venerdì 13 marzo 2015

FRIDGE CAKE



Cos'è che dicevo,l'altro ieri, sul fatto che secondo me té e cioccolato non vanno d'accordo?
Ecco
...

Paese che vai, Salame Dolce che trovi, si potrebbe dire, guardando foto ed ingredienti di questo dolce: in realtà, siamo di fronte a Sua Maestà la Fridge Cake, classico dolce di casa della tradizione britannica, assurto agli onori della cronaca mondana all'epoca del  matrimonio reale fra William & Kate, quando venne servito come seconda torta nuziale, dopo la tradizionale Wedding Cake. A volerlo fu lo stesso Principe, golosissimo di questa torta sin dall'infanzia, con  una decisione che fece scalpore, quasi quanto la scelta di una borghese come sposa. Ma alla fine, furono tutti concordi!


CHOCOLATE FRIDGE CAKE
per 12 persone

150 g di burro non salato, più un po' per ungere la teglia
100 g di golden syrup *
300 g di cioccolato fondente, al 50% di cacao, minimo, a pezzetti
1 cucchiaio diBrandy
200 g di gallette o Digestive

* si può sistotuire con del miele millefiori o di acacia



Ungete e rivestite con la carta da forno una teglia rotonda di 16 cm di diametro.
Fate sciogliere il burro in una casseruola assieme al gloden syrup e a 125 g di cioccolato. Appena gli ingredienti si saranno sciolti, unite il Brandy. Tenete sul fuoco ancora un minuto, poi rimuovete la casseruola.

Con un coltello dalla lama larga, tagliate i biscotti a pezzetti, non troppo grossi, per evitare che il cioccolato non li ricopra interamente, ma neppure troppo piccoli, perchè renderebbero la consistenza del dolce troppo densa

Mescolate i biscotti al composto di cioccolato fuso, badando che vengano ben ricoperti.
Versate il composto con un cucchiaio nella teglia, livellando bene e accertandovi che non ci siano bolle d'aria. Far reffareddare in frigo per un'ora o fino a quando la torta si sarà solidificata.

Sformare la torta e sistemarla su una gratella , sopra un vassoio ricoperto di carta da forno.
Fate sciogliere il restante cioccolato a bagno maria, badando a che la base della casseruola non tocchi l'acqua in leggera ebollizione. Lasciate raffreddare per 10 minuti, poi spalmare il cioccolato con un cucchiaio sulla superficie della torta, facendo attenzione a coprire bene i bordi.

Fate raffreddare a temperatura ambiente, poi servite, a fette sottili.
Conservate in una scatola di latta a chiusura ermetica, fino ad un massimo di 5 giorni

Note
Non fatevi ingannare dalle dosi da reggimento: la torta nel suo insieme è piccola e,a meno che non sia pensata per appetiti vittoriani, per 12 persone non basta. : in casa nostra, sarebbe andata bene per 8

E' un dolce assolutamente pesante, per cui le fette si intendono sottili. Il problema è riuscire a tagliarle, visto che è facile che si sbricioli

Come tutti i dolci semplici, anche la Fridge Cake nasconde qualche insidia che può pregiudicarne la riuscita: la più rischiosa riguarda la misura dei pezzetti dei biscotti, che è risultato che si ottiene solo con l'esperienza. Bene fa il libro a indicare un coltello a lama larga per tagliarle, anziché il mattarello o il batticarne, per un verso, o lemani, per l'altro: impiegherete più tempo, ma eviterete di trovarvi briciole troppo fini o pezzi troppo grossi.

Non ho lasciato raffreddare il cioccolato fuso per 10 minuti, perchè temevo si rapprendesse: il risultato è stata una cucina con 50 sfumature di marrone, come da copione quando si lavora col cioccolato.

Preparata, apprezzata, divorata e quindi, prevedibilmente

PROMOSSA

15 commenti:

  1. Buongiorno questo dolce lo avevo visto preparare in una delle trasmissioni di Nigella e mi dicevo tra me "ma e' il "nostro" salame di cioccolato!"...poi ho scoperto che è una preparazione "regale"! Anche il salame va mangiato a piccole dosi ma e' difficile limitarsi ad una fettina, almeno da me ;) e questo mi pare meno burroso di quello di casa nostra mah poi vi sono mille ricette e mille varianti e qui non ci sono uova quindi perfetto da mangiare un tutta tranquillità! Grazie per il vostro impegno. Buona giornata Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rispetto al nostro salame dolce è sabbioso: non so che ricetta segua tu, ma nella mia ci sono le uova, che rendono il composto molto morbido. E' anche per questo che gli autori insistono sulla necessità di trovare una via di mezzo, quando si sbriciolano i biscotti:perchè il cioccolato si rapprende immediatamente, il burro solidifica e non c'è nessun altro ingrediente che possa invece "lubrificare" il resto.

      Elimina
    2. Anche la mia versione "ufficiale" del salame ha le uova, ma ne ho trovata una senza e per i bambini e' perfetta anche se da poco ho imparato a pastorizzare le uova anche per il tiramisu' ;)!!! Grazie, buona serata Luisa

      Elimina
  2. Il salame al cioccolato è una delle gioie della vita, proverò anche questo.
    Che buffo, per me le gallette son salate. Questi biscotti io li chiamo Oswego e qui a Firenze le chiamano
    le Marie. Gli oswego erano ovali circa 4x2, le Marie invece quadrate come quelle fotografate.
    Quando li farò userò i Digestive perchè gli OroSaiwa non sono poi così buoni.

    Credo che invecchiando sia migliorato il gusto o il senso di colpa. Se devo mangiare qualcosa che mi farà male/ingrassare deve essere veramente buona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho provato anche la versione coi Digestive, ma questo per me è un po' come le madeleines per Proust: la Fridge cake di casa sapeva di oro saiwa- e quindi finisco sempre lì.
      Ho il tuo stesso approccio alladieta, ma a me deriva dalla religione cattolica: se intanto si pecca, tanto vale farlo seriamente :-)

      Elimina
  3. che meraviglia!! il salame al cioccolato è il cavallo di battaglia di mia sorella.
    combinazione, ho appena messo in frigo un salame vegan, causa quaresima!

    irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e questo è vegan.
      non so quanto "quaresimale", però ;-)

      Elimina
  4. Uh, la Chocolate Fridge Cake!!! Ricordo anch'io le polemiche, approdate perfino da noi, sulla scelta effettuata dal Principe William e ricordo di averla preparata, all'epoca. ;-)
    Pure io come Silvia preferisco i Digestive; ottimo il consiglio del coltello, per tagliare i biscotti.
    Un beso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo che è stata una scelta obbligata :-)

      Elimina
  5. Io la feci per il primo compleanno della duenne: in piena ondata "matrimonio regale" questa torta campeggiava in ogni sito (web), di solito fatta pure con le digestive ricoperte di cioccolato (semmai quello da aggiungere non fosse stato abbastanza). Ovviamente ho usato quelle, che non ci si vuole privare di nulla.
    Sul risultato, visto che venne servita a metà giugno, lascio immaginare a voi: dico solo che solo i primi invitati riuscirono a prelevarne una fetta, il resto si dovette mangiare col cucchiaino -.-
    Buona è buona, per carità: il nostro salame secondo me è ancora più buono, e, soprattutto, non servitela dopo pasqua :D

    RispondiElimina
  6. eccome se mi ricordo la Chocolate Biscuit Cake per il matrimonio di William e Kate! ho dato la ricetta a innumerevoli amiche, sempre con enorme successo.
    bella questa versione senza panna!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. ahahahah,mi piace dietetica,scusami ma io l'ho provata ed è deliziosa anche se non dietetica,ora se ho ben capito devo postarla nel mese di aprile?Grazie scusa per la caparbietà,testardaggine o ignoranza,un bacio

    RispondiElimina
  8. dietetica mi sembra davvero un aggettivo appropriato... ha ha ha!
    e ricordo anche la questione drlla weddinf cake, una di quelle che mio marito definisce "problematiche del tempo libero" :-D
    cmq adesdo non amo molto il salame di cioccolata, ma quanto ne avrei mangiato da ragazza!!!
    bellissima realizzazione ale

    RispondiElimina