martedì 29 novembre 2016

MARTHA STEWART - CAKES

 


Per il cesto di Natale dello Starbooks non potevo non scegliere un libro di Martha Stewart, la concorrenza era agguerrita, basti pensare a Hugh Fearrnley-Whittingstall, Nigella Lawson o Ottolenghi solo per citarne alcuni, ma il mio amore per Martha Stewart non mi ha lasciato scelta. I libri di Martha Stewart mi hanno salvato diverse cene, le sue ricette riescono sempre e sono spiegate nei minimi dettagli. Ho scelto la Devil's food cake perché è la prima volta che vedo una versione con la copertura di meringa e non con la ganache al cioccolato.


Devil's Food Cake

Cakes Martha Stewart

Ingredienti per 10-12 persone

340 gr di burro  a temperatura ambiente (più quello per gli stampi)
100 gr di cacao amaro (più quello per gli stampi)
250 ml di acqua bollente
245 gr di panna acida
360 gr di farina
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
3/4 di cucchiaino di sale
425 gr di zucchero
4 uova grandi
1 cucchiaio di estratto di vaniglia più un cucchiaino
Scaglie di cioccolato per la guarnizione (facoltative)

Preriscaldare il forno a 180 gradi. Imburrare due tortiere da 20 cm, foderare con carta forno, imburrare nuovamente e infarinare con il cacao rimuovendo l'eccesso.
In una ciotola mescolare l'acqua con il cacao fino ad ottenere un composto liscio, aggiungere la panna acida e mescolare. In un'altra ciotola mescolare farina, lievito, bicarbonato e sale.
Nella ciotola della planetaria con il gancio a foglia, o con uno sbattitore elettrico, montare il burro con lo zucchero fino a renderlo soffice e leggero, ci vorranno da 3 a 5 minuti.
Aggiungere le uova, mescolando bene ad ogni aggiunta, ridurre la velocità della planetaria e aggiungere il composto di farina in 3 volte, alternandolo al composto di cacao.
Mescolare bene e aggiungere la vaniglia.
Dividere l'impasto in parti uguali nelle teglie e cuocere in forno per 45- 50 minuti, ruotando le teglie a metà cottura. Lasciare raffreddare nello stampo sopra una griglia e far raffreddare completamente.
Livellare le torte con un coltello, se necessario ( io l'ho fatto)
Mettere il primo strato su un piatto o un alzata e stendere uno strato abbondante di frosting sulla torta, appoggiare il secondo strato e con una spatola coprire interamente con il rimanente frosting.
Guarnire con le scaglie di cioccolato se si desidera.

Per il Seven Minute Frosting

285 gr di zucchero
5 albumi
1 cucchiaio di light corn syrup ( vedi note)
2 cucchiaini di estratto di vaniglia

Far sciogliere a bagnomaria zucchero, albumi e light corn syrup per 2 o 3 minuti, sarà pronta quando sfregando fra le dita il composto risulta liscio.
Con la planetaria munita di frusta o con uno sbattitore elettrico montare per almeno 7 minuti.
Aggiungere la vaniglia e usare immediatamente

Note


-  E' una delle torte più peccaminose che abbia mai fatto ma ne vale la pena, il frosting crea dipendenza non abusatene!
-  E' ottima anche senza farcia
-  Il light corn syrup può essere sostituito dallo sciroppo di glucosio
-  La quantità di zucchero è esorbitante, nonostante tutto incredibilmente non è eccessivamente dolce. Credo però che diminuirò lo zucchero la prossima volta che la farò.
-  Ho preparato le torte il giorno prima e farcito il giorno successivo, le torte avvolte nella pellicola sono rimaste morbide come il giorno precedente.

La ricetta è spiegata nei minimi dettagli, il risultato eccezionale per cui è assolutamente

PROMOSSA


Veronica Rivecca

18 commenti:

  1. Che splendore, deve essere una nuvola di bontà. Vorrei chiederti se la torta già montata si conserva per qualche giorno o se la meringa tende a sciogliersi. Grazie mille e.... complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie, purtroppo il frosting il giorno dopo perde di consistenza, la torta è buona lo stesso ma meglio preparare in anticipo solo le basi. ;)

      Elimina
  2. Uh mamma, come è possibile che mi sia sfuggita questa meraviglia?????
    Solo a guardarla vien voglia di mangiarne una fetta!!!
    Il fatto che possa essere preparata il giorno prima è un vantaggio non indifferente, e quel 7 minute frosting è da provare!!!
    Grazie Veronica!

    RispondiElimina
  3. Non ho provato la torta completa ma ho usato, anzi abusato, del seven minute frosting in più di un'occasione: basta il suo tocco per far diventare una torta normale in un piatto da festa!
    Brava Veronica e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, hai ragione e bastano 7 minuti! ;)

      Elimina
  4. Questa torta dev'essere veramente una bomba, e merita di essere preparata per un'occasione importante... :)))
    Brava Veronica e grazie!

    RispondiElimina
  5. Dunque 340 gr. di burro su 360 gr. di farina???? Ma vieniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii che sei la mia torta ideale!!!! certo va mangiata in compagnia, molta compagnia :D
    Ho solo un dubbio, ma con tutto quel frosting pure come farcitura non è una "mappazza"??? Io la farcirei anche con una salsa al lampone, per esempio, giusto per spezzare tutto sto dolciume... tu che dici Veronica?
    Comunque splendida scelta e sublime esecuzione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto morire dal ridere!! Grazie, è incredibile ma come altre ricette della Stewart è equilibrata, la base è molto versatile quindi direi che il lampone è perfetto! ;) Sarà meno "diabolica" ma ottima!

      Elimina
  6. proverò il frosting su un cake semplice per ora. la torta intera la provo più in là ma mi ha veramente incuriosito.
    grazie

    RispondiElimina
  7. A me invece non era passata inosservata. Ma la guardo da rispettosa distanza perché in questo momento non è il caso. Però è una torta da celebrare ed usare per qualche ricorrenza speciale, tipo il compleanno della mia asparagina. Me la tengo in memoria.
    Bellissima esecuzione. GRazie Veronica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' sicuramente la torta adatta per un compleanno!

      Elimina