martedì 10 novembre 2015

ZUPPA DI SALMONE AFFUMICATO




Da un libro di Gordon Ramsay sul Natale ci si aspetta molto. La sua presenza sugli schermi televisivi di tutto il mondo lo ha reso uno dei cuochi più conosciuti, ricchi ed amati (oppure odiati...). Io mi sono chiesta spesso come riesca a partecipare a così tante trasmissioni televisive!?!
Seguiteci e scoprirete com'è andata... Vi forniremo un menù natalizio completo, dall'antipasto al dolce!!!
Io ho acquistato la versione in inglese del libro.

Come primo piatto da preparare ho scelto una zuppa con il salmone affumicato e la pancetta, perché amo il salmone affumicato, soprattutto quello selvaggio che, ahimè, costa molto! In questo caso però non vi servirà quello selvaggio, perché credo che cuocerlo sia uno spreco.
Vi anticipo che la zuppa mi è piaciuta moltissimo e la trovo perfetta per aprire la cena della vigilia di Natale, ma anche per una cena formale: vi farà fare una gran bella figura!!!

tra parentesi e/o in corsivo le mie note

Ingredienti per 4 persone

1 cucchiaio di olio d'oliva (per me extravergine)
75 g di pancetta o di bacon (streaky bacon - che è quello fatto con la pancia del maiale, ed è più grasso), senza la cotenna e tagliata a pezzi
20 g di burro
1 cipolla grande, sbucciata e affettata
450 g di patate farinose, pelate e tagliate a dadini
800 ml di brodo di pollo o di pesce
4 cucchiai di doppia panna (per me panna normale)
1 cucchiaio di senape all'ancienne o di Digione
300 g di salmone affumicato, tagliato grossolanamente (io ne ho usati solo 200 g)*
qualche rametto di aneto, solo le foglie spezzettate
sale marino e pepe nero macinato fresco

Scaldare l'olio in un casseruola grande e rosolare dolcemente la pancetta, o il bacon, per 5 minuti circa o finché sarà ben dorata. Unire il burro poi le cipolle e le patate. Cuocere su fuoco medio, mescolando spesso, per 5-7 minuti finché la cipolla sarà traslucida e morbida. 
Versare il brodo e portare al bollore. Far sobbollire, scoperto, per 12-15 minuti finché le patate saranno morbide. Aggiungere la panna e la senape, mescolando. Frullare mezzo mestolo di zuppa poi rimetterla nella casseruola.
Aggiungere il salmone affumicato, riportare al bollore e far sobbollire, mescolando per un minuto o due, per scaldare il salmone. Unire l'aneto spezzettato e insaporire a piacere prima di servire.


Note personali

*Ho utilizzato solo 200 g di salmone e temevo che fossero pochi, ma non è stato così. Forse 300 sono troppi per i miei gusti, anche se amo il salmone affumicato che non manca mai ai pranzi di Natale in famiglia.
La zuppa era buonissima e ha riscosso grande successo in famiglia. E' anche ben spiegata, semplice e veloce, se avete il brodo già pronto. 
Penso proprio che Ramsay abbia preso "spunto", con successo, dalla deliziosa "New England Clam Chowder", sostituendo le vongole con il salmone affumicato. 
Frullare solo una parte della zuppa, dona la giusta morbidezza al piatto, senza farlo diventare una crema.
Vi raccomando di non salare il brodo, perché il piatto, grazie alla presenza della pancetta e del salmone affumicato, (che una volta cotto diventa più salato) risulta già saporito. Io ho aggiunto il pepe nero e pochissimo sale solo alla fine, come suggerisce l'autore.
La prossima volta che preparerò questa zuppa, proverò ad aggiungere anche della scorza di limone, per dare un po' di acidità.
Il colore finale risulta rosato, non per il salmone, ma solo perché ho utilizzato una cipolla rossa, non avendone altre in casa!


La ricetta é: 

PROMOSSA


19 commenti:

  1. Da bravo scozzese, il caro Gordon non poteva non proporre una zuppa col salmone! :D
    Mi incuriosisce molto il contrasto salmone-pancetta, e sono d'accordo con te sulla possibilità di aggiungere la scorza di limone, secondo me ci starebbe divinamente!
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, salmone e pancetta formano una bella coppia, gustosa e ben equilibrata! Provali insieme e mi dirai ;)

      Elimina
  2. Benché io non ami molto i sapori affumicati in genere, trovo nel salmone affumicato (e in special modo in quello selvaggio) una felicissima eccezione. Sospetto in realtà che a non piacermi non sia l'affumicato in se', ma l'aroma artificiale di affumicato che molti produttori industriali usano, per intensificare l'effetto.

    Sia come sia, questa zuppa mi piace tantissimo, così come mi piacciono sia la tua indicazione di non sprecare il salmone selvaggio per una preparazione che richiede una sia pur breve cottura, sia il tuo suggerimento della scorza di limone per dare freschezza all'insieme.

    Ho un'unica perplessità, data dalla rosolatura della pancetta - già di per se' molto grassa - in olio: vero è che poi si aggiungono cipolla e patate, ma io farei rosolare la pancetta da sola lasciandola dorare nel suo grasso, e aggiungerei l'olio appena prima di unire la cipolla, in modo che questa si stufi più dolcemente e non rischi di bruciarsi.
    Intendiamoci, a parlare è la maniaca del soffritto che è in me e spero che Gordon non legga mai questo mio commento. ;-)

    Disamina perfetta e ricetta da provare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo i sapori affumicati, ma quelli veri, come hai giustamente scritto tu. Ho visto al supermercato la scamorza con "aroma di affumicatura"... che tristezza :(
      Sulla rosolatura della pancetta con l'olio ho avuto i tuoi stessi dubbi perché, normalmente, quando la rosolo, lo faccio sempre solo nel suo grasso... In questo caso ho voluto seguire la ricetta ma la prossima volta non lo farò visto che poi si aggiunge anche il burro. Comunque, la cipolla non ha corso il rischio di bruciarsi, per fortuna ;) Aspetto un tuo riscontro :)

      Elimina
    2. Spiezzo una lancia- ma per modo di dire, perchè sono la prima a rosolare la pancetta nel suo grasso. E non vi dico che cosa intendono qui per pancetta, perchè spero di potervela mostrare dal vivo: praticamente, un cm di carne attaccata a 3 dita di diverse declinazioni di grasso.
      Però, i britannici lo fanno: la pancetta che sfrigola in padella e che annuncia che è pronta la colazione è messa a friggere nell'olio, in qualsiasi posto dell'isola si annunci il buongiorno. Dopo, in quella stessa padella, ci friggi il pane :-), se vogliamo essere ortodossi a tutti i costi.
      Ovvio che "mio-dio-no!", ma questi così fanno, dalla notte dei tempi: e comunque, ho visto fare delle basi per ragu in Emilia che al confronto gli Inglesi sono delle signorine salutiste..
      Comunque, appena torno nell'altra casa, chiedo alle mie nuove amiche inglesi quale principio della loro religione si infrangerebbe, a far rosolare la pancetta nel suo grasso- e poi vi dico :-)

      Elimina
  3. Ricetta deliziosa, e come per Mapi anche io odio l'odore "finto" di affumicato di certi prodotti industriali, ma, con il salmone giusto deve essere divina!
    Ottima idea per la Vigilia, in effetti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, leggendo le etichette, mi sono accorta che di prodotti con " l'aroma di affumicatura" ce ne sono parecchi in commercio! Dovrebbero vietarlo...

      Elimina
  4. Ecco questo tipo di soup me la sarei aspettata il mese scorso e invece a sorpresa arriva con il Gordon e quindi come non farla? Ammetto che sono golosissima di salmone affumicato anche se lo preferisco di gran lunga "crudo". Mi sovviene solo un dubbio riguardo al brodo di pollo... e che c'entra? Ok per la pancetta ma il brodo di pollo proprio non capisco... Grazie Ale per la tua scelta e per avermi fatto venire un'acquolina... e sono solo le 10.30 :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul brodo di pollo mi permetto di rispondere io: il suo sapore è talmente delicato, che può essere usato anche in zuppe a base di pesce, al posto del fumetto. Gaylor lo usava anche come base per zuppe vegetali. Ciò non toglie che a titolo puramente personale io, nella mia crassa ignoranza, :-) preferisca abbinare a ciascun piatto il brodo corrispondente.
      Un bacione bella!

      Elimina
    2. Grazie Mapi in effetti hai ragione e adesso mi viene anche in mente che nella paella l'associazione pollo - pesce raggiunge il suo culmine... olè

      Elimina
    3. Anch'io preferisco il salmone affumicato "crudo" (come il proscutto crudo!) ma devo dire che, in questa zuppa, viene cotto pochissimo, giusto il tempo di scaldarlo ;) Allla tua domanda sul brodo di pollo ha già risposto Mapi, e sono d'accordo con lei su tutta la linea :)))
      Aspetto notizie della tua zuppa di salmone affumicato... e... grazie a te!

      Elimina
    4. a me il brodo di pollo non piace. Mia madre ce lo faceva buttare via, con tanto di molletta sul naso-e neppure nell'acquaio della cucina, perchè l'odore la ammazzava e purtroppo abbiamo ereditato questa idiosincrasia, tutti quanti. Sul brodo di carne, ho preso da papà, l'ulcera-e quindi mi barcameno felice fra brodi di verdura e di pesce. A naso ci abbinerei il primo, perchè il salmone deve predominare in modo netto... cosa ne direste?

      Elimina
    5. Ale, io ho utilizzato un brodo di pollo, e il salmone, nonostante io ne abbia messo meno di quello previsto, era giustamente il gusto dominante ;) Ma anche un brodo di verdura sarebbe perfetto!

      Elimina
  5. la provo, ovviamente.
    Giusto ieri con mia suocera stavamo organizzando la "spesa di Natale intercontinentale" e il salmone affumicato tocca a me, visto che il pusher di quello buono è sulla mia agenda dei fornitori. E non voglio neanche immaginare quanto costerebbe comprarlo a Sing Sing, per inciso. Mi sa che sostituirà la zuppa di salmone affumicato e lenticchie della Vigilia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :))) mi saprai dire dopo Natale com'è andata...

      Elimina
  6. Credo che su questa zuppa sia stato ormai detto tutto. E sposo praticamente tutto in pieno. Ha attratto anche me, comunque... che sono quella che "il salmone solo sul pane abbrustolito abbondantemente imburrato". Ecco, la pancetta rosolata nell'olio però per me è un po' troppo :)

    RispondiElimina
  7. Credo che su questa zuppa sia stato ormai detto tutto. E sposo praticamente tutto in pieno. Ha attratto anche me, comunque... che sono quella che "il salmone solo sul pane abbrustolito abbondantemente imburrato". Ecco, la pancetta rosolata nell'olio però per me è un po' troppo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgia, prova questa zuppa, credo proprio che ti piacerà... :)))

      Elimina
  8. Era pure senza glutine, e non ho commentato. mannaggia a me e alla mia testa quadra!!!
    questa zuppa la devo provare assolutamente, sento che mi piacerà da matti

    RispondiElimina