domenica 25 settembre 2016

COSTILLA DE CERDO A LA CERVEZA PER STARBOOKS REDONE DI SETTEMBRE 2016




Riceviamo e pubblichiamo volentieri un contributo per il Redone del mese da una lettrice senza blog.
Aspettiamo anche voi!
Ho acquistato il libro "Tapas Revolution", colpita dal titolo e dalla possibilità di creare piatti sfiziosi da "spiluccare" insieme agli amici.
Inutile dire che la scelta della prima ricetta da provare è caduta su questo costine meravigliose, "colpa" di una fotografia decisamente accattivante.

Inizio con la ricetta:
COSTILLA DE CERDO A LA CERVEZA
Per 4 persone come portata principale
Preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 60/75 minuti.
Ingredienti:
50 ml olio di oliva
1,5 kg costine di maiale separate
1 cipolla spagnola tagliata grossolanamente (io ne ho usata una di cannara)
5 spicchi d'aglio non pelati
100 gr di chorizo (fresco o semi stagionato) tagliato grossolanamente
1 cucchiaino miele chiaro
100 gr di pancetta o bacon tagliata grossolanamente
1 cucchiaino di paprika dolce (io avevo solo quella affumicata)
1 foglia di alloro
4 rametti di timo
2/3 patate pelate e tagliate grossolanamente
330 ml di birra lager chiara a vostra scelta
pane per servire

 Procedimento:
Potete preparare questa ricetta in due differenti modi: cuocere tutto in un ampio tegame sul fornello oppure iniziare la cottura sul fornello e terminarla poi in forno preriscaldato a 180° .
Io ho scelto di iniziare e terminare la cottura sul fornello.
Versare l'olio di oliva nel tegame e far rosolare le costine per circa 5 minuti.
Una volta ben rosolate aggiungere cipolla, spicchi di aglio, chorizo e pancetta e cuocere per alcuni minuti fino a doratura e inizio caramellizzazione. Aggiungere miele, paprika dolce, foglia di alloro, timo e patate; cuocere e  mescolare per altri tre minuti.
A questo punto aggiungere la birra e continuare la cottura per 45 minuti oppure in forno preriscaldato per 1 ora.

Servire da sole o con pane per la scarpetta :)

NOTE

Come già detto prima, ho scelto questa ricetta perchè sono rimasta incantata dalla foto, ho scelto di prepararla nonostante il mio compagno sia TOTALMENTE ASTEMIO, non ami molto le costine e sia piuttosto ostile a qualunque tipo di nuova ricetta, figuriamoci se prevede carne cotta nella birra!
L' esecuzione è stata semplice e la ricetta mi è sembrata abbastanza chiara.
Essendo solamente in due ho dimezzato tutte le dosi e sono risultate perfette.
Io non posso che PROMUOVERLA, i sapori si amalgamano alla perfezione e il mio compagno ha mangiato una piatto contenente paprika, miele, timo, chorizo, e soprattutto birra senza battere ciglio!
Dimenticavo, abbiamo fatto abbondante scarpetta con lo spendido ma un pò troppo unto sughetto. Unico consiglio: non cuocere a fiamma troppo alta.

Elena C.

9 commenti:

  1. Questi sono i piatti che mi fanno rimpiangere di vivere dove vivo: niente maiale e niente birra!!! Mica posso farlo con cammello e birra analcolica...sacrilegio :D aspetterò di leccarmi le dita in Italia. Grazie Elena!

    RispondiElimina
  2. Beh, anche la tua immagine è decisamente accattivante, costine laccate alla perfezione. Io adoro l'uso della birra e miele con la carne di maiale. Rendono ogni piatto veramente speciale. Grazie Elena per avere partecipato e per la bella disanima.

    RispondiElimina
  3. Elena, con una ricetta così, e con un marito come il mio, dovrei fare doppia dose... Ottima scelta da un bellissimo libro!
    Grazie per il tuo contributo al Redone :)

    RispondiElimina
  4. Questa ricetta l'ho fatta pure io, perché mi ispirava già la foto.
    Concordo con te sul sughetto un po' unto, che è meglio sgrassare un poco, ma la scarpetta ci vuole, eccome! :-)
    Grazie per aver partecipato con questa meraviglia!

    RispondiElimina
  5. Concordo con Patti: anche a vedere la tua foto, vien voglia di correre a preparare un piatto cosi. Mio marito mangia come un bue e non e' astemio: sara' per questo che non ho ancora osato preparargliele?
    Ti aspettiamo con le prossime ricette: Tapas Revolution e' veramente un gran bel libro ..e i prossimi Redone ti aspettano!
    Grazie e complimenti!

    RispondiElimina
  6. Grazie mille, siete state gentilissime e io sono veramente felice di aver avuto il coraggio di tentare. Ho molti dei libri dei precedenti starbooks, quindi preparatevi ad essere inondate di mail :)

    RispondiElimina
  7. E noi non vediamo l'ora!!!
    Per la birra il tuo compagno non deve temere, con la cottura l'alcool evapora!
    per il resto queste costine mi guardavano da un po' dalle pagine del libro, la tua disamina non mi ha fatto altro che far aumentare la voglia.
    e se il sugetto è un po' unticcio, quasi quasi mi viene da pensare... meglio!!!! :-)
    Grazie per aver partecipato e ti aspettiamo alla prossima...

    RispondiElimina