giovedì 27 novembre 2014

APPLE BREAD - PANE ALLE MELE



Una delle pochissime ricette senza foto su My Bread di Jim Lahey , ma con una descrizione tale che mi ha fatto venire l'acquolina in bocca solo scorrendone le righe.
I pezzetti di mela rimangono interi e si sciolgono in bocca, dice l'autore, mentre quelli disistratati diventano quasi una crema.
Per una grande fan del frutto in questione un invito a nozze.
Invito molto, molto ben riuscito ;)

APPLE BREAD

280 g di farina forte per pane
20 g di farina integrale
65 g di mele a cubetti da circa 1 cm, meglio se Granny Smith o Golden Delicious
65 g di mele disidratate
4 g di sale
1 g di lievito di birra disidratato
250 g di succo di mela appena spremuto oppure un buon succo di mela comprato, non zuccherato
una fettina di mela per la decorazione
farina addizionale, per il piano di lavoro



Mescolare in una ciotola le farine, le mele a cubetti e quelle disidratate a pezzi, il sale ed il lievito.
Unire il succo di mela (ho ricavato il mio usando l'estrattore) e girare con un cucchiaio circa 30 secondi.
Il composto sarà molto appiccicoso, coprire la ciotola con la pellicola e far riposare a temperatura ambiente finchè raddoppia di volume e la superficie è coperta di bolle, circa 12-18 ore.
A lievitazione terminata spolverizzare abbondantemente con farina il piano di lavoro e rovesciarci il composto aiutandosi con una spatola.
Tirare i lati dell'impasto verso il centro dando una forma più o meno tondeggiante.
Aprire un canovaccio pulito sul piano di lavoro e spolverizzarlo abbondantemente, quindi appoggiarvi in mezzo un piccolo quadrato di carta forno più o meno della dimensione della fetta di mela tenuta per la decorazione.
Metterci sopra la fettina (questo accorgimento serve a non far attaccare la farina alla mela, cosa che rovinerebbe l'estetica) e rovesciarsi sopra con delicatezza l'impasto (con la chiusura delle pieghe in giù) cercando di far si che la fetta di mela risulti al centro.
Piegare i lati del canovaccio non troppo stretti attorno al pane e lasciar lievitare per circa una o due ore, finchè sarà quasi raddoppiato.
Per sapere se è pronto premere piano con un dito l'impasto, se questo mantiene l'impronta è pronto, in caso contrario lasciarlo riposare altri 15 minuti.
Circa mezz'ora prima che la seconda lievitazione sia completata accendere il forno a 246 gradi e metterci una pentola con il coperchio (di coccio, ghisa o pyrex) dentro.
Quando il forno è pronto tirar fuori la pentola e scoperchiarla, quindi rovesciarvi dentro l'impasto con delicatezza ( ora la fettina di mela risulterà sopra) e togliere il pezzetto di carta forno.
Mettere il coperchio e porre tutto in forno per 45 minuti.
A questo punto togliere il coperchio e lasciar cuocere ancora circa 10 minuti, finchè il pane sarà ben colorito.
Far raffreddare completamente prima di affettare.




NOTE

- questo è probabilmente uno dei pani più buoni che abbia mai fatto. Le mele ci stanno benissimo ma nel complesso non è assolutamente dolce.

- la ricetta è minuziosamente spiegata e questo sopperisce al fatto che sia una delle pochissime del libro non corredata da una foto.

- avendo un estrattore ho preferito farmi il succo di mela a casa, ma nel caso usiate quello comprato accertatevi che sia del tipo non zuccherato.

- il risultato è un pane dalla crosta croccante e dalla mollica morbida, e come asserisce lo stesso autore è uno dei più morbidi ed umidi dell'intero libro data la presenza della frutta a cubetti.

- è anche molto bello da vedere: penso starebbe benissimo su una tavola augurale. Altrimenti si accompagna perfettamente a formaggi stagionati e per il mio gusto anche a piatti di carne.
Provatelo, perchè è buonissimo anche da solo.

la ricetta è assolutamente 
PROMOSSA!

29 commenti:

  1. Quanto mi affascina il pane fatto in casa e questo è decisamnete innovatico e gustossimo...mi sa prorpio che lo provo!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  2. ADORO!!!! Come ha fatto a sfuggirmi questo pane?
    Lo farò senz'ombra di dubbio, è troppo goloso e concordo con te: formaggi, carni (specialmente di maiale)... ma anche da solo!

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui è andato alla grande...una fettina per assaggiare, una per trovare il pezzetto di mela, una per conferma...ed è sparito :D

      Elimina
  3. pane con le mele???
    ma che invenzione geniale è ?
    io non ne avevo mai sentito parlare!!!!
    DA PROVARE ASAP!
    baci e brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi chiedo come possa non averci mai pensato prima, e mi rispondo che non sono Lahey, appunto :D

      Elimina
  4. Uhuuuu....che delizia! Lo voglio provare!
    Un abbraccio
    PAola

    RispondiElimina
  5. Ne sento il profumo da qui...non avevo mai visto un pane alle mele, frutta secca sì ma mele mai...
    Sai sul tavolo di Natale che meraviglia????
    Brava bravissima.
    Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è molto bello e decorativo :)

      Elimina
  6. ma che meravigliaaaaaa!!!
    il procedimento è similissimo a quello del pane basic, quindi ormai mi sento assolutamente pronta ad affrontare anche questa versione!
    grazie stefania per averlo testato per noi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, molto facile, la cosa più difficile è centrare la fettina di mela con l'impasto :D

      Elimina
  7. Ciao Stefania, è la prima volta che ti scrivo (ma la millemillesima che ti leggo!) quindi colgo l'occasione per farti i complimenti, non solo per le ricette, ma anche per il tuo stile, arguto e intelligente, E' sempre un piacere trovare nella mail la tua newsletter, quando l'argomento è divertente, ma anche quando non lo è....
    Ho visto tante ricette di questo tipo di pane senza impasto, ma ancora non mi sono cimentata. Questo però è proprio stuzzicante. Una domanda da totale profana: quale dimensione deve avere la pentola? Non penso sia irrilevante e non lo trovo da nessuna parte. Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna!
      In effetti hai ragione, la pentola deve essere circa 22-24 cm di diametro.

      Elimina
  8. Davvero un pane originale, non ne avevo mai visti con le mele. L'aspetto è bellissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io, e mi chiedo come possa aver fatto senza tanto a lungo.

      Elimina
  9. Mi stra-piace! Come ha ben detto la Mapi, è un pane che si accompagna benissimo a diversi piatti...lo proverò! =)

    RispondiElimina
  10. Come Mapi, anche a me era sfuggito questo meraviglioso pane... Amo le mele, e non vedo l'ora di provarlo, perché questo stupendo pane sarà sulla mia tavola natalizia!!!
    Grazie per averlo provato :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa sarà sulla tavola delle feste per tante di noi :)

      Elimina
  11. Un pane davvero particolare,brava a te per la realizzazione.

    RispondiElimina
  12. Dunque. Un pane senza impasto: è già un punto a suo favore. Le mele. Altro punto. E se poi sono pure tante, meglio ancora. La pentola di coccio ce l'ho e pure con il coperchio per cui...aggiudicata!!! :) ps Esteticamente è davvero bello!

    RispondiElimina
  13. Meraviglioso! Spesso le ricette senza foto riservano bellissime sorprese, adesso abbiamo pure l‘immagine ed è bellissima.

    RispondiElimina
  14. Eh, ma una fettina non ce la fai vedere????? Io sono curiosissima ^_^
    Dev'essere davvero delizioso.

    RispondiElimina
  15. ma wow!!!!! è bellissimo da vedere!

    RispondiElimina
  16. Bello questo....lo voglio proprio fare!!

    RispondiElimina
  17. e per chi non ha una pentola di coccio/ghisa ecc? si può usare un tegame normale coperto di carta stagnola?

    RispondiElimina