mercoledì 23 settembre 2015

CHICKEN WITH PRUNES IN RED WINE




A casa nostra non si mangia molta carne, ma almeno una volta a settimana cucino il pollo. Sono sempre alla ricerca di ricette nuove, possibilmente leggere e gustose. Diana Henry a me era completamente sconosciuta, ma ho pensato: se questo è il libro che Nigella avrebbe voluto scrivere non può che piacermi!

Per 4 persone

Ingredienti

Per il pollo :
8 cosce con pelle e ossa oppure pollo in parti
2 grosse cipolle divise a metà
1 cucchiaio d’olio d’oliva ( io evo )
sale e pepe
300 ml di vino rosso
16 prugne ( mi - cuit prunes) o prugne morbide di buona qualità
2 spicchi d’aglio, finemente tritati
1/2 cucchiaio di crème de cassis ( facoltativo )

Per la crosta di erbe aromatiche:
una bella manciata di prezzemolo a foglia liscia, finemente tritato
fiocchi di sale
2 spicchi d’aglio finemente tritati
2 cucchiai di briciole di pane finemente tritate e tostate ( preferibilmente integrale )
1+ 1/2 cucchiaio d’olio d’oliva (io evo )
2 cucchiai di brandy o Armagnac


Preriscaldare il forno a 190°. Regolare la pelle del pollo, assicurandosi che lo ricopra per bene.

Affettare ogni mezza cipolla a fette di 1,5 cm di spessore ( la parte più spessa ) ottenendo delle mezzelune. Scaldare l’olio in una padella resistente in forno e che contenga il pollo in un solo strato. Salare, pepare e rosolare il pollo a calore medio alto, quanto basta a farlo colorire uniformemente, non oltre . Metterlo da parte, eliminare il grasso in eccesso dal fondo della padella, lasciandone un cucchiaio . Aggiungere le cipolle e far cuocere per circa 4 minuti. Salare, unire il pollo con la pelle rivolta verso l’alto e assicurarsi che il tutto sia abbastanza umido . Infornare per 20 minuti.

In un pentolino scaldare il vino e aggiungere le prugne . Far sobbollire per 2 minuti, aggiungere l’aglio e la crème de cassis ( se utilizzato conferisce un aroma fruttato ) e mettere da parte.

Per la crosta di erbe aromatiche pestare nel mortaio il prezzemolo, il sale, l’aglio e il pepe ( oppure tritare e amalgamare il tutto ). Mescolare grossolanamente il composto ottenuto con le briciole di pane e l’olio d’oliva, aggiungere quindi il brandy.

Passati i 20 minuti di cottura girare le cipolle dall’altra parte, distribuire sopra le prugne e versare il vino. Cuocere per altri 10 minuti, distribuire in superficie la crosta di erbe sul pollo cuocere per altri 10 minuti. Il vino si sarà ritirato e le prugne saranno belle gonfie.

Note
  • Siccome l’aglio lo uso con parsimonia, in questo caso per rispettare le dosi, ho utilizzato spicchi piccoli, e ho eliminato l’anima. 
  • Il vino che ho scelto sia per la cottura che per accompagnare il piatto è un Valpolicella ripasso classico superiore. 
  • Per creare la crosta di pane ho sbriciolato molto finemente del pancarrè integrale e l’ho tostato in forno per pochi minuti….fare molta attenzione perché si brucia in fretta ;) 
  • Ho utilizzato crème de cassis e brandy. 
  • Non sono riuscita a trovare le mi-cuit prunes, così ho ripiegato su prugne secche belle “cicciotte" . 
  • Mi piace molto l’accostamento frutta e carne; ero invece molto scettica sulla quantità d’aglio utilizzato. Ho comunque rispettato le dosi e non me ne sono assolutamente pentita….Semplicemente il pollo più buono mai mangiato, non aggiungo altro!

La ricetta è

PROMOSSA CON LODE


Luciana C.

17 commenti:

  1. Non so come valuterete questo libro, anche se me lo posso immaginare, ma queste ricette sono una più accattivante dell'altra. Credo che mangeremo pollo fino a farcelo venire a noia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :D perladarsella ...posso solo dirti che questo libro sarà parte del mio regalo di compleanno :D

      Elimina
  2. bravissima Luciana! adoro l'accoppiata carne-frutta e posso solo immaginare la bontà di questo pollo!!!
    ma la crème de cassis dove l'hai trovata?
    grazie mille e... alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina :D grazie ...il liquore l'avevo acquistato per realizzare un dolce tanto tempo fa....quindi sono stata ben felice di riutilizzarlo...giaceva abbandonato nella credenza :DDDDDD Non ricordo dove l'ho trovato...ma faccio spesa al Carrefour o Ipercoop ...quindi credo uno dei due...darò un'occhiata e ti farò sapere. Baci

      Elimina
  3. Si sa che vado matta per il leggero agrodolce della frutta con la carne quindi questo piatto me lo sogno la notte...bravissima Luciana, come sempre :)

    RispondiElimina
  4. mamma mia, che meraviglia!! ha un aspetto molto goloso e deve avere un sapore strepitoso! chi dira più che il pollo è noioso, dopo questo Starbooks? :) Bravissima Luciana, collega dle mese :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina !!! Collega del mese :D troppo forte :DDDDDDD

      Elimina
  5. Questa era una delle ricette che avevo adocchiato, e il fatto che a te sia riuscita alla perfezione non può che incoraggiarmi a provarla.
    Del resto ho praticamente tutte le ricette del libro in to-do list, da tanto amo il pollo!
    Perfetta la tua disamina, e pure io sono parsimoniosa con l'aglio, motivo per cui seguirò il tuo suggerimento: spicchi piccoli e senz'anima (quella la tolgo sempre).
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S.: le prugne mi-cuites sono proprio quelle secche cicciotte!. ;-)

      Elimina
    2. Grazie Maria Pia :D ...provalo vedrai che ti piacerà...l'ho già fatto 2 volte ;) La seconda però avevo ospiti e l'ho cotto in anticipo e poi scaldato....perde un pochino...l'interno rimane meno umido...quindi è ottimo ma appena preparato. Bacioni

      Elimina
  6. Vabbè che sei una veterana del Redone, ma stavolta ti sei superata. Grandissima scelta e grandissima realizzazione. E segnamo anche questa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra *___* mi lasci senza parole...grazie

      Elimina
  7. FA V O L O S O che dire di più... solo a vedere la foto riesco a immaginarne il gusto, di questo pollo mi piace tutto, la panatura, le prugne nel vino, le cipolle a spicchi. Ottima scelta, bravissima Luciana e anche questa ricetta tocca farla, sia chiaro: io qui mi sto sacrificando ;-) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SaiPiperina :D grazie mille .....si anch'io voglio farle tutte :DDDDDDDD

      Elimina
  8. A casa mia di carne se ne mangia parecchia e nel prossimo periodo sarà soprattutto pollo... anche grazie a questa ricetta che hai interpretato alla grande!!!
    bravissima Luciana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale :D io non vedo l'ora mi arrivi il libro ;)

      Elimina