sabato 17 febbraio 2018

PANINI DEL COMPLEANNO PER STARBOOK REDONE DI FEBBRAIO 2018



Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri la ricetta della nostra lettrice senza blog Orietta che partecipa a Starbook Redone....recidiva, visto che è la Redoner del mese in corso! :)


Sfogliando il libro "Scandikitchen Dolci Hygge" di Bronte Aurell mi sono imbattuta nella ricetta dei "Panini del compleanno". L'immagine di questi panini dorati ed i divertenti ricordi dell'autrice collegati a questa ricetta  mi hanno indotta a mettermi subito all'opera.


Ingredienti per 12 pezzi

200 ml di latte intero
50 ml di panna light
25 g di lievito fresco o 13 g/2 1/2 cucchiaini di lievito secco attivo/secco
50 g di zucchero
400 g di farina per pane/forte
1 cucchiaino di sale
1 uovo
80 g di burro, ammorbidito
uovo sbattuto, per spennellare
una teglia da forno, unta e rivestita di carta da forno.
Mescola il latte con la panna e intiepidiscilo (circa 36-37° C).


Se usi il lievito fresco, aggiungilo al composto caldo di latte e panna nel mixer con il gancio impastatore. Mescola finché è sciolto. Se usi il lievito secco attivo/secco, versa il mix caldo di latte e panna in una ciotola, cospargici il lievito e mescola con vigore. Copri con la pellicola e lascia in un posto caldo per circa 15 minuti perché si formi la schiuma. Versalo nel mixer con gancio impastatore.
Aggiungi lo zucchero e mescola ancora, incorporando gradualmente metà della farina miscelata con il sale, poca alla volta. Unisci l'uovo e il burro ammorbidito e continua e mescolare. Aggiungi lentamente l'altra metà della farina. Potresti non aver bisogno di tutta la farina, o potrebbe servirtene un po' di più, ma continua a mescolare fino ad avere un impasto leggermente appiccicoso che inizia a staccarsi dalle pareti della ciotola. Dovrebbero volerci circa 5-7 minuti.
Copri la ciotola con la pellicola e lascia lievitare per 35-40 minuti o finché l'impasto è raddoppiato di volume.
Metti l'impasto su una superficie leggermente infarinata e lavoralo a mano, aggiungendo solo un altro po' di farina se serve.
Taglia l'impasto in 12 pezzi uguali e forma delle palline uniformi. Mettile nella teglia preparata. Copri ancora e lascia lievitare per altri 20 minuti.
Scalda il forno a 200° C.
Spennella leggermente ogni panino con l'uovo sbattuto, poi cuoci nel forno già caldo per 10-12 minuti o finché sono dorati.
Sforna e mettici sopra un canovaccio umido per qualche minuto, se preferisci i panini senza crosta croccante.
Servili aperti, con burro o qualche fetta di formaggio scandinavo.


Note personali.

1) Ho trovato questa ricetta descritta in modo così  preciso, con talmente tanti dettagli,  che realizzare i panini è stato veramente molto semplice.
2) Diversamente da quanto indicato dall'autrice, ho deciso di disporre i panini (prima della seconda lievitazione) su due teglia da forno. Mettere 12 panini da 76 gr circa cadauno su un'unica leccarda di un forno casalingo mi sembrava eccessivo: non avrei ottenuto dei panini perfettamente tondi con bordi uniformi, come quelli raffigurati nell'immagine del libro.
3) Come suggerito dall'autrice, ho coperto i panini appena sfornati con un canovaccio umido per qualche minuto, ottenendo così dei panini morbidi, senza crosta croccante.
4) Ho ottenuto dei panini perfettamente dorati, profumatissimi, talmente invitanti da essere golosi anche senza farcitura. Noi li abbiamo provati farciti con marmellata di lampone, con Nutella, ma anche con prosciutto crudo e li abbiamo letteralmente divorati.
5) Sicuramente li rifarò, magari riducendo la quantità di lievito e prolungando i tempi di lievitazione.

Personalmente ritengo questa ricetta promossa. 


Orietta S.

13 commenti:

  1. Questi panini li mangerei anche senza nulla, ricordo di tante feste da bambina e di tante merende a scuola: in inverno mamma me li farciva col burro, che goduria! Grazie Orietta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti sono buonissimi anche senza farcitura. :)

      Elimina
  2. Grazie Orietta, sono bellissimi 😀

    RispondiElimina
  3. Gnam Gnam i miei panini preferiti, quindi assolutamente da fare e senza aspettare una festa di compleanno, Grazie per averla provata e postata

    RispondiElimina
  4. Adoro questi panini, letteralmente!!!
    Certo, la quantità di lievito è decisamente eccessiva: 10 g sono più che sufficienti, allungando ovviamente i tempi di lievitazione, ma per il resto mi piacciono da matti!
    Hai fatto bene a suddividere i panini su due teglie: evidentemente la Aurell ha un forno maxi. :-)
    Grazie e complimenti!

    RispondiElimina
  5. Questi mi erano sfuggiti, al tempo della Aurell... ma dopo la tua proposta, mi sa che correrò ai ripari :) bravissima!

    RispondiElimina
  6. Non ho mai resistito davanti ai buffet con questi deliziosi panini, e non lo farò eppure adesso...
    Grazie, Orietta, per averli proposti per il Redone!

    RispondiElimina