sabato 9 giugno 2018

HALLONGROTTOR PER STARBOOKS REDONE DI GIUGNO 2018




Pubblichiamo il primo contributo al Redone del mese ricevuto da Elena, che ci delizia con dolcetti scandinavi!



Nonostante io interpreti i dolci scandinavi come tipicamente invernali, ho deciso di preparare queste tortine per una gustosa merenda accompagnate da frutta fresca e una bibita rinfrescante.
Nel libro vengono definiti come i dolci da forno più emblematici del tavolo del fika svedese. Si trovano nei ricettari di tutte le nonne e sono tra i primi dolci che i bambini imparano a preparare. 
Non ci resta che testarli:


Ingredienti:

250 gr burro a dadini
1 cucchiaino di scorza di lime grattugiata
200 gr farina
80 gr maizena
2 cucchiaini di estratto di vaniglia o i semini di 1 bacca
75 gr zucchero a velo
1 cucchiaino lievito in polvere
Un pizzico di sale


150 gr marmellata di lamponi (o altro gusto) ad elevato contenuto di frutta
Mandorle a lamelle o zucchero a velo per guarnire


Procedimento:

Scalda il forno a 180 gradi.

Mescola il burro e la scorza di lime con gli ingredienti secchi in una planetaria o mixer fino ad avere un impasto liscio e uniforme (senza lavorarlo troppo).
Dividi l’impasto ottenuto il palline da 25 gr se si usa una teglia da muffin, da 15 gr se si usa una teglia da mini muffins. Metti una pallina in ogni pirottino, premi con il dito per creare una “fossetta” e riempila con la marmellata con l'aiuto di un sac à poche e cospargi con lamelle di mandorla.
Cuoci nel forno caldo per 15-20 min fino a che i dolcetti sono leggermente dorati.


Lasciali freddare su una gratella e poi toglili dai pirottini e spolverizzarli con zucchero a velo e servi su un piatto da portata.

NOTE
La ricetta è a prova di bambino, di semplice esecuzione e non si sporca assolutamente nulla tranne la foglia della planetaria e la ciotola.
Le tartine sono molto friabili, ricordano quelle preparate per un'altra ricetta dello starbooks.
Sono veramente buone e a prova di caldo, in tutto terrete il forno acceso per massimo 20 minuti rispetto ad una resa di almeno 20 tortine.
La ricetta è assolutamente promossa a patto di usare stampi da muffins.

Io ero erroneamente convinta di avere dei pirottini in casa e all'ultimo minuto sono corsa ai ripari usando i pochi in silicone che avevo e provando a cuocere il resto dell'impasto come veri e propri biscotti.

6 commenti:

  1. Anche quelli fatti senza formina non sono male invece!! Grazie Elena :)

    RispondiElimina
  2. Wow che belli sia nei pirottini ma anche in versione biscotto, è vero ricordano un pochino la ricetta dei Viennese Tartlets della mitica Delia Smith, ma questi sono più corposi e perciò li voglio provare.
    Grazie Elena splendida scelta e ottima interpretazione 💖👏👏

    RispondiElimina
  3. Grazie, Elena e bentornata al Redone!
    Sono d’accordo con Stefi: anche i dolcetti senza formina non sono affatto male 😋

    RispondiElimina
  4. Che belli Elena!! Li avevo adocchiati anch’io ��mi hai confermato che son da fare ��

    RispondiElimina
  5. Fika & Hygge si è rivelato una grandissima fonte di ispirazione non solo per noi Starbooker, ma anche per i nostri lettori, a quanto pare! :-)
    Brava Elena, io trovo carini sia i dolcetti fatti negli stampi da muffin, sia quelli in "stile libero".

    Grazie!

    RispondiElimina
  6. A me le seconde non dispiacciono, anzi le preferisco. E poi ti assicuro che ricordare esattamente cosa abbiamo in dispensa e cosa abbiamo finito è davvero diventata un'impresa ardua. Ciò che conta è sapersela cavare con quello che abbiamo a nostra disposizione.

    RispondiElimina