giovedì 21 settembre 2017

SWISS CHARD AND SAUSAGE STRATA


Anche la seconda ricetta che ho scelto dal libro "A New Way to Bake"  di Martha Stewart è salata. E' un (o una?) strata, una sorta di pudding, ideale per gli amanti della colazione salata.
Come si intuisce facilmente dal titolo, è una preparazione a farcita a strati con il pane e,
solitamente, con verdure e formaggio. E' molto, molto gustosa. 
Per me, è stata la prima volta con lo Strata, ma non sarà l'ultima. Amo le ricette che permettono numerose varianti dando la possibilità di sperimentare accostamenti sempre nuovi :) Non ci si annoia!

Ingredienti per 8 persone

450 g circa di salsiccia italiana, dolce o piccante
1 cucchiaio da tavola di olio extravergine d'oliva
2 scalogni, tritati finemente
450 g circa - 1 mazzo di bietola (io ho usato bietola da taglio = erbette). I gambi tagliati a pezzetti e le foglie strappate in pezzi di 2 cm circa, poi sciacquate
sale grosso* e pepe macinato al momento
1 pagnotta di pane integrale del peso di 280 g (con la crosta), tagliata in 10 fette
625 ml di latte 
7 uova grandi, leggermente sbattute
70 g circa di Gruyère, grattugiato grossolanamente

* come già scritto da Stefania e Luciana, il sale grosso americano è una via di mezzo tra il nostro sale grosso e quello fino. Usatene leggermente meno di quello indicato nella ricetta.

Preriscaldare il forno a 190°C. Cuocere la salsiccia (spellata) a fuoco medio in una padella larga, rompendola con un cucchiaio, finché non sarà dorata. Ci vorranno 5 minuti circa. Traferire la salsiccia in una ciotola ed eliminare il grasso. Scaldare l'olio nella padella, su fuoco medio, unire gli scalogni e i gambi della bietola. cuocere finché lo scalogno non sarà trasparente, 3 minuti circa.
Unire un po' d'acqua e cuocere, mescolando e raschiando con un cucchiaio di legno le verdure. Unire le foglie della bietola e cuocere, mescolando di tanto in tanto, finché le foglie non saranno appassite, 3 minuti circa. Insaporire con sale e pepe.
Cospargere metà della salsiccia in una teglia da forno di 23x33 cm e coprire con metà del mix di bietola e scalogni. Coprire con le fette di pane, sovrapponendole leggermente. Cospargere con la restante salsiccia e la bietola.


In una ciotola capiente, mischiare insieme le uova con il latte ed insaporire con sale e pepe. Versare uniformemente il composto sopra il pane. Premere bene il pane in modo che sia immerso nel mix di uova e latte. Coprire accuratamente la teglia con carta forno e successivamente con carta stagnola. Mettere in frigorifero e lasciar riposare per almeno 10 minuti o tutta la notte.
Cuocere per 45 minuti, ruotando la teglia a metà cottura. Scoprire, cospargere con il formaggio e proseguire la cottura fino a quando il formaggio non sarà fuso, e il mix di latte e uova quasi completamente assorbito e solidificato. Saranno necessari ancora 5-10 minuti.
Lasciar raffreddare 10 minuti prima di servire.

Varianti

Si può sostituire il Gruyère con del Cheddar o della Fontina;  la bietola con gli spinaci o la verza; e la salsiccia con 110 g di prosciutto o speck (che non necessitano di precottura). se poi volete un riperino completamente vegetariano, saltare 450 g di funghi con gli scalogni ed usateli al posto della salsiccia.


NOTE

- ricetta semplice e gustosa, alla portata di tutti. Può essere un'alternativa alla classica lasagna

- ho sostituito il Gruyère con della Fontina, come suggerito tra le varianti

- ho preferito mischiare uova e latte in una caraffa morbida in silicone,  per versare il mix di uova e latte più facilmente, come faccio sempre in queste situazioni

- ho utilizzato un pane in cassetta integrale ed ho usato 11 fette invece di 10, per arrivare al peso richiesto di 280 g, ed era perfetto così, non ho avanzato neanche una briciola di pane ;)

- se vi dovesse avanzare dello strata, visto che le dosi sono per 8 persone, mangiatela il giorno dopo, c'è chi dice che era ancora più buona...

La ricetta è decisamente :

PROMOSSA

24 commenti:

  1. Grazie Ale :D meno male che le ricette salate le hai provate tu .....io golosa non le ho nemmeno guardate e invece mi hai dimostrato che ne valeva la pena ;) Segno anche questa...ma per provarla dovrò usare scamorza affumicata, l'unico formaggio tollerato dal mio faraone. Baci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo faraone sarà sicuramente contento della scelta, soprattutto se abbonderai con le dosi di salsiccia 😉
      Un abbraccio

      Elimina
    2. ������seguirò il tuo consiglio.. come fai a sapere che adora la salsiccia... una foto forse ����baci ❤️

      Elimina
  2. Perfetta per il brunch domenicale! Grazie

    RispondiElimina
  3. Che bello, un piatto unico invitantissimo! Tengo da parte per i rientri italiani, ahimè dalle mie parti la salsiccia non è ben vista ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio marito dalle tuo parte non potrebbe sopravvivere... :)))

      Elimina
  4. Grazie per questa ricetta, un piatto unico da tenere in considerazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veronica, gusto e semplicità di esecuzione ti conquisteranno ;)

      Elimina
  5. Wow Ale anche questa tua scelta è totalmente nelle mie corde e sono sicura che sarà buonissima 😋 grazie per aver scelto anche questa volta una ricetta salata 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franca, mi fa molto piacere!
      Amo anche i dolci, ma la bilancia pesa sempre più sul salato a casa mia :)))
      Aspetto la tua prova;)

      Elimina
  6. bellissima preparazione, che so per certo che amerò tantissimo.
    questi strata sono buonissimi (anche se non sapevo che si chiamassero così). ne faccio uno notevolmente calorico con la mozzarella e le acciughe, devo provare questo assolutamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un'esperta in materia! La tua ricetta "notevolmente calorico con la mozzarella e le acciughe" dev'essere una bomba :))) Sono curiosa... aspetto il tuo feedback!

      Elimina
    2. Io gradirei anche la ricetta della versione super calorica con la mozzarella e le acciughe... così giusto per non farci mancare niente 😏😃

      Elimina
  7. Ma è stupenda questa preparazione!!!
    Conoscevo i pudding dolci di pane, la versione salata non mi era mai venuta in mente, e in effetti non solo mi piace, ma si presta davvero a varianti infinite. Già penso al pane di segale con salmone, aneto e parte del latte sostituito con panna acida o yogurt greco...
    Grazie Ale per aver provato questa meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, hai avuto un'idea che proverò sicuramente! Amo tutti gli ingredienti che hai suggerito... grazie a te!!!!!!!!

      Elimina
    2. Mapi quando farai la versione con il salmone potrei sempre passare, guarda caso, dalle tue parti 😂😂 che cesso quest'ultima versione dell'emoticon che ride con le lacrime... 😜

      Elimina
    3. Franca, io potrei accompagnarti... 😋

      Elimina
    4. Ale se andiamo avanti di questo passo, mi sa che ci converrà noleggiare un Bus per fare il Starbooker's tour 😋 e che goduria sarebbe 🚌💖

      Elimina
  8. Grande idea e bellissima ricetta. Meno male che avevo qualche perplessità su questo libro, all'inizio... ora son qui che penso di regalarlo alle amiche per Natale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, le amiche gradirebbero ricetta e libro 😊

      Elimina
  9. Sarei molto curiosa di sapere se il pane può essere sostituito con del pane raffermo, perché questa sembra proprio una ricetta di recupero e a me dispiace sempre non poter inventarmi qualcosa per sfruttarlo senza necessariamente grattugiarlo. Decisamente da provare, e sono certa piacerebbe a tutta la mia banda.
    Grazie per averla scelta. Un bacione.

    RispondiElimina
  10. Cara Patty, me lo sono chiesta anch'io e, secondo me, si può fare. Aumenterei il mix di uova e latte, e sceglierei la seconda opzione indicata dalla Stewart per il riposo in frigorifero prima della cottura, cioè tutta la notte. Presterei anche molta attenzione alla fase della copertura del pane con i liquidi, controllando che tutto il pane sia bene impregnato della pastella.
    Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina