martedì 21 aprile 2015

HAZELNUT MERINGUE CAKE

 
 
 
 
La mia espressione quando ho visto il libro di questo mese? Quella di un bimbo la mattina di Natale. Non avevo mai sentito parlare di Mary Berry ma il solo fatto che ci fosse un dolce in copertina per me era motivo di gioia.
Io come sempre mi faccio attirare dal titolo e dalla foto… lo so che sbaglio, a volte non è tutto oro quel che luccica e spesso la delusione può essere dietro l’angolo.
Ho scelto una torta ricca, con panna e lamponi, quello che definisco il dolce della domenica, quello per far festa e ovviamente da dividere con parenti e/o amici. In questo caso la condivisione è fondamentale per evitare sensi di colpa nei giorni successivi.




Hazelnut Meringue Cake

Per 6 persone

Ingredienti:
140 gr di nocciole sgusciate
4 albumi grandi
250 gr di zucchero semolato
poche gocce di  estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino da te di aceto di vino bianco

Per la farcitura
300 ml di panna fresca 
225 gr di lamponi 
Zucchero a velo per spolverare

Raspberry Coulis
1,5 kg di lamponi
450 gr di zucchero a velo


Preriscaldare il forno a 190 °. Pennellare con delicatezza due teglie da 20 cm di diametro con olio vegetale ( io ho versato un cucchiaino da te di olio di semi di arachide sul fondo di ogni teglia e poi con un pennello di silicone ho distribuito bene ), quindi rivestire la base di ognuna con carta forno.

Mettere le nocciole in una teglia e infornare per 10 minuti, sfornarle e versarle su di un canovaccio pulito strofinandole fra loro per rimuovere le pellicine. ( Le più ostinate potrebbero aver bisogno di tornare in forno, ma non è necessario pulirle fino all’ultima pellicina). Tritarle in un robot da cucina ( io ho utilizzato la funzione pulse per non far fuoriuscire l’olio dalle nocciole ).

Montare a neve gli albumi. Aggiungere lo zucchero, un cucchiaio alla volta, incorporando bene dopo ogni aggiunta. Montare a neve ben ferma, fino a quando lo zucchero non sarà finito, il composto ben montato, e capovolgendo la ciotola rimarrà fermo. Aggiungere  l’estratto di vaniglia, l’aceto e le nocciole tritate. Dividere il composto equamente tra le 2 teglie preparate e livellare la superficie con una spatola.

Infornare e cuocere per 30 o 40 minuti, ma non di più. La parte superiore della meringa sarà croccante, l’interno invece morbido, della consistenza di un marshmallow. Togliere dalle teglie e fare raffreddare su una gratella.

Montare la panna e distribuirne 2/3 su una delle due basi di meringa, aggiungere 2/3 dei lamponi e coprire con l’altra meringa. Sulla sommità distribuire la panna residua e spargere i lamponi rimasti, spolverare con zucchero a velo. Servire con la coulis di lamponi.

Per la colulis basta frullare i lamponi, filtrare per eliminare i semini e aggiungere pian piano lo zucchero a velo.


Tips

Se non si hanno le teglie indicate si può cuocere la meringa in 2 teglie piatte , disegnando i 2 cerchi, esteticamente non sarà la stessa cosa ma avrà lo stesso sapore. Al posto delle nocciole si possono usare le noci nella meringa e sostituire i lamponi con fragole o pesche mature quando è stagione. Se si preparerà il dolce 3 ore prima del servizio, sarà possibile porzionarlo senza farlo sbriciolare.



NOTE

  • Avevo in dispensa delle nocciole di Giffoni già tostate e pelate, quindi ho usato quelle e le ho tritate finemente.
  • L’estratto di vaniglia e l’aceto li ho aggiunti montando tutto in planetaria, le nocciole le ho aggiunte con una spatola, delicatamente per non smontare il composto.
  • Conoscendo il mio forno ho cotto entrambe le meringhe a 175 ° forno statico per 40° ( gli ultimi 5 minuti con funzione ventilato perché il mio forno produce molto vapore ).
  • Nonostante le mie teglie fossero antiaderenti e unte con l’olio, la meringa è rimasta attaccata alle pareti dello stampo e all’uscita dal forno l’ho dovuta staccare con delicatezza usando un coltello non seghettato.
  • Ovviamente non ho fatto l’intera dose di coulis ma ho usato 250 gr di lamponi e 75 gr di zucchero a velo.
  • L’ho tagliata dopo solo mezz’ora, non ho resistito.
  • Dura un paio di giorni in frigo.

    Il dolce è come mi aspettavo, non troppo dolce perché la panna senza zucchero e i lamponi bilanciano il dolce della meringa, le nocciole danno quel tocco in più che lo rende davvero speciale, uno dei più buoni mai assaggiati, anche secondo le mie cavie di fiducia. Ammetto però che son rimasta delusa  perché  in foto la meringa risultava color avorio, mentre la mia era più scura. La prima reazione è stata quella di rifare le basi, abbassando sensibilmente la temperatura e allungando i tempi di cottura, ma così facendo non ho comunque ottenuto quel colore e soprattutto cambiava la consistenza, rendendola così fragile da sbriciolarsi…Il secondo passo è stato allora di guardare altre foto online di chi l’aveva realizzata prima di me. Si, in effetti la meringa non era affatto avorio ma scura e pensandoci bene ( diciamo la verità…qualcuno mi ha fatto ragionare ) una meringa con nocciole e cotta a 190 ° non poteva venire color avorio.

    Anche se son rimasta delusa per l’aspetto il dolce è così buono che la ricetta è

    PROMOSSA

    Luciana C.

17 commenti:

  1. Questo era il dolce che avrei voluto realizzare per il mio compleanno e non trovai nè nocciole nè lamponi: ora so che ci avevo visto giusto e bisogna che mi levi la voglia che mi è rimasta.
    Bravissima come sempre Luciana, e il colore figurati...dipende da mille cose, anche dal grado di tostatura delle nocciole ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania :D ci avevi visto giusto eccome !!!! I miei a distanza di una settimana ancora ne parlavano...Son sicura che a te verrà ancora meglio ;)

      Elimina
  2. Bravissima Luciana, una torta stupenda, e finalmente una ricetta promossa :))
    Per quanto riguarda il colore, ti dirò, a me il contrasto della meringa nocciola, la panna candida e il rosso dei lamponi piace da impazzire :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^___^ sono contenta, grazie ...per quanto riguarda il sapore dico solo che ha superato le mie aspettative....l'ho promossa perché ora è una delle mie preferite ;)

      Elimina
  3. Urca!
    la si intuiva già dalla foto,la promozione...ma grazie anche per il post, veramente dettagliato. Qui mancano le nocciole, ma si torna a casa anche per le scorte ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi che mi date la possibilità di affiancarvi per un mese :D e...non parliamo di scorte, io ho la pessima abitudine di farle anche quando ho già un paio di confezioni.....non oso pensare se vivessi all'estero... ;)

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Io ho come l'idea che la Mary le ricette che vende le boicotta un po'... per carità, non che sia rilevante il colore della meringa, però vorrei proprio capire come ha fatto lei a ottenere il colore avorio, secondo me non le ha neanche tanto tritate le nocciole e poi come dice l'Araba è anche una questione di tostatura. Tra l'altro incuriosita, sono andata a vedere le altre foto on line, sempre della versione di Mary Berry e ho notato che negli ingredienti c'è anche 1 cucchiaio di amido di mais che invece in questa ricetta non c'è... mah, 'sta Mary Betty mi convince sempre meno. Ciò non toglie che il risultato ottenuto è davvero bello e super invogliante e mi immagino anche quanto sia buono, quindi un applauso a te Luciana, ottima esecuzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti le mie nocciole erano scure, ne ho viste al super di chiarissime...quindi, pensandoci bene, potrebbe esser quello il motivo per cui non è venuta chiara. Subito ci son rimasta male perché io ci tenevo a far bella figura e volevo fosse uguale alla foto. E' vero che manca l'amido di mais, ma io ho pensato che però ci sono le nocciole ...quindi potevano compensare...Ho promosso la ricetta perché la torta è favolosa, esattamente come dice l'autrice, anche la consistenza. Io forse non faccio testo perché sono una golosona ;) però il libro è già in viaggio e non vedo l'ora di averlo tra le mani . Grazie , mi fa piacere che ti sia piaciuta nonostante io non sia brava a far le foto :D

      Elimina
  6. Ecco, se mai avevo bisogno della conferma che ho sbagliato dolce alle nocciole da fare, ora l'ho avuta!
    Rimangono le perplessità già espresse ieri da Patty circa l'aggiunta dell'aceto dopo che gli albumi sono stati montati (la componente acida favorisce il montaggio e quindi andrebbe aggiunta all'inizio), e rimane pure la delusione di una foto che non corrisponde al risultato finale, perché l'aggiunta delle nocciole tostate non potrà mai dare una meringa color avorio. Insomma, il sospetto che Mary Berry bari da qualche parte (o nelle ricette, o nelle foto) si fa sempre più forte.

    Resta il fatto che il tuo dolce ha una bellissima faccia e che vorrei aver scelto questo, al posto del Nusskuchen! :-D
    Tu sei stata bravissima, come sempre.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mapi :DDDDDD si, secondo me, se avessi messo le nocciole qui non te ne saresti pentita ;) Baci

      Elimina
  7. questo dolce lo devo provare assolutamente, troppo bello e goloso!
    anch'io mi arrabbio sempre quando il risultato non corrisponde alla foto... è per quello che amo yotam ottolenghi, perché lui non inganna mai :)
    ma perché bisognerebbe utilizzare addirittura un chilo e mezzo di lamponi?????
    forse forse un "rimandato" ci stava...
    brava luciana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina :D grazie , provalo ...non te ne pentirai ;) Per quanto riguarda la coulis io ho pensato che le dosi fossero generose per adattarsi anche ad altre torte...la ricetta non era nella stessa pagina, così ho diminuito in base ai miei gusti...non volevo fosse troppa da coprire il gusto della torta ;)

      Elimina
  8. E' un dolce che vorrei provare all'istante, ma qui in Qatar le nocciole hanno un prezzo proibitivo. Costano davvero quanto un tartufo :/
    www.bonjourchiara.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia ....alla prossima vacanza in Italia ...magari .. una piccola scorta...ma capisco benissimo che con tutte le cose buone che abbiamo qui non basterebbe una valigia :D grazie

      Elimina
  9. Sarà anche buona non metto in dubbio... ma quanto è bella!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara...sapessi come mi fa piacere !!! ^___^

      Elimina