lunedì 29 gennaio 2018

KANELBULLAR (STARBOOKS REDONE)


Una nostra affezionata lettrice senza blog, Orietta Sada, ha voluto provare i Kanelbullar  che avevamo presentato in novembre, quando abbiamo recensito Fika & Hygge di Bronte Aurell.
Le sue foto ci hanno fatto letteralmente sbavare!

KANELBULLAR
Da: Bronte Aurell - Fika & Hygge - Ryland Peters

Per 16 pezzi

Impasto:
25 g di lievito di birra fresco o 13 g di quello secco
250 ml di latte fresco intero scaldato a 36-37°C
80 g di burro fuso e intiepidito
40 g di zucchero semolato
400-500 g di farina bianca forte
2 cucchiaini di cardamomo in polvere
1 cucchiaino di sale fino
1 uovo sbattuto

Ripieno:
80 g di burro a temperatura ambiente, più un cucchiaio
1 cucchiaino di farina bianca
1 cucchiaio di cannella in polvere
½ cucchiaino di cardamomo in polvere
½ cucchiaino di zucchero alla vaniglia
80 g più 2 cucchiai di zucchero semolato
uovo sbattuto per spennellare

Copertura:
3 cucchiai di golden/light corn syrup riscaldato
zucchero in granella

2 teglie da forno rivestite con carta forno


Se usate il lievito fresco, mettere il latte tiepido in una ciotola, aggiungere il lievito e mescolare finché non si sarà sciolto bene, poi versare nella ciotola dell'impastatrice.
Se usate il lievito secco, versare il latte tiepido in una ciotola e versarvi il lievito poi mescolare. Coprire con pellicola per alimenti e lasciar riposare per 15 minuti circa in un luogo tiepido, finché non inizieranno a formarsi delle bolle. Versare nella ciotola dell'impastatrice munita di gancio.
Con l'impastatrice accesa, versare il burro, aspettare un minuto poi unire lo zucchero. In una ciotola separata, pesare 400 g di farina, unire il cardamomo, il sale e mescolare. Unire il mix di farina e spezie al latte, poco per volta. Unire metà dell'uovo sbattuto ed impastare ancora per 5 minuti. Potrebbe essere necessario unire ancora un po' di farina. L'impasto alla fine dovrà risultare ancora un po' appiccicoso, quindi non esagerare con la farina, altrimenti i buns risulteranno asciutti. Si potrà sempre aggiungere farina più tardi.
Coprire la ciotola con pellicola per alimenti e lasciar lievitare per 30 minuti circa, o finché l'impasto non sarà raddoppiato in volume. Traferire l'impasto su di un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorarlo con le mani, unendo altra farina, se necessario. Stendere (aiutandosi con un matterello) fino ad ottenere un rettangolo di 40x50 cm.
In una ciotola unire il burro, la farina, le spezie, lo zucchero e mischiare con cura per ottenere il ripieno. Aiutandosi con una spatola, spalmare uniformemente il ripieno su tutto il rettangolo, poi piegarlo a metà sul lato lungo. Con un tagliapizza, ricavare 16 strisce dal alto più largo del rettangolo. Prendere una striscia per volta e attorcigliarla su se stessa più volte con cautela (tenendo ferma l'estremità piegata), poi avvolgere a spirale per formare un nodo. Assicuratevi che entrambe le estremità siano incastrate sotto o dentro il bun. Posizionare i bun sulle teglie, ben distanti uno dall'altro, e coprire con un panno da cucina. Lasciar lievitare per 30 minuti circa.

Preriscaldare il forno 200°C. Spennellare i bun con l'uovo sbattuto (la metà avanzata dall'impasto) ed infornare per 12-15 minuti, o finché non saranno dorati (per me 15 minuti).
Sfornare e pennellare subito con lo sciroppo e cospargere con la granella di zucchero. Coprire immediatamente con un telo da cucina per qualche minuto, per evitare che i bun si secchino.


OSSERVAZIONI

Come da regolamento ho seguito fedelmente la ricetta che ho trovato veramente deliziosa: a mio avviso sono le migliori spirali alla cannella che abbia mai preparato.

Nessun problema durante la realizzazione, ho solo seguito il tutorial su youtube per la realizzazione della spirale in quanto la descrizione, a mio parere, non era molto chiara.

Ricetta assolutamente promossa.

Orietta Sada

4 commenti:

  1. Complimenti Orietta e grazie per il tuo contributo al Redone! I tuoi Kanelbullar sono bellissimi :)))

    RispondiElimina
  2. ero convinta che i Kanelbullar di Ale fossero quelli definitivi. Ora vedo questi e.. mamma mia, orietta, che spettacolo! bravissima!

    RispondiElimina
  3. Hai una manualità fantastica, complimenti Orietta!!! Sono bellissimi!!!

    RispondiElimina