giovedì 19 marzo 2020

ONION TART - ZWIEBELKUCHEN


Il Zwiebelkuchen, è un specialità della Renania Palatinato, dove avviene la maggior produzione di vino della Germania. Ed è proprio durante l'autunno, nel periodo del vino novello, che viene mangiata. Di solito ha una base di pasta di pane lievitata, che non solo si abbina bene ai lieviti del vino, ma aiuta anche ad assorbire l'alcool... Ogni cantina o taverna, ha la sua ricetta di onion tart, e Anja Dunk, si diverte a provare il maggior numero di versioni possibili di questa torta. In molte si trova lo speck e soprattutto il cumino (carum carvi) o cumino dei prati. La Dunk preferisce utilizzare la panna acida, per smorzare la dolcezza delle cipolle, ma naturalmente, se preferite, potete utilizzare la panna. 

Ingredienti per 6 persone

Servirà uno stampo da crostata (flan dish) da 30 cm di diametro

20 ml di olio d'oliva (extravergine)
8 g di lievito di birra fresco o 4 g di quello secco
200 g di farina bianca forte per pane, più un un po' per il piano da lavoro
½ cucchiaino da tè di sale fino
olio d'oliva (extravergine) per oliare lo stampo

Per il ripieno

60 g di burro
1 cucchiaio da tavola di olio d'oliva (extravergine)
800 g di cipolle bianche, affettate finemente
300 g di panna acida
3 tuorli d'uovo
1 cucchiaino da tè di di sale fino
1 cucchiaino da tè di paprica dolce
½ cucchiaino da tè di cumino dei prati (carum carvi)

Per prima cosa preparare l'impasto. Mettere l'olio e 100 ml di acqua tiepida in una caraffa. Se utilizzate il lievito fresco, sbriciolatelo nella caraffa e mescolare finché non si sarà sciolto. Mettere la farina e il sale in un ciotola capiente (o in quella dell'impastatrice), versare il liquido con il lievito e amalgamare con un cucchiaio di legno. Rovesciare su un piano da lavoro infarinato. (Se utilizzate il lievito secco, mettetelo direttamente nella ciotola con la farina). Lavorare l'impasto per almeno 10 minuti, finché non sarà elastico. Se usate l'impastatrice, lavorate l'impasto con il gancio per lo stesso tempo.
Coprire la ciotola con pellicola per alimenti, o con un pano da cucina pulito, e lasciar lievitare in un luogo tiepido finché non sarà raddoppiato di volume.
Mentre l'impasto lievita, sciogliere il burro e l'olio in una casseruola dotata di coperchio. Aggiungere le cipolle e cuocere, coperto e su fuoco basso, mescolando frequentemente per evitare che le cipolle brucino, per 30 minuti circa, finché non saranno dorate e caramellate.
Traferire le cipolle in un ciotola e lasciarle raffreddare, poi unire la panna acida, i tuorli d'uovo, il sale, la paprica e i semi di cumino. Mescolare bene per amalgamare uniformemente.
A questo punto, l'impasto dovrebbe essere lievitato. Trasferirlo su una superficie di lavoro infarinata, e stenderlo il più sottile possibile. Riscaldare il forno a 200°C, 180°C se ventilato. Oliare l'interno dello stampo. Distendere l'impasto gentilmente nello stampo, in modo che copra sia il fondo che i bordi. Questo è un piccolo trucco, perché gli impasti lievitati tendono a tornare indietro quando si stendono. La torta è rustica, non preoccupatevi che sia perfetta da vedere. Riempire il guscio a cucchiaiate con il ripieno di cipolle, livellandolo con il dorso di un cucchiaio. Cuocere per 35-40 minuti, finché non sarà rassodato al centro.
Di solito questa torta si mangia a temperatura ambiente, ed è sicuramente più facile da tagliare se si è raffreddata un po'.

Note personale

- ricetta ben spiegata, con dosi precise e, lasciatemelo dire, finalmente una ricetta in cui non trovo scritto di accendere il forno ore prima, ma al momento giusto... :)

- ho dimezzato la dose di lievito ed allungato i tempi di lievitazione, come ormai faccio quasi sempre

- per me, la base di pasta lievitata è un novità, nel senso che non avevo mai preparato una torta salata con questa base prima d'ora. E mi è piaciuta parecchio questa base, che utilizzerò anche con altri ripieni. E' croccante e morbida, leggera e non appesantisce, lasciando la scena al ripieno che contiene

- gli ingredienti sono ben equilibrati e ho apprezzato molto la scelta della panna acida, e delle giusta dose di cumino, pianta aromatica che i tedeschi amano (tranne mio marito!)

- ho tagliato la torta quando era ancora tiepida, per fotografarla con la luce naturale e il taglio non è stato perfetto, ma, come scrive la Dunk, questa è una torta rustica!


La ricetta è deliziosa, da provare e replicare, ed è:

PROMOSSA 

6 commenti:

  1. Ho l'acquolina!! Mamma mia, anchr se sarebbe orario di cornetto, darei volentieri un morso a questa onion tart così invitante! Grazie

    RispondiElimina
  2. La base non vedo l'ora di provarla, per il ripieno dovrò aspettare un viaggio di lavoro di mio marito...che visto il periodo non avverrà a breve. Deve essere buonissima Ale, grazie!

    RispondiElimina
  3. Trovo questo piatto piuttosto accattivante, e se non fosse per la panna acida, che non ho, sarebbe adattissima ad un venerdì di Quaresima come domani! La panna in alternativa? Funzionerebbe? Complimenti e grazie per averci regalato questa bella ricetta.

    RispondiElimina
  4. Questa torta salata deve essere favolosa!!! La proverò senz'altro, ma senza il cumino (come capisco tuo marito!!!).
    Un abbraccio Ale.

    RispondiElimina
  5. Software is like sex: it’s better when it’s free. Hey, i am looking for an online sexual partner ;) Click on my boobs if you are interested (. )( .)

    RispondiElimina