Pagine

martedì 26 novembre 2019

MULLED WINE




Sono una appassionata di mercatini di Natale.
E la cosa che adoro di più è il profumo del vin brûlé che ti avvolge mentre ti aggiri tra le casette di legno in cerca delle decorazioni perfette. 
Ho provato varie ricette di vin brûlé, e la cosa più difficile per me è azzeccare l'equilibrio tra il dolce e le spezie. 
La ricetta di Delia Smith sarà riuscita nell'intento? :D 
 
MULLED WINE

2 bottiglie di vino rosso abbastanza corposo
1 arancia decorata con chiodi di garofano
2 stecche di cannella
4 arance a fette
8 cucchiai di zucchero semolato
una noce moscata grattugiata
2 cucchiai di brandy

Mettete tutti gli ingredienti in una casseruola insieme a 1,2 litri di acqua, quindi portate a ebollizione mescolando di tanto in tanto, finché lo zucchero non si sarà sciolto. Fate sobbollire dolcemente per 20 minuti, ma senza far bollire, altrimenti l'alcol evaporerà. Potete preparare il tutto in anticipo e scaldarlo poco prima di servirlo.
 
 
NOTE

- La ricetta ovviamente è di una facilità imbarazzante, ma il risultato è un vin brûlé non troppo forte, aromatico e profumatissimo.
 
- Ero rimasta perplessa dal fatto che Delia dicesse di allungare il vino con l'acqua. In effetti però così viene una bevanda un po' più leggera, ma non scialacquata. 
 
- L'equilibrio tra zucchero e spezie è perfetto, cosa non da poco!

Quindi, senza troppi indugi, la ricetta è chiaramente

PROMOSSA
 
 

6 commenti:

  1. Così ci viziate!!!
    P.s. quindi l'anice stellato non è contemplato?

    RispondiElimina
  2. Io non bevo alcolici ma tutto il resto della famiglia a Natale gradirà eccome :D

    RispondiElimina
  3. ma voi lo sapete che il nome del mio blog viene proprio da questo ? il Glogg é il Mulled wine! ciao!

    RispondiElimina
  4. Anche io amo il vin brulé ma non troppo quando si sente solo il chiodo di garofano, che spesso è invadente e cancella tutto il resto. Qui invece mi sembra che le note agrumate dell'arancia possano creare un'interessante armonia. Vorrei davvero assaggiarlo, deve essere proprio come piace a me.
    Grazie mille Alessandra.

    RispondiElimina
  5. Anch’io amo il sentire il profumo (inebriante) del vin brûlé, e mi piace pure berlo!
    Credo proprio che proporrò questa ricetta s casa mia...
    Grazie per averlo provato ;)))

    RispondiElimina