domenica 23 aprile 2017

TORTILLA SPAGNOLA CON CHORIZO PER STARBOOKS REDONE DI APRILE





Quando la voglia di acquistare nuovi libri di ricette mi assale, spesso e volentieri consulto la lista degli Starbooks, forse perchè in certi momenti ho bisogno di un parere oggettivo e non sentire di aver "buttato" i miei soldi. 
Scorrendo i titoli dei vari testi, mi sono accorta che inizio a farlo sempre dalla fine della lista (quindi dai più recenti), questa volta ho iniziato dagli esordi dello Starbooks e ho scelto di acquistare UOVA di Michel Roux, è un testo bellissimo che non so come, mi era sfuggito.
Ricettine più o meno semplici, spiegate alla perfezione.
Che sia la volta buona per imparare a cuocere le uova decentemente?


TORTILLA SPAGNOLA CON CHORIZO

Da "Uova" di Michel Roux

Ingredienti per 4 persone

100 ml olio d'oliva
400 gr  patate rosse, pelate e tagliate a dadini
2 cipolle rosse, tritate grossolanamente
Sale e pepe macinato al momento
200gr di chorizo senza pelle
1 spicchio di aglio schiacciato
2 cucchiai di foglie di prezzemolo tritato
6 uova

Procedimento

Procedimento

Scaldare due terzi di olio in una padella di 20-22 cm di diametro e 4 cm di profondità. Quando è calda, mettere le patate e cuocere per 10 min a fuoco medio. Aggiungere le cipolle,salare leggermente e continuare la cottura per 10 min circa.
Nel frattempo tagliare il chorizo a fette di 2 millimetri e aggiungerlo in padella, mescolare senza schiacciare le patate e cuocere altri 2 min.
Versare tutto in un piatto e pulire la padella con carta assorbente.
In una ciotola grande sbattete le uova con sale e pepe, scaldare l'olio rimanente, unire il composto alle uova e dopo averlo mescolato con delicatezza, versarlo in padella a fuoco medio.
Inizialmente si può mescolare il composto con una forchetta ma da metà cottura in poi abbassare il fuoco e attendere che il fondo sia quasi cotto. Far scivolare su un vassoio leggermente unto, rigirarla e cuocerla da entrambe le parti, lasciandola morbida al centro.
Servirla su un piatto, intera o a spicchi, calda o a temperatura ambiente ma non gelata

Note

La ricetta è semplicissima, veloce e ottima per una cena sfiziosa, aperitivo con gli amici o un pic_nic primaverile.
Io me la sono portata in ufficio, un ottimo pranzo.
PROMOSSA

Sotto tutti i punti di vista.
Elena C.

7 commenti:

  1. Anche io ogni tanto me la porto al lavoro. E' il tipo di pranzo che mi fa superare la mattinata tra alunni e colleghi, sapendo cosa mi aspetta in lunch box :D
    Grazie per aver partecipato, Elena!

    RispondiElimina
  2. Ed io dovrei iniziare a portami al lavoro un pranzo così ;)
    Mi fa piacere che tu sia andata scegliere partendo dagli inizi dello Starbooks, ci sono un sacco di libri molto belli...
    Grazie Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, questo mi era proprio sfuggito! Io devo ringraziarvi per avermi fatto scoprire autori che mai avrei scovato da sola!!

      Elimina
  3. Ma sai che a volte penso che dovremmo fare anche noi qualche amarcord dei libri vecchi? Sinceramente, erano talmente belli e talmente ricchi di spunti che un mese solo è poco, in confronto a quanto ancora avrebbero da dire. A cominciare da questa tua tortilla, veramente appetitosa, Grazie per tutto!

    RispondiElimina
  4. Ma che bella ricetta hai scelto, io adoro il chorizo.. prendo nota �� Grazie Elena

    RispondiElimina
  5. Dal mio punto di vista, se lo Starbooks ha un lato negativo, questo è proprio il fatto che bisogna guardare avanti, al mese successivo. Ci sono libri che consulto molto più di altri (tutti quelli di Ottolenghi, Martha Stewart...), altri invece, benché validissimi e anzi stupendi, vengono vergognosamente lasciati sulla libreria.
    E quindi concordo con Ale: ci vorrebbe un bell'amarcord per riprendere i primi libri, proprio come hai fatto tu.
    Ti ringrazio non solo per aver ripreso questo splendido libro, ma anche per aver proposto una ricetta semplice ma golosissima, capace di risollevare il morale anche di lunedì, il giorno più duro della settimana!

    RispondiElimina
  6. Grazie,siete sempre gentilissime!

    RispondiElimina