martedì 13 settembre 2016

LAMB, CHICKPEA AND FETA



Un libro di quelli grossi, con tante pagine come piacciono a me.
Che come sanno tutti coloro siano appassionati lettori, nulla c'è di più frustrante di un libro che finisca troppo in fretta.
Questo, in particolare, non è una semplice raccolta di ricette.
Nigel Slater scrive il suo diario, e scorre veloce e leggero (e divertente, ogni tanto)  come i piatti che presenta.
Questo uno dei non moltissimi che abbia anche una foto, nonostante la semplicità del piatto non la richieda, in effetti.
Le ricette con l'agnello sono sempre benvenute in casa arabafelice, data l'onnipresente presenza della suddetta carne in ogni supermercato arabo ed una certa predilezione da parte dell'augusto consorte.
Questa ha sorpreso non solo per velocità e gusto, ma soprattutto per freschezza.
E riuscire a rendere "fresca" la carne di agnello, credetemi, è opera per pochi eletti.
Nigel Slater, uno di loro ;)



LAMB, CHICKPEA AND FETA
per 2 persone
da The Kitchen Diaries III di Nigel Slater

300 g di spalla d'agnello tagliata a cubetti di massimo un centimetro
2-3 cucchiai rasi di ras el hanout
un barattolo di ceci da 400 g
poco succo di limone
foglioline di menta, una manciata
200g di feta
pepe e dell'insalata per servire
poco olio (per me extravergine d'oliva) 


Rosolare i cubetti di agnello in poco olio su fuoco vivace. Far colorire da tutti i lati quindi  unire il ras el hanout e far cuocere brevemente.
Scolare i ceci dal liquido di conservazione ed aggiungerli all'agnello. Cuocere il tutto per cinque minuti, giusto il tempo che anche i ceci siano ben caldi. Aggiungere una generosa spruzzata di succo di limone, delle foglioline di meta tagliuzzate grossolanamente e un po' di pepe.
Niente sale, dato che a questo punto va aggiunta la feta già molto sapida di suo.
 Spezzettarla grossolanamente e unire all'agnello.
Servire subito con dell'insalata verde.


NOTE

- l'autore raccomanda di tagliare l'agnello della dimensione indicata, e nel caso si acquisti della carne già tagliata meglio rifinire la dimensione perchè il piatto necessita di una cottura molto breve.

- il ras el hanout è un mix di spezie ed erbe tipico principalmente del Marocco ma usato in tutto il Nord Africa e Medio Oriente. La composizione prevede, tra le altre, cannella, cumino, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero, lavanda...interessante sapere che fino a non molto tempo fa prevedeva anche un piccolo coleottero polverizzato, ma la vendita è stata poi proibita.

- di una velocità e semplicità disarmante, si ottiene un piatto squisito in pochissimo tempo e ancor meno sforzo. La presenza del ras el hanout (o del garam masala, con cui l'autore invita a sperimentare) fondamentale per un ottenere qualcosa di più da un semplice agnello con i ceci. Non omettetelo per nessun motivo.

- Scettica sul fatto di non aggiungere nemmeno un pizzico di sale mi sono dovuta ricredere all'assaggio visto che la presenza della feta dona tutta la sapidità necessaria e non fa rimpiangerne la mancanza.

- l'autore suggerisce che poco prima di servire il piatto possono essere unite alcune foglie di rucola. Non di spinaci, invece, che rischierebbero di rilasciare troppo liquido e rendere il piatto acquoso.

- Fresco, ecco come definirei il piatto. Incredibile per la sottoscritta visto che la carne di agnello la trovo sempre un po' pesante e prevalente sugli altri sapori. Chapeau.

La ricetta è quindi assolutamente 
 PROMOSSA




25 commenti:

  1. Aveva attratto anche me, poi ho visto che l'avevi scelto tu e ho optato per altro, ma questo non vuol dire che me lo sia dimenticato. La tua esperienza mi fa venire voglia di andare a comprare l'agnello stamani...
    Veloce, fresco, saporito... In questo periodo non sono molto amante della carne, ma la descrizione mi fa capire che è un piatto che mi piacerebbe. E poi qui i ceci con il limone piacciono a tutti.
    Bell'inizio, Stefania!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vuoi mettere la velocità nel realizzarlo??? Fallo, Gaia, subito :D

      Elimina
  2. Questa insalata so già che mi piacerà un sacco! Visto che il buon Nigel in persona invita alla sperimentazione e in mancanza di ras el hanout, mi sa che la proverò con il baharat che ho fatto seguendo la ricetta di Ottolenghi

    RispondiElimina
  3. Mi piace, mi piace, mi piace.
    Unico dubbio è il ras el hanout...non c'è l'ho, posso fare un mix di spezie oppure deve essere proprio quello?

    Grazie Stefania per quella ricettina succulenta!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, Nigel Slater dice che ci sta bene anche il garam masala...che forse è più facilmente reperibile. Altrimenti ci sono diverse ricette per farlo in casa :)

      Elimina
    2. Garam masala...qui ci siamo!!
      Grazie :)

      Elimina
  4. Garam Masala, per ovvi motivi- e ho gia' la cena per domani.
    Il consorte ama l'agnello e io i 5 minuti di preparazione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti le nostre famiglie sono perfettamente complementari :D

      Elimina
  5. Mai cucinato l agnello. Mangiato si ma solo se preparato dalle mani della nonnina. Leggendo questa bella ricetta mi viene voglia di provarci. Deve essere davvero buono questo piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piatto semplice per "fare amicizia" con la cottura di questa carne. Buttati :)

      Elimina
  6. Ecco, a me la carne di agnello piace, ma come dici tu il suo sapore tende ad essere un po' forte: non per nulla spesso lo si "spegne" con la menta.
    Ci proverò con il Ras el hanout, rigorosamente senza coleottero (cioè... sperando che quello che mi ha portato la Van Pelt da Sing Sing sia bug-free).
    Avere il tuo placet in aggiunta a quello di Slater mi stimola ancora di più! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace ma immaginati quelli arabi...diciamo che l'odore, ehm, selvaggio può mettere a dura prova anche gli amanti del genere. Ma qui direi che l'abbinamento è veramente vincente! E grazie :)

      Elimina
  7. Anche a me piace la carne d'agnello, i legumi sono stati sdoganati, la feta la amo dalla prima volta che l'ho assaggiata, e il ras el hanout o garam masala non mancano: cosa dici, Stefi, la preparo questa ricetta?!? :))))
    Ottima scelta, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nemmeno da andare a far la spesa quindi...;)

      Elimina
  8. La ricetta è sicuramente ottima e mi incuriosisce per la sua semplicità se non fosse che non mangio più l'agnello, quindi con cosa potrei sostituirlo? Pollo, tacchino, maiale oppure vitello? Bella ricetta e brava a sceglierla, grazie :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nigel Slater suggerisce un taglio magro di manzo, tagliato allo stesso modo ;)

      Elimina
  9. Ho scoperto Nigel da pochi mesi e una delle sue ricette che ho provato era proprio a base di agnello :) perché proponeva in chiave semplicissima una carne che amo ma che trovo difficile da preparare. E con questa ricetta inaugurativa, quindi, già mi conquista! Grazie Araba per averla provata per noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te, la cottura dell'agnello è spesso complicata. Nigel Slater mi ha fatto ricredere ;)

      Elimina
  10. Agnello che insieme alla carne di manzo sono le uniche carni per le quali vale la pena di faticare un pochino. Questa ricetta non richiede neanche fatica.
    Che ve lo dico a fare????

    RispondiElimina
  11. Il Ras el Hanut mi è arrivato proprio dal Marocco e lo tengo gelosamente, usandolo sul preparazioni di carne speciali perché davvero contiene tutti gli aromi tipici del nordafrica. Questo è un piatto che preparerò al consorte perché personalmente non amo molto la carne di agnello, ma lui ne va pazza, e la semplicità del complesso è davvero disarmante.
    GRazie per questa apertura col botto.
    Un bacio,

    RispondiElimina
  12. Buona la proverei con altra carne (io adoro l'agnello ma casa mia poco). Grazie come sempre. Ciao, Marica

    RispondiElimina
  13. In effetti in casa mia l'agnello non va molto proprio per la sua "pesantezza". Difficile pensare che si possa rendere "fresco" ma visto che le tue ricette sono sempre garantite se mi capita sotto mano della spalla d'agnello magari la provo

    RispondiElimina
  14. Non amo l'agnello ma non faccio fatica a credere che in abbinamento a feta, spezie e limone e menta possa sicuramente risultare più delicato e, come dici tu Stefania, fresco. La ricetta in sé è di quelle che mi piacciono un sacco, veloce, colorata, bilanciata. Ottima scelta!

    RispondiElimina