mercoledì 20 aprile 2016

COLAZIONE ALL'ITALIANA



COLAZIONE ALL'ITALIANA


Da: Andrea Golino - Colazione a letto - Giunti
Di colazioni a letto nella mia vita ne ho fatte poche, purtroppo! Si può sempre rimediare... chi ha orecchie per intendere intenda! 

La colazione che ho scelto è esclusivamente dolce: biscotti, crostatine e ciambelline. Quello che mi ha fatto decidere di preparare questa colazione è stata sicuramente la presenza dei Krumiri. Decisamente uno dei miei biscotti preferiti. Di ricette per questi biscotti se ne trovano parecchie nel web. Nella maggior parte di queste, è presente la farina di mais tra gli ingredienti, ma nella ricetta segreta originale, che è quella dei Krumiri Rossi di Casale Monferrato,  non c'è...  
Ne ho provate diverse di ricette, ma nessuna di queste mi ha mai fatto riprovare lo stesso meraviglioso gusto all'assaggio, di quelli comprati tempo fa a Casale. Sarà stata la volta buona, finalmente...?


Le mie note annotazioni in corsivo e/o tra parentesi

KRUMIRI

Ingredienti

170 g di farina 1
50 g di burro
60 g di zucchero
25 g di uovo
18 g di tuorlo
mezza bacca di vaniglia

Unite il burro a temperatura ambiente con lo zucchero e i semi di vaniglia fino a ottenere una crema. Aggiungete l'uovo e il tuorlo e lavorate il composto con le fruste elettriche. Incorporate la farina setacciata e mescolate con una spatola: dovete ottenere una massa ben compatta. Fate riposare l'impasto in frigo per due ore, poi dividetelo in tanti filoncini dando la tipica forma dei krumiri. Appoggiateli su una teglia ricoperta con carta forno e rigate la superficie con i rebbi di una forchetta. Infornate per 5 minuti a 200°C, poi abbassate a 180°C e continuate la cottura per altri 15-16 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.




CIAMBELLINO

Ingredienti

250 g di farina 00
175 g di zucchero semolato
200 g di uova
100 g di latte
125 g di olio di semi (per di mais)
10 g di lievito per dolci
1 limone (scorza) non trattato
1 arancia (scorza) non trattata
sale

In una ciotola, lavorate con la frusta le uova con lo zucchero; unite latte, olio e scorze degli agrumi gratugiate. Incorporate la farina setacciata con il lievito e un po' di sale. Versate il composto in ministampini (dimensioni?) con il buco centrale unti d'olio e cuocete in forno caldo a 180°C per 12-15 minuti (per me 20 minuti circa).
Questa è una da base da cui partire per scatenare la fantasia. Per esempio, dopo aver unto lo stampino, fatevi aderire la granella di pistacchi; quando il dolce sarà cotto, estraetelo dallo stampino e avrete una decorazione divertente e una consistenza croccante.
Potete anche variare gli aromi dell'impasto: invece delle scorze di agrumi profumatelo con zenzero in polvere o cannella e avrete un ciambellino diverso dal solito.




CROSTATINA DI VISCIOLE

Ingredienti

200 g di farina
160 g di burro
80 g di zucchero a velo
30 g di tuorli
1 bacca di vaniglia
marmellata (confettura) di visciole (per me di ciliegie)
sale

Lavorate come preferite (!?!) burro, zucchero, semini di vaniglia, tuorli, sale e metà della farina; quando incomincia a formarsi un panetto, unite il resto della farina. Fate riposare almeno tre ore in frigo. Stendete la frolla tra due fogli di carta forno (a che spessore?) e con un coppapasta ritagliate i dischi per ricoprire gli stampini (dimensioni?), bordi compresi. Imburrate e infarinate gli stampini (dimensioni degli stampini?)  adagiatevi i dischi di frolla e bucateli con una forchetta; se invece usate il rullo bucasfoglia, fate questa operazione prima di tagliare i dischi con il coppapasta.
Aggiungete la marmellata (confettura). Con i ritagli dell'impasto, formate delle strisce e appoggiatele a griglia sopra la marmellata. Spennellate con il tuorlo e un goccio di latte e cuocete a 170°C per 12 minuti. Fate raffreddare le crostatine, toglietele dagli stampi e spolverate di zucchero a velo.

LATTE FREDDO

Il latte freddo contrasta a meraviglia sia con il calore del ciambellino appena sfornato sia con il secco dei krumiri.

Note personali 

- Krumiri. Finalmente sono riuscita a ritrovare il sapore dei veri krumiri! Il segreto era la farina, che non è né quella 00 né quella di mais, ma quella integrale tipo 1. La ricetta riesce, ma ci sono alcune "dimenticanze". Non vengono specificati né il diametro né la lunghezza devono essere i filoncini... Se avete già mangiato i krumiri,sarà semplice capire quanto devono essere grandi: 1,5  cm circa il diametro e 5-6 cm la lunghezza. La formatura fatta con la forchetta non dà lo stesso risultato di quella fatta con l'estrusore, ma il gusto non cambia!
_ Ciambelline. Anche qui ci sono delle dimenticanze: manca la  dimensione degli stampi e il tempo di cottura per me è troppo poco, io ho dovuto cuocerle per 20 minuti circa. Non avendo gli stampi da ciambelline, ho utilizzato quelli da crostatine, mettendo al centro dei piccoli coppapasta riempiti di alluminio.
_ Crostatine. Già l'inizio mi ha suscitato delle perplessità... Non vengono date indicazioni su come preparare l'impasto della frolla! Non trovo corretto scrivere un libro di ricette e dire fate un po' come volete... ma se io non so come si prepara una frolla, devo andare a cercare il metodo su altro libro?!?
La frolla è molto burrosa, quindi è fondamentale lavorare in fretta e far riposare bene il composto.

In tutte le ricette non compare il numero di pezzi che otterrete con le dosi indicate e neanche la dimensione degli stampi! Il numero di krumiri non lo ricordo perché non me lo sono segnata, però avevo preparato la dose doppia.
Di ciambelline ne otterete 6 (stampini da 10 cm), così come di crostatine, ma dipende dallo spessore in cui avrete steso la frolla.
Infine il tempo, anche per questa colazione, così come per le altre, preparare tutto la mattina stessa diventa impegnativo, calcolando i vari tempi di riposo. Preparate tutto il giorno prima e la mattina tirate fuori dal frigorifero il latte...

La colazione è:

PROMOSSA CON RISERVA

8 commenti:

  1. Peccato le imprecisioni ma direi tutto molto goloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente molto goloso! E anche calorico... :)))

      Elimina
  2. 3 proposte golosissime, le crostatine sono burrosissime, forse pure troppo... e lo dico da fan del burro ;>) per i krumiri hai usato la farina1 oppure totalmente integrale? le ciambelline prima o poi mi deciderò a farle, non passa settimana che non siano postate in vari blog e in effetti hai ragioni si prestano a tante golose varianti. Comunque sarà una mia sensazione ma questo libro mi sembra alquanto "asettico"... e siete proprio voi carissime Starbookers che lo state "animando" <3 Brava Ale alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sai Piperina, le crostatine erano un po' troppo burrose anche per me, ma in casa le hanno spazzolate...
      Le ciambelline sono semplici e veloci, e molto adatte anche per una colazione veloce ;)
      Per i krumiri ho usato tutta farina 1 e non integrale (grazie per avermelo fatto notare, ho corretto l'errore nelle note)
      A presto!

      Elimina
  3. Sono contenta che almeno la ricetta dei krumiri fosse azzeccata (salvo le imprecisioni di cui parli tu), ma pesare 25 g di uovo e 18 g di tuorlo mi sembra una cosa fuori della portata della desperate housewife normale.

    In tutte le altre ricette le imprecisioni sono decisamente troppe, e se il ilbro dovesse capitare in mano a un neofita della cucina, il disastro e la frustrazione sarebbero assicurati.
    Direi che il buon Golino avrebbe potuto sforzarsi di più.
    Tu sei sempre molto brava e precisissima, e quei krumiri li devo provare pure io!!!

    RispondiElimina
  4. eh... appunto il sapore delle ricette fa recuperare a Golino una promozione...ma troppe imprecisione secondo me su un libro di cucin...... vado a leggermi le altre colazioni starbookate

    RispondiElimina
  5. i krumiri vorrei provarli anch'io, ma dopo le tue osservazioni dubito di riuscire ad ottenere un risultato vicino all'originale... io di certo la farina integrale non ce la posso mettere!
    il resto mi sembra buono, anche se davvero come frolla la trovo troppo burrosa. invece le ciambelline mi hanno fatto venir voglia di provare uno stampo che è lì da mesi inutilizzato...
    insomma, a me questo libro fa venire voglia di provare le ricette, poi però cade sempre su delle imprecisioni. è un peccato!

    RispondiElimina
  6. I krumiri mi riportano alla mente tantissimi ricordi, quindi voglio provare a farli!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina