venerdì 23 febbraio 2018

CHOCOLATE CAKE





Quando mi capita tra le mani un libro di cucina vado direttamente all'indice per cercare "lei".
Quindi, quando le ragazze di Starbooks mi hanno chiesto di scegliere le ricette che desideravo realizzare nella mia qualità di "Starbooker per un mese", tratte dal libro "Salt is Essential" di Shaun Hill, non ho avuto dubbi: la prima ricetta che avrei provato sarebbe stata la Chocolate Cake.
Anche se la torta al cioccolato è sempre apprezzata, è difficile trovare quella che ti ruba veramente il cuore!
Questa torta al cioccolato è gluten free in quanto contiene poco amido di mais.


Chocolate Cake
Ingredienti per 6-10 persone

225 gr cioccolato fondente o da copertura grattugiato (io cioccolato fondente al 65%)
100 gr burro non salato
4 uova - separare i tuorli dagli albumi
225 gr zucchero a velo
qualche goccia di estratto di vaniglia
2 cucchiai di amido di mais.

Preriscaldare il forno a 190°, ventilato a 170°. Foderare una tortiera tonda da 18 cm con carta forno.
Fondere il cioccolato ed il burro insieme mettendoli in una ciotola posta in acqua tiepida. Mescolare di tanto in tanto.
Montare gli albumi a neve ferma.
Montare insieme i tuorli, lo zucchero a velo e la vaniglia fino ad ottenere un composto di colore chiaro. Aggiungere l'amido di mais e mescolare.
Con l'aiuto di una frusta mescolare il cioccolato ed il burro fusi alla miscela a base di tuorli. Aggiungere quindi gli albumi, un terzo alla volta.
Mettere il composto ottenuto nella tortiera e cuocere per 30-40 minuti.

Note personali.

1) L'autore dedica un ampio spazio al cioccolato: dalle caratteristiche del cioccolato fondente e da copertura menzionati negli ingredienti, al loro utilizzo ed al temperaggio, nozioni sempre utili ricordare quando si prepara una torta al cioccolato. Ho trovato particolarmente interessante ed utile questo excursus al fine di decidere quale tipo di cioccolato utilizzare per la realizzazione della ricetta (sinteticamente, più è alto il contenuto di cacao migliore sarà il cioccolato, ma maggiore è la quantità di cacao in relazione allo zucchero, maggiore sarà l'amarezza del cioccolato).

2) Al fine di rendere più veloce la fase di scioglimento del cioccolato e del burro, consiglio di tritare finemente il cioccolato e di utilizzare burro morbido.

3) Ho dovuto prolungare un poco la cottura, ma credo che questo sia dovuto al mio forno non proprio in forma.

4) Realizzare questa torta è facilissimo e veloce: devo ammettere che ho impiegato più tempo a tradurre la ricetta che a realizzarla.

5) Il risultato è eccezionale: l'esterno leggermente croccante, l'interno è soffice, umido, ogni boccone si scioglie in bocca, un dolce veramente goloso che non passa inosservato.

Ricetta assolutamente promossa.

Orietta S.

8 commenti:

  1. Adoro le torte al cioccolato e proverò anche questa .. grazie Orietta 😀Alla prossima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha superato il difficile test dell'esperto: mio figlio di 5 anni :)

      Elimina
  2. Un grande classico questa ricetta, grazie Orietta!

    RispondiElimina
  3. Pensa che io invece non cerco mai le torte al cioccolato, proprio perché il cioccolato "acchiappa" molto facilmente (un po' come il fritto :-) ), ma raramente si trovano delle torte al cioccolato che siano veramente buone, la maggior parte sono mediocri.
    Ciò premesso, non faccio fatica a immaginare che una torta al cioccolato di Shaun Hill sia davvero buona. :-)))
    Attenzione ad affermare che è gluten-free: lo zucchero a velo contiene piccole quantità di amido di grano, quindi o si riduce lo zucchero semolato in velo con un frullatore casalingo, oppure la torta non può essere definita gluten-free.
    Per la mia esperienza poi, il cioccolato non si fonde in un bagnomaria di acqua tiepida: occorre che l'acqua sia ben calda. :-)
    E comunque sì, questa torta tenerina è da provare.
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti il "metro" della famiglia si basa sulla torta al cioccolato proprio perché non è frequente trovare (ovviamente a mio parere!!) una torta veramente veramente buona, per la quale vale la pena pagare l'abbonamento della palestra ;).
      Sinceramente è la prima volta che scioglievo il cioccolato con questa tecnica che non conoscevo. Personalmente non ho trovato difficoltà con l'acqua tiepida, forse perché avevo sminuzzato il cioccolato finemente, quindi mi ero avvantaggiata nel lavoro.
      Relativamente alla questione gluten free, forse l'autore dava per scontato che, chi soffre di intolleranze, conoscendo profondamente il proprio problema di salute, deve accertarsi di utilizzare uno zucchero a velo gluten free. Forse avrebbe potuto essere più esplicito al riguardo, aiutando chi non è erudito al riguardo :) Ti ringrazio per le tue precisazioni che mi saranno sicuramente di aiuto in futuro !

      Elimina