giovedì 12 marzo 2015

LEMON CURD BISCUITS


Lemon curd? Mi piace.
Biscotti? Li adoro.
Mettere insieme le due cose, già fatto.
Anzi no.
Perchè qui il lemon curd non va SUL biscotto.
Ma proprio dentro.
Ed il risultato è niente, niente male...


LEMON CURD BISCUITS
per circa 22 pezzi

100 g di burro
40 g di zucchero semolato
40 g di light brown sugar (ovvero brown sugar non tanto...brown)
mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
un generoso pizzico di sale
buccia grattugiata di un limone
175 g di farina

per il lemon curd

un uovo grande
30 g di burro
50 g di zucchero semolato, meglio se tipo Zefiro
il succo di mezzo limone

Cominciare dal lemon curd: mettere uovo, burro, zucchero e succo di limone  in un pentolino che andrà posto a bagnomariam facendo attenzione che la base dello stesso non sia in contatto con l'acqua.
Girare bene e calcolare circa dieci minuti da quando il tutto è ben amalgamato, o comunque finchè il composto addenserà.
Passare al colino e lasciar freddare.
Per i biscotti, battere burro, i due tipi di zucchero, la vaniglia, il sale, la buccia di limone finchè si otterrà un composto montato e cremoso. Unire 40 g del lemon curd preparato ed amalgamare.
Con una spatola unire la farina e cercare di amalgamare senza impastare troppo, ma solo ammassando il composto.
Con un cucchiaino prelevare piccole porzioni del composto che andranno appoggiate su una teglia ed appiattite leggermente.
Cuocere a 190 gradi per circa 15 minuti, finchè i biscotti saranno dorati.
Una volta raffreddati conservare in una scatola di latta fino a cinque giorni.

NOTE

- il lemon curd lo avevo sempre realizzato con un procedimento leggermente diverso in cui il burro va unito solo alla fine. E' venuto comunque molto bene anche mettendo tutto insieme. Unica nota di perplessità il vago "succo di mezzo limone", che mi sembrava un po' pochino per i miei gusti: in effetti il lemon curd era poco...lemon, ma comunque buono.

- ne viene di più di quanto richiesto dalla ricetta, ma non abbastanza da metterlo in un barattolo come indicato! A meno che non si intenda un barattolino mignon...

- il light brown sugar indicato nella ricetta non è zucchero di canna, ma zucchero semolato con aggiunta di melassa. Il light brown sugar presenta un quantitativo di melassa inferiore rispetto al tradizionale brown sugar.

- la ricetta non presenta foto e per la forma dei biscotti sono andata un po' ad occhio. Pensavo si allargassero di più in cottura e mi sono trattenuta dall'appiattirli troppo.

- il sapore è molto buono, un biscotto che sa decisamente di limone ma non in modo troppo invasivo.

- la consistenza è croccante, senza essere troppo friabile: un biscotto perfetto per il tè, dunque.

La ricetta è quindi 

PROMOSSA

17 commenti:

  1. Ma questa lemon curd come fa ad addensarsi? In tutte le ricette che ho letto e provato c'era almeno un cucchiaio di maizena, a parte questo, ricetta carina che terrò presente quando avrò del lemon curd avanzato, cosa che succede praticamente tutte le volte che lo faccio. A domani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dir il vero il lemon curd non ha bisogno di maizena per addensare, quello che faccio sempre e che ho sul blog è in pratica lo stesso :)

      Elimina
    2. Santa Subito.
      io avrei aggiunto la scorza, al curd, per dire :-) ma non faccio testo perchè amo il limone sopra ogni cosa- e la microplane che mi fa quella scorza morbida e profumata, ancora di più.
      Ora mi son fissata che questi biscotti possano somigliare alle... si chiamavano Tenerezze, quelle tentazioni del Mulino Bianco che ingurgitavo a botte di un pacchetto al giorno ai tempi del'università? biscotti morbidi, con dentro un cuore di crema di limone.. è possibile che ci assomiglino o no?
      dimmi di no, ti prego :-)

      Elimina
    3. NOn so cosa siano le Tenerezze :D ma dalla descrizione direi di no, questi sono croccanti senza cuore morbido :D ma sono buoni lo stesso :D

      Elimina
    4. Biscotti?? Presente!!!! :)
      Questa ricetta la devo sperimentare al più presto e secondo me con una piccola spolveratina di zucchero a velo sopra diventano ancora più bellini.
      Grazie per aver sperimentato per noi!

      Elimina
    5. Si, all'estetica in effetti non ho badato molto :(

      Elimina
  2. Le Tenerezze del Mulino Bianco esistono tuttora, e io non le compro mai per evitare lo sbranamento del pacchetto seduta stante. Se trovate il verso di farne una versione casalinga vi faccio un monumento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerà che le assaggi al prossimo rientro in Italia :)

      Elimina
  3. Mmmmh, da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  4. Se faccio un dolce al limone voglio che si senta, io amo il limone e lo mangio anche nature richiamando le occhiate stranite della gente. Quindi credo che aumenterò la dose di succo. I biscottini hanno un aspetto delizioso, mi piace che siano rimasti così belli tondini.

    PS: ho fatto le palline al cocco. Fantastiche, anzi le ho già fatte due volte visto che spariscono alla velocità della luce

    RispondiElimina
  5. Pensa che anche io mi immaginavo un biscotto farcito con il lemon curd...presa dall'entusiasmo non ho letto con attenzione...alla seconda lettura ho capito...chiedo scusa.
    Considerando che li farò sicuramente, proverò a farne un paio con la "farcitura"...San Tommaso è il mio secondo nome ^_^

    RispondiElimina
  6. Ah! Ma il lemon curd è nell'impasto. Pensavo fossero ripieni. Però bella idea.
    Io non ho mai fatto il lemon curd però so che ha un sapore bello intenso, di conseguenza messo nell'impasto avrà dato dei biscotti favolosi!

    RispondiElimina
  7. ganza l'idea del lemon curd dentro!!!
    ne immagino.il sapore e godo!
    da provare molto presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è stato un bell'esperimento!

      Elimina