martedì 10 settembre 2013

QUINOA CON ZUCCHINE E CIPOLLE



Eccoci qui a riprendere il nostro amato Starbooks.

L’estate sta finendo ma con questo libro rimane nell’aria ancora una ventata di freschezza :un libro di cucina vegetariana, leggiadro e spesso light, cosa volere di più?

Ho accolto con entusiasmo questa proposta perché mi ha portato indietro nel tempo quando ero vegetariana convinta, facevo yoga  (pratica che adoro e che mi ha accompagnato per anni) insomma ero perfettamente calata nel mondo new age.
Cromoterapia, aura soma, fiori di bach, naturopatia, fitoterapia, chakra, meditazione …sono alcuni dei corsi che avevo seguito…oltre a diversi corsi di cucina …green!

Anyway…tornando a questo libro devo dire che mi sono trovata a mio agio tra gli ingredienti proposti e ho apprezzato le ricette che ho sperimentato ma, senza anticipare nulla, vi presento la mia prima  :
Quinoa con zucchine e cipolle 
Ingredienti:
per 4 persone
800 gr di zucchine
1 noce di burro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cipolle affettate finemente
Qualche rametto di timo (solo le foglie)
3 spicchi d’aglio tritati finemente
200 gr di quinoa
Prezzemolo tritato
Succo di un limone
50 gr di pinoli tostati
Sale e pepe


Tagliare le zucchine a pezzi piccoli . fate sciogliere il burro con l’olio in una padella su fiamma media ; unite le cipolle tritate, le zucchine, il timo, il sale e il pepe. Cuocete per 20/25 minuti ,mescolando di tanto in tanto, fino a quando le zucchine non sono tenere e dorate. Aggiungete l’aglio e cuocete un altro paio di minuti.

 Nel frattempo sciacquate la quinoa con acqua fredda corrente , poi cuocetela mettendola in una pentola , coperta di acqua fredda con un pizzico di sale. Portate a bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per 12 minuti circa, in modo che la quinoa sia tenera ma al dente.
Scolate in un colino a maglie sottili fino a rimuovere tutta l’acqua in eccesso. 

Aggiungere la quinoa alle zucchine insieme al prezzemolo tritato e al succo di limone, mescolate bene e regolate di sale e pepe.
Servite con i pinoli tostati. 

Non viene specificato se sia un piatto da mangiare caldo o freddo. Credo sia possibile in entrambi i modi ,io l’ho mangiata tiepida ed era ottima anche così.

Piatto di una semplicità disarmante è ben dosato e ci regala una palette di colori molto fresca ed estiva : il verde scuro della zucchina, quello più acceso del prezzemolo e il  biondo della  cipolla che  fa da trait d’union tra le verdure e la quinoa che con il suo color  “bianco natural” (ehm, l’ho inventato io…significa un bianco “caldo” con toni gialli…) rischiara l’insieme.

Due parole sul libro inteso come “oggetto” perché non riesco a non dire la mia in questo ambito (deformazione professionale …) : “River Cottage every day” ….è un cartonato cucito e , pur preferendo le brossure, devo dire che in questo caso, il cartonato,  mi piace. La grafica è accattivante ricca di contaminazioni artistiche ,opera di Mariko Jesse ( mi piace molto questa artista che annovera tra i suoi clienti Tiffany, Martha Stewart, Burberry,ecc..) : l’impaginazione è classica ma questi disegni ad acquerello,  sorta di “timbri” molto schematici e colorati , arricchiscono le pagine delle ricette , rendendo la lettura piacevole… ed ecco che una fila di funghi disegnati, diventa una sorta di “fregio” per il piatto proposto e le foglie del prezzemolo sbucano qua e là tra l’elenco degli ingredienti e il titolo di una ricetta.

Ma il giudizio lo devo dare per il piatto cucinato!!! J rientro subito nei “ranghi” !!!
Per questa quinoa semplice e profumata , Hugh è…promosso!


49 commenti:

  1. La quinoa questa (s)conosciuta che si affaccia prepotente io l'ho scoperta tempo fa in Austria e mi piace tantissimo.
    Gli ingredienti di questo piatto sono perfetti perchè mi piacciono tutti. Alle volte nel campo vegetariano ci sono alcuni ingredienti che personalmente non gradisco o aromi come la menta che proprio non sopporto (latte e menta freddo si e anche after eight...ehehehe).
    Grazie di questa ricetta da tenere presente anche in un contesto di dieta. Buona giornata e bentornate a tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione ! non solo è una ricetta deliziosa ma è pure light! una volta ogni tanto anche ciò che è buono fa anche bene! ;-)

      Elimina
  2. è la prima volta (che ignorante culinaria) che sento parlare di quinoa.. e mi incuriosisce tantissmo..
    sarà un problema trovarla dalle mie parti!!!

    è bello rileggervi finalmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops...in effetti non l'ho "presentata" come si deve ,tanto la uso dai miei tempi new age! oggi la trovi senza problema in tutti i supermercati. è una pianta di origine andina (mi pare) di solito è tra i cereali tipo : farro, miglio, ecc...anche noi siamo contente di essere ancora qui (parlo a nome di tutte sapendo di esternare un pensiero comune)

      Elimina
  3. Questa é mia !! Qui dalle mie parti la quinoa é diffusa, anche se non fa ancora parte della tradizione gastronomica

    RispondiElimina
  4. Uso la quinoa almeno una volta a settimana e tra l'altro l'ho preparata anche come descritto in questa ricetta! Penso che sia ancora più buona col sapore e la croccantezza dei pinoli quindi, da rifare!!! :))

    Speravo di non desiderare questo libro e di non finire per inserirlo nella mia lista dei desidera e invece....appena ho letto Mariko Jesse sono crollata!
    Lo voglio subito!!!! :)

    Mi siete mancate Starbookers!
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero che la mariko è bravissima??? a me piace tanto! quindi doppia scusa per arricchire la propria biblioteca culinaria! ;-)

      Elimina
  5. Cara Roby, visto che questa ricetta aveva attirato anche la mia attenzione, e visto che non ho ancora utilizzato la quinoa rossa biologica che ho comprato in Svizzera (che è un po' il mio "paese dei balocchi" a portata di mano, dove trovo un sacco di cose interessanti, che in Italia trovo a fatica e/o a prezzi molto più elevati!).... ti dico: grazie per aver già provato e approvato questa ricetta!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con la quinoa rossa l'effetto "scenico" sarà ancor più bello...anche l'occhio vuole la sua parte ! :-)

      Elimina
  6. adorooo la quinoa!!!! bravissima...buona idea ^_^ a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ottima idea è del libro! uno spunto facile e veloce per regalarsi un piatto davvero sfizioso!a presto!

      Elimina
  7. Sabato scorso andando a fare la spesa ho visto i pacchetti di quinoa belli allineati e d'impulso ho allungato la mano. Poi l'ho fermata alla domanda "come la cucino?", ed ecco che tre giorni dopo tu mi fornisci la risposta!!!
    Grazie mille Roby, ho appena iniziato una nuova lista della spesa! ;-)

    Il piatto è freschissimo e i sapori sono perfettamente equilibrati; tu hai trovato pure le nuance cromatiche, da donna di classe quale sei.
    Insomma, una ricetta da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sai vero che son donna "superficiale" vero??? :-) prova questa ricetta velox e mi dirai...

      Elimina
  8. Mi piace moltissimo la quinoa e non mancherò di provarla così.
    Questo libro ha un sacco di spunti stupendi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piace tanto!! sul libro ...eh già, la penso come te!

      Elimina
  9. Anch'io vorrei dare il mio contributo all'aura veg che ha creato questo post. Ma mio marito sostiene che l'unico "stile zen" che mi è proprio è quello dell'omonimo quartiere di Palermo...
    Provarò a rimpinzarmi di quinoa, magari miglioro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara ale la quinoa saprà di sicuro sbloccarti almeno il primo chakra (quello dei bisogni primordiali! ah ah ah) non servirà specificarne il significato basterà dire : come mi ha sciolto il chakra!!! per destare un ammirato stupore tra gli astanti che ...non sapranno nemmeno di cosa stai parlando...ma vuoi mettere l'effetto???

      Elimina
  10. Risposte
    1. grazie!!! siam felici anche noi di essere qui!! :-)

      Elimina
  11. Gnammo! La quinoa l'ho usata solo una volta, questa ricetta è sicuramente l'occasione per riacquistarla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la quinoa è eclettica e originale. ogni piatto acquista un'allure "esotica" che trasforma gli ingredienti più semplici...

      Elimina
  12. Ecco, questo libro fa già per me!! :-)
    Quinoa da lavare con attenzione e con un gusto particolare. Proverò questa ricetta. Grazie Larobi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo! ottima la tua precisazione .la quinoa va lavata e sciacquata ...anche se quella che si trova oggi nei supermercati non è certo quella che ,a fatica, trovavo da "pusher" fidatissimi, nei miei tempi new age ...quella si che era da "trattare" ben bene prima di utilizzarla :-)

      Elimina
  13. Mi piace la ricetta, ok. Ma soprattutto mi piace - davvero tantissimo - questa idea di blog che sei (siete?) riuscita a mettere in pratica. Molto, molto accattivante! E ban fatta. E utile. E deliziosamente divertente. E... mi fermo qui, ma potrei andare avanti.
    Al prossimo book,

    Sabrine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo , carissima, siamo!!! un gruppo affiatato che con passione ed entusiasmo scova libri di cucina per il mondo per trovare nuove ricette, nuove idee e, perchè no, nuovi miti culinari!
      noi ci siamo "assuefatte" allo starbooks e non possiamo più farne a meno (le nostre traballanti librerie culinarie ringraziano!)questo libro direi che è partito molto bene ...riuscirà a tenere alto l'onore??:-) a presto!

      Elimina
  14. ecco..ho della quinoa in casa ma non ho ancora avuto il "coraggio" di provarla :)
    credo proprio che questa ricettina la proverò prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. milena buttati!!! e scoprirai quanto sia facile cucinarla e soprattutto quanto sfizioso e originale è il suo sapore!

      Elimina
  15. Ecco una delle ricette che avevo scelto nella rosa delle mie preferite...definitivamente io e te abbiamo gli stessi gusti in fatto alimentare (v. fudge!), e ribadisco che è una ricetta appetitosa, accattivante e soprattutto non portatrice di sensi di colpa.
    Ti mando un bacio super!
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. patty mi sento di dire che le nostre affinità in fatto di gusti spaziano ben oltre (robert....ti ricorda qualcosa???)
      questa ricetta che non ci fa sentire in colpa è perfetta per noi donne con feeling molto peccaminosi...e mi riferisco al fudge , ovvio...;-)

      Elimina
  16. Non sapevo di questo tuo trascorso new age... però in effetti ti ci vedo :)
    La quinoa ammetto di non averla mai provata. Ho scoperto il miglio da poco e lo adoro e anche l'amaranto. Non mi resta che provarla e questa sarà sicuramente una delle ricette che prenderò come riferimento.
    Il libro promette bene, stiamo a vedere.
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah cari mari, credimi , ero completamente diversa da come mi hai conosciuta! meglio lasciar stare!però è un periodo che mi ha arricchita.se conosci già il miglio e l'amaranto ti piacerà senz'altro anche la quinoa che "sposata" con cipolle e zucchine promette e mantiene, un amore di gusto per...la vita!il libro promette molto, molto bene...

      Elimina
  17. Uso spesso la quinoa, così come il miglio e altri "becchimi" oome dice mio marito :-) pensa che ci feci pure una versione veg della torta sbrisolona (Montersino docet). Comunque bella la ricetta che hai proposto, gustosa e leggera! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i "becchimi" come li chiama tuo marito, mio zio li chiama "granaglie per canarini", fai un pò tu!!! e dato sei già esperta di "becchimi" ti troverai a meraviglia con questa semplice (ma buona) ricetta con la quinoa!

      Elimina
  18. roby-san, questa ricetta è deliziosa ed è già stata adocchiata dalla figliola veggie.
    che la quinoa sia con te! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OM.... cara cri!!! la quinoa fa benissimo e ha fatto bene la tua ragazza ad adocchiarla, da vera esperta veg!!!

      Elimina
  19. E io promuovo te !!
    Grazie per la prima ricetta con la quinoa che proverò nella mia vita! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. promossa la ricetta cara loredana che devi troppo provare!! :-) a presto

      Elimina
  20. ah la Quinoa, scoperta di recente e già tanto amata. Questa versione mi stuzzica tantissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eclettica quinoa! simpatica e originale e, se è anche buona , allora ci piace ancor di più! credimi, da provare!

      Elimina
  21. Tempo fa un'amica boliviana mi chiese di prepararle piatti italiani utilizzando la quinoa...e da lì ho scoperto un mondo: ci si può fare tanto, è ricca di nutrienti e si trova (con difficoltà) anche in versione farina e pasta...questa versione mi attira molto! Grazie cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La farina l ho trovata da " natura si" una catena di supermercati biologici ma non l ho mai provata . Questo piatto è davvero facile e gustoso , da provare assolutamente ! A presto

      Elimina
  22. la quinoa è roba da celiaci, e quindi, malgrado in realtà io non la ami tantissimo, sperimenterò presto questo piatto. ma solo perché lo approvi tu.
    in realtà mi piacciono molto gli accostamenti, secondo me starebbero bene anche con un riso rosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mangio spesso " roba da celiaci" :-) avendo amici intolleranti al glutine e devo dire che scopro spesso ingredienti nuovi .,.la quinoa già la conoscevo per i miei trascorsi new age e mi piace tanto ...soprattutto quella mista e più colorata !! Approvò l' alternativa che proponi : ottimo il riso rosso ! Un abbraccio cara gaia

      Elimina
  23. Ecco, mi ha preceduto Gaia, ma invece trovo che la quinoa sia buona se è condita bene e così penso che lo sia. Trovo giusta l'indicazione della cottura sui 12 minuti, perché se lo si cuoce di più si spappola e diventa colloso e, secondo me, immangiabile.
    Il piatto credo vada gustato a temperatura ambiente, come un'insalata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatta osservazione cara Stefania : la cottura è importante perché il rischio " colla" è sempre in agguato..in compenso se la cuoci giusta diventa gustosa, leggermente croccantina . Piatto servito caldo o a temperatura ambiente ,lo penso anch io. Fredda perderebbe un po' del caldo abbraccio delle verdure cot e stufate in padella ...baci grandi

      Elimina
  24. Inizio brillante Roby! Uso spesssssissimo la quinoa e ora mi hai fornito un insieme di sapori perfetto per rinnovare un po' il suo utilizzo. Grazie!!

    RispondiElimina