      Un baciottone grande

      Elimina
  4. Da grande amante dell'avocado questo non manca mai in casa mia, non l'ho mai mischiato al burro ma sarà una scoperta piacevolissima leggendo le tue note!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è cara Stefania, purtroppo! :D
      Un forte abbraccio

      Elimina
  5. Mi sento un po' don Abbondio quando esclama "Carneade...." per dire che l'avocado proprio no, mai incontrato. Però tu sei una tentatrice recidiva ;-)

    RispondiElimina
  6. godo solo a vederlo figuriamoci mangiarlo!
    mai messo le erbe aromatiche ora lo faro!!!

    RispondiElimina