martedì 18 giugno 2013

GELATO ALLE PERE CARAMELLATE



In questi giorni è finalmente arrivato il caldo.  E con il caldo, la voglia di gelato.

Quindi alla fine The perfect scoop di David Lebovitz per lo Starbooks del giugno si è rivelata una scelta  perfetta, anche se all'inizio un po' temevamo... Con il clima che c'era fino a una settimana fa sarebbe stato meglio parlare di zuppe ;-)

In effetti il gelato è sempre una gran risorsa da farsi in casa da soli. È molto meno impegnativo di quanto non sembri, e il risultato, soprattutto per i gelati alla frutta usando frutta di stagione (non come me in questo caso...), incomparabilmente più buono di quello che si può trovare in giro.

Le ricette di questo libro sono molto semplici, ma, almeno a giudicare da questo primo esperimento, direi di buona riuscita.

L'altra cosa buona di questo libro è che propone veramente una marea di ricette, e questo fa piacere. 

Pear Caramel Ice Cream
(Tratto da D. Lebovitz, The perfect scoop, The speed press,   pag. 79)
Ingredienti

  • 3 pere medie mature, sbucciate e senza torsolo
  • 180g di zucchero
  • 500g di panna da montare (io 700)
  • un pizzico di sale grosso
  • poche gocce di succo di limone
Preparazione
Tagliare le pere a cubetti da un cm.
Versare lo zucchero in una pentola a fondo largo e spesso e bordi abbastanza alti e farlo cuocere su fuoco medio guardandolo a vista.
Quando comincia a fondere e a diventare più scuro sui lati esterni girarlo delicatamente con una spatola in modo che lo zucchero già caramellato sui bordi rompa i cristalli al centro.
Quando lo zucchero è tutto color ambra unire i pezzi di pera. Qualche pezzo di caramello comincerà ad indurire ma scioglierà nuovamente mentre si cuociono le pere.
Cuocere su fuoco basso per 10 minuti finchè le pere sono ben morbide.
Togliere dal fuoco e unire metà della panna, girare ed unire il resto insieme al sale e le gocce di limone.
Far raffreddare a temperatura ambiente quindi passare al robot da cucina, passando quindi il composto da un colino.
Versare in gelatiera o mettere in freezer, girando ogni 30 minuti.

Note mie
Gelato ottimo, dalla consistenza piuttosto cremosa anche senza la presenza dei tuorli.
Dopo la mezz'ora in gelatiera l'ho fatto riposare in freezer, perché la mia gelatiera non gela mai abbastanza, e c'è proprio scritto nelle istruzioni di fare così. 

Ieri sera il gelato era buono, oggi mooooooolto di più. Dopo una notte insieme i sapori hanno trovato una loro intimità, e si sentono decisamente di più. Tutti, anche le pere, che ieri effettivamente erano oscurate dal caramello. Sicuramente il caramello è comunque la nota dominante, ma forse su questo incide l'aver fatto il gelato adesso, a giugno. Magari a settembre ci sarebbero state delle pere più buone  e profumate, e l'effetto sarebbe stato diverso. Riproverò, perché il risultato mi è comunque piaciuto molto, come sapore e come consistenza. 

Io non l'ho passato al colino, avevo fretta. Ovviamente si sente una consistenza lievemente granulosa, ma del tutto sopportabile. Quindi se avete fretta fate come me e non sarà un grave danno.

Un'annotazione è invece quella sullo zucchero. Secondo me le proporzioni non erano del tutto corrette: troppo zuccheroso il tutto, al punto tale che ho aggiunto anche panna per renderlo meno stucchevole. Non saprei dire quanta ne ho aggiunta, ma quasi un barattolo da 250g intero, da cui i 700 g che ho indicato fra parentesi. 

In ogni modo, a parte queste due osservazioni, direi promosso. Fra le varianti che propone l'autore c'è l'aggiunta dello zenzero. Mi sembra un'ottima idea, per compensare il dolce del caramello, e credo che quando lo rifarò a settembre proverò questa opzione. 

18 commenti:

  1. fantastico, aspettavo proprio un gusto alla frutta! Me lo segno e lo voglio provare asap!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me però se si fa quando ci sono le pere belle mature viene ancora più buono

      Elimina
  2. Buonissimo cosi com'e',ma la variante con lo zenzero mi sembra proprio irresistibile!
    Una curiosita': il giorno dopo,si puo' servire direttamente dal freezer o bisogna "ammorbidirlo" in frigo?
    Grazie,un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io me lo sto mangiando a cucchiaiate direttamente dal freezer...
      e rimane morbido
      purtroppo è quasi finito :-(

      Elimina
  3. Anche io voglio provarlo e non resisterò alla variante con il mio amato zenzero!
    Bravissima come sempre :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono convinta che con lo zenzero diventi davvero perfetto

      Elimina
  4. buonissimo e se è dolcissimo allora è il gelato per me! dici bene sul clima !!! con questo clado torrido scoppiato all'improvviso mai libro fu più azzeccato!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero, anzi, ci vorrebbe una monografia sulle granite, adesso :-)

      Elimina
  5. riuscirò a starvi dietro??? ^___^

    RispondiElimina
  6. Cara Gaia, grazie per aver scelto questo gelato :-) Lo proverò anch'io, seguendo i tuoi consigli, e... con lo zenzero!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Meraviglioso, non trovo altre parole. Con lo zenzero ancora di più e sono d'accordo con te circa l'eccesso di zucchero, visto che le pere sono già molto dolci di per se'.
    Mi piace da matti l'operazione di caramellare le pere prima di aggiungerle al gelato, dà un tocco in più.
    Baciotti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, e poi è bellino. Lo zucchero caramellato è duretto, e sembra impossibile che poi diventi fluido ma quando ci si aggiungono le pere rilasciano il loro liquido e diventa quasi liquido.
      e poi le pere caramellate sono goduriosissime!
      io ho dovuto resistere per non mangiarmele tutte prima di fare il gelato

      Elimina
  8. fantastico! da provare anche con frutta diversa :-)

    RispondiElimina
  9. Con l'arrivo del caldo, finalmente, questo libro del mese di giugno cade proprio a fagiuolo come si suol dire. Anche il tuo gelato, come quelli delle tue "colleghe" che ti hanno preceduta è veramente molto invogliante. Il libro mi piace sempre più!

    RispondiElimina
  10. A me le Pérez piacciono molto quindi proverò a fare quest gelato anche se qui l'estate e' solo sul calendario .... :-(
    Io lo faccio senza gelatiera... Speriamo bene
    Un bacione

    RispondiElimina