lunedì 9 giugno 2014

LO STARBOOK DI GIUGNO 2014 E'...


Pushpesh Pant, India cookbook, Phaidon ed.

"Cari ma buoni" potrebbe essere il motto dei libri di cucina pubblicati dalla Phaidon, una casa editrice notissima agli amanti delle arti visive (fu fondata a Vienna, subito dopo la prima guerra mondiale, con il fine di pubblicare libri d'arte con un ottimo rapporto qualità prezzo) che solo nel 2005 ha aperto i battenti anche ai libri di gastronomia, inaugurando la sua collana con la star indiscussa di quegli anni, vale a dire quel Ferran Adrià che da allora è rimasto nella scuderia di questo editore, a conferma della sua serietà e della sua professionalità. Dal 2005 ad oggi, molti sono stati i titoli che avremmo voluto avere sui nostri scaffali, anche solo per lustrarci gli occhi, vista la loro eleganza e- perchè no?- anche il loro peso: il libro esile non abita qui, e meno che mai ci abita il libro che tanto va di moda oggi, a metà fra il catalogo di una mostra fotografica e di un manuale di cucina, col serio rischio di difettare, da entrambe le parti. La scelta della Phaidon è una e una sola-  monografie complete- e ad essa ci si è dedicati con coerenza in questi dieci anni, sfornando un catalogo non ricchissimo, ma fitto di "must have", come abbiamo potuto realizzare anche noi dello Starbook, due anni fa, al tempo della Cucina di Vefa, uno dei libri in assoluto più amati e più gettonati, per completezza, precisione e garanzie di riuscita. 
A distanza di due anni, ci riproviamo con la cucina indiana, libro non nuovissimo (è del 2010) che esiste anche nella traduzione italiana, ispirato agli stessi criteri di completezza di cui sopra, per realizzare un trattato, il più possibile completo, sulle infinite forme della cucina indiana. La dichiarazione d'intenti è chiara, sin dalla scelta dell'autore: non un cuoco meno che mai un personaggio televisivo, bensì un professore universitario (insegna relazioni internazionali) col pallino della cucina, della quale scrive su autorevoli testate, offrendo contributi di spessore che vanno oltre le dosi e i procedimenti di un pollo tandoori o di un curry di agnello. Va da sè che l'impresa affidta da Phaidon a Pushpesh Pant sia davvero ardua: per quanto vasto sia il numero delle ricette raccolte, condensare la cucina indiana in un limite è davvero impossibile: nello stesso tempo, da qualche parte bisognava pur partire e ben vengano operazioni di questo genere, che hanno quanto meno il pregio di provarci e di farlo con tutte le garanzie di professionalità e di serietà di questo mondo. 
Il passo successivo, ovviamente, riguarda la prova del fuoco, intesa nel senso più letterale del termine- ed è qui che entrano in gioco le Starbookers: al di là dell'operazione culturale, riuscirà questo India Cook Book a convincere le irriducibili sperimentatrici? 
Lo scopriremo solo leggendo quello che succederà su queste pagine, da domani fino alle prossime due settimane! Non perdeteci di vista!

12 commenti:

  1. Ce l'ho, ce l'ho, ce l'hooooo!!!!
    E lo uso pure tantissimo!!! :)))))
    Non vedo l'ora di seguirvi questo mese!!!!

    RispondiElimina
  2. vi seguo sicuro, che bello!!!

    RispondiElimina
  3. Che bello *-* mi piace tantissimo!!! Non vedo l'ora di leggere le vostre prove

    RispondiElimina
  4. Adoro la cucina indiana... vi aspetto con ansia !

    RispondiElimina
  5. Amo moltissimo la cucina indiana e i suoi curry e questo libro per me è un'autentica avventura!
    Non vedo l'ora di mettermi ai fornelli. :-)

    RispondiElimina
  6. L'ho guardato mille volte e non mi son mai decisa a comprarlo perchè di libri di cucina indiana ne ho già diversi, ma ogni volta che lo vedo mi devo trattenere. Ecco, ora che ne parlerete voi saprò sicuramente se l'acquisto andrà fatto (La cucina di Vefa l'ho preso dopo aver letto il vostro resoconto,,,e mai acquisto fu più gradito!) Grazie mitiche!

    RispondiElimina
  7. Non vedo l'ora di vedere cosa avete combinato questo mese, anche se non ho la più pallida idea di chi sia Pushpesh Pant :-D Adoro la cucina indiana, quindi questo libro magari me lo regalerò di sicuro ;-)

    RispondiElimina
  8. Ero in spasmodica attesa di scoprire il nuovo titolo e sono davvero incuriosita dalla scelta di questo mese! Vi seguirò molto attentamente! Buon lavoro! =)

    RispondiElimina
  9. Bellissima scelta, adoro la cucina indiana, vediamo dove ci porterà questo libro... non posso che essere felicissima di far parte della squadra questo mese :)

    RispondiElimina
  10. Ah ecco! ^_^
    E' lo stesso libro che ho io!! Il mio però è in lingua inglese, perciò non è stato tradotto ... potrei confrontare le ricette :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure noi lo abbiamo comperato in inglese, quindi le traduzioni che vedi sul blog sono le nostre. ;-)

      Elimina