giovedì 26 gennaio 2017

PUGLIESE FISH TIELLA


Ed ecco l'ultimo contributo della nosra Redoner affezionata Elena Conte. 

Devo ammettere di non aver mai preparato ne assaggiato la famosa tiella di “riso patate e cozze” quindi cosa fare se non provare direttamente la sua variante semplificata??

PUGLIESE FISH TIELLA
Ingredienti per 6 persone:

olio extravergine di oliva
1 cipolla affettata finemente
Sale e pepe
550 gr di patate affettate finemente
400 gr pomodori pelati a pezzi
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 spicchi di aglio tritati
75 gr di pecorino grattugiato
150 gr riso arborio
4 filetti di pesce bianco (io spigola)
300 ml di brodo o acqua.

Procedimento:

Scaldare il forno a 190°

In una teglia o tegame che possa stare sia in forno sia su fornello, di 26-30 cm di diametro mettere olio e cipolla, poi fare uno strato con metà delle patate tagliate finemente con la mandolina, aggiungere metà del pomodoro, del prezzemolo, aglio e metà del pecorino, condire con un altro filo di olio. Aggiungere il riso e poi adagiare i filetti di pesce.
Creare un nuovo strato con le rimanenti patate, aglio, pecorino e pomodoro (seguendo questo ordine preciso). Condire con altro olio a piacere e poi aggiungere il brodo o acqua.
Mettere su fornello per far prendere il bollore e poi trasferirlo immediatamente in forno caldo.
Cuocere per 45 minuti e poi controllare, le patate e il riso devono essere teneri e cotti, se non lo sono aumentare un pochino i tempi di cottura.
Servire direttamente dal tegame.

Considerazioni:

Premesso che ho provato questa ricetta in un momento piuttosto complicato e stressante in cui non ero molto presente con la testa, ho sbagliato un passaggio. Mi sono confusa e ho creato due strati di riso invece di uno soltanto. Non credo di aver pregiudicato per questo la riuscita del piatto, anzi, il riso messo sopra ha creato una crosticina buonissima.
Devo ammettere che è un piatto tanto semplice da preparare quanto gustoso. Non avendo mai provato la tiella originale non posso dire se è migliore o peggiore, posso solo dire che è buonissima!
Quindi per me la ricetta è  

PROMOSSA

L’unica riserva è quella di riprovare senza errori e vedere se cambia qualcosa nel sapore o nella consistenza.
Riproverò sicuramente sia con il pesce che con le cozze.

Elena Conte 

4 commenti:

  1. Una tiella pugliese senza cozze, sostituite dai filetti di pesce? Uhm... Confesso che sono perplessa. Avevamo affrontato la tiella durante un MTChallenge, e io ne avevo fatte 12. Come dire che l'ho provata in tutte le salse. Lascio il mio giudizio sospeso finché non avrò provato anche questa versione semplificata, in ogni caso tu hai fatto benissimo a fare 2 strati di riso: la tiella è un piatto a strati!
    Grazie di cuore per il tuo contributo, ancora più prezioso perché stai passando un momento non facile.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Caspiterina una tiella di riso patate e .... pesce, cioè senza cozze???? Mi meraviglio per non averci pensato prima... Sono cresciuta a riso, patate e cozze avendo vissuto la mia adolescenza in puglia e mai mi sarebbe venuto in mente di farla anche con altro pesce... sono sicurissima che sarà buonissima, l'unica cosa che cambierei alla ricetta è il pelato che sostituirei con del pomodorino fresco. Io la tiella l'ho sempre fatta con un solo strato di riso esattamente come la foto che hai postato, preferisco non mettere tanto riso altrimenti si prende tutta "l'attenzione" e invece la tiella è un piatto democratico, dove ogni ingrediente non dovrebbe prevalere sugli altri... questo almeno è la mia idea basata anche sul mio gusto personale.
    Per il resto brava la Henry perchè la ricetta è fatta bene e bravissima anche tu per averla scelta e fatta squisitamente, la foto fa venire un certo languorino...

    RispondiElimina
  3. La tiella l'avevo provata anch'io per l'MTC di un po' di tempo fa, anche se non 12 versioni come Mapi!!! Mi era piaciuta tantissimo, perciò sono curiosa di provare questa versione della Henry...
    Grazie per la tua scelta, Elena, e per la tua generosità.... :)

    RispondiElimina
  4. A me l'idea del metterci il pesce incuriosisce parecchio, e lo strato crosticinoso sopra mi sembra goloso, anche se forse così, come dice Franca, la democraticità della tiella viene meno.
    La proverò presto...
    E grazie per la tua partecipazione di nuovo!

    RispondiElimina