mercoledì 27 maggio 2015

LENTIL FALAFEL WITH GARLIC YOGHURT SAUCE

I Falafel o Felafel come a volte si trova scritto, sono delle polpettine di ceci aromatizzate con aglio e cumino che in molti paesi del Medio Oriente vengono fritte in olio profondo e servite come antipasto o "tapas" e sono una delle cose più buone e irresistibili che abbia mai mangiato.
La mia prima volta è stata in Egitto, dove credo di averne fatta una piccola indigestione e per anni, prima di avere questo blog, mi sono chiesta come avrei potuto fare a togliermi nuovamente la voglia senza andare in capo al mondo, inconsapevole che oltre ad essere magnifici sono anche semplicissimi da fare in casa.
La nostra Donna Hay fa una variazione sul tema utilizzando legumi alternativi ai ceci, ovvero le più delicate lenticchie e vi posso dire che per preparare questi Falafel NON FRITTI ci vuole il tempo di un attimo, perché gli ingredienti sono facili da trovare (a parte le foglie di coriandolo, che a me personalmente non piacciono ma che nell'impasto stanno molto bene).
Basta però utilizzare alcune accortezze, una delle quali non usare le lenticchie in barattolo, ma farsele da sole (che sono decisamente più buone e poi vi dico perché).
Ingredienti per 4 persone
Per i Falafel
400 g di lenticchie in scatola, scolate ed asciugate
70 g di briciole di pane fresco
100 g di ricotta
1 uovo
1 cucchiaino di cumino in polvere
20 g di foglie di coriandolo
1 cucchiano di scorza di limone grattugiata finemente
sale marino e pepe in grani macinato fresco
olio vegetale per spennellare
insalata verde e germogli di mostarda per servire
Per la salsa allo yogurt ed aglio
280 g di yogurt bianco spesso (perfetto quello greco)
2 spicchi d'aglio schiacciati e tritati
2 cucchiaini di tahini
2 cucchiaini di succo di limone
2 cucchiaini di erba cipollina sminuzzata
Preriscaldate il forno a 220°.
Per fare la salsa di  yogurt all'aglio miscelate lo yogurt con l'aglio, la tahini, il succo di limone e l'erba cipollina. Lasciate riposare.
Mettete le lenticchie con le briciole di pane, la ricotta, l'uovo, il cumino, il coriandolo, la scorza di limone, il sale ed il pepe in un mixer e usate il pulse per ridurre il tutto in una purea grossolana.
Prendete due cucchiai di impasto e dategli la forma di piccoli hamburger e sistemateli su una teglia che sarà a stata coperta con carta da forno.
Spennellate leggermente le polpettine con olio e cuocete per c.ca 10 minuti per ogni lato fino a che la superficie non sarà croccante e dorata.
Dividete le Falafel su piatti da portata ed accompagnatele con insalatina e la salsa di yogurt all'aglio.

Facile, facilissima e soprattutto veloce, appetitosa. Alcune note perché il rischio quando si prepara l'impasto è che questo venga troppo morbido e vi crei difficoltà quando fate le polpette:
- Le lenticchie vano fatte in casa. Cotte secondo la vostra maniera. Io le metto in acqua a freddo con sedano, carota ed un cucchiaio di salsa di pomodoro e lascio cuocere fino a che non saranno pronte. In questo caso le ho tenute leggermente al dente (considerando che per fare i falafel di ceci, i ceci vanno solo ammollati e non cotti proprio per mantenere una consistenza tenace e non papposa quando si lavorano). Quindi le ho scolate bene in modo che fossero bene asciutte.
- Stessa cosa per la ricotta. Usando ricotta fresca, va evitato di inserire il siero, quindi il mio consiglio è di lasciarla scolare un po' prima di utilizzarla
- Se nonostante questi accorgimenti l'impasto dovesse essere ancora troppo morbido, aggiungete uno o due cucchiai di pan grattato. Il mio era ben lavorabile e le polpettine hanno mantenuto bene la forma in cottura.
- Gli ultimi 5 minuti di cottura ho acceso la ventola del forno per dare maggiore croccantezza alla crosticina.
- Per la salsa all'aglio, prima di tritare l'aglio, io ho eliminato il cuore. Mi dicono dalla regia che fosse buonissima e perfetta con i Falafel ma io non ho simpatia per l'aglio a crudo perché non lo digerisco per giorni quindi non posso esprimere un giudizio. In ogni caso è molto facile da fare ed estremamente veloce.
- L'unica cosa che non ho trovato sono i germogli di mostarda quindi ho servito un'insalatina con semi oleosi. Va benissimo quello che suggerisce la vostra fantasia.
- E' un piatto appetitoso, divertente, facile e piace anche ai ragazzi. Assolutamente

PROMOSSA 

18 commenti:

  1. Puoi immaginare che la sosta al baracchino dei falafel qui dove vivo è praticamente un obbligo, con un profumo per tutta la strada che farebbe cedere anche un santone indiano...queste con le lenticchi e cotte al forno saranno la mia cena :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti immagino perfettamente, perché anche io farei esattamente la stessa cosa. In effetti quando ho potuto mi ci sono sentita male. :D

      Elimina
  2. No vabbè, sono giorni che ho voglia di falafel, ma volevo farli con un legume diverso dai ceci. Questa ricetta è la risposta! Ho deciso, sarà anche la mia cena, ho praticamente tutti gli ingredienti! :D
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Telepatia....hai visto che abbiamo risposto alle tue voglie? Un abbraccio.

      Elimina
  3. wow che bella idea, ipoteticamente potrebbero diventare anche degli hamburger vegetariani... mi incuriosisce la salsina di yogurt e tahini, mai assaggiata... non so se sarà anche la mia cena di stasera ma di sicuro la farò diventare una delle prossime cene. Patty,ottima esecuzione fanno venire un languorino... e poi le lenticchie cotte alla tua maniera sono sicuramente mooooolto più gustose di quelle in scatola e danno un'ulteriore gusto anche alle falafel... ma và??? ma una fogliolina di alloro non l'aggiungi? a me piace tanto aggiungerla alle lenticchie ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, la foglia di alloro la metto sempre inequivocabilmente con i ceci, perché veramente è la morte loro. Con le lenticchie preferisco il rosmarino ma con il fatto che durante la cottura vengono via tutti gli aghetti, e mio marito li odia, ultimamente evito. Ma proverò con l'alloro. Grazie per la dritta.

      Elimina
    2. noooo pensa che io l'alloro non l'ho mai aggiunto ai ceci... quindi grazie anche a te per la dritta

      Elimina
  4. Belle e invitanti :D anch'io le proverò di sicuro...bellissime anche le foto .

    RispondiElimina
  5. mmmmm sono invitantissime!!!
    Mi sa che le provo! grazie per i test! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facci sapere se ti sono piaciute. A presto,

      Elimina
  6. ma sai che io ho sempre fatto i falafel, senza sapere che fossero le polpettone lenticchie e ricotta che tanto amo?
    io la salsa all'aglio la lascio alle altre cucine, che decisamente non si sposa con il mio modo di cucinare, sempre poco propenso ad odori così forti, e a mio parere, sgradevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo sopra, gli originali sono con i ceci, ma nulla ci toglie di spaziare con altri legumi. Il profumo della salsa è bellissimo credimi, ma a me l'aglio resta veramente molto indigesto e quindi a crudo non lo uso mai. A presto,

      Elimina
  7. Ciao Patty anch'io ho scoperto i falafel in Egitto e li divoravo a colazione...per stare "leggeri" prima di andare in spiaggia :)! Erano di fave e a casa ho provato con quelle fresche invece che essiccate e sono buonissimi in ogni modo, poi fatti con ceci, fagioli dall'occhio ma sempre senza uovo e fritte o semplicemente rosolati in padella. Mi
    Mancano le lenticchie e questa ricetta e da provare! Io non ho ancora visto il coriandolo fresco qui in giro ma i semi mi piacciono davvero molto in questi impasti! Bella alternativa, brava e grazie
    Buona serata Luisa

    RispondiElimina
  8. Pat, che piacere, anche tu alle prese con la cucina mediorientale/nordafricana. Sicuramente questa tua versione con le lenticchie (ci vuole talmente poco che hai ragione, tanto vale cuocerle da sé) è più golosa di quella originale. Mi piacciono anche quelle con i ceci, ma ho sempre un po' di timore ad utilizzare i legumi crudi... Poi per le lenticchie impazzisco letteralmente!!! Cremina d'accompagnamento perfetta... per me con l'aglio, please! Non solo promosse... ma, credo, sbafate in un batter d'occhio :). Per i germogli: potresti farli tu, no? Sì, forse è anche difficile trovare la senape in grani :((( Un baciotto :)

    RispondiElimina
  9. Come diavolo è che me l'ero persa?! Anche io rischio ogni volta l'indigestione da falafel, quindi questa versione alle lenticchie (legume che adoro) non posso proprio lasciarla inascoltata!
    Da provare!!

    RispondiElimina