lunedì 10 marzo 2014

CREAM - CHEESE POUND CAKE - QUATTRO QUARTI AL FORMAGGIO SPALMABILE


So di non doverlo più ripetere ma lo ricordo lo stesso: lo Starbooks è palesemente affascinato da ‘sta donna : la Martha Stewart. l’Alessandra nel post introduttivo ha spiegato bene il perché e io confermo ogni sua parola.
Avevo conosciuto la Martha da giovanissima quando ancora non solo non esistevano i blogs di cucina ma quando ancora pochi , in Italia, sapevano chi fosse.
Mi avevano  affascinato il suo gusto , i suoi piatti e la sua personalità . Niente , nel corso degli anni, ha potuto scalfire questa mia simpatia nei suoi confronti.
Per me lei rappresenta,non solo,  la donna arrivata in senso lato,  ma la donna arrivata grazie alle …”banali cose di casa”: dalla cucina, al pulire la casa, riordinare, organizzare pranzi  e feste per i bambini.
Ha dato davvero una svolta al modo di vedere la casalinga  ,l’ha trasformata, l’ha resa certamente più intrapredente, più capace, più glam!

I suoi dolci sono da urlo: tutti. Sfogliando il libro la difficoltà che si incontra è quella di non sapere quale  dolce iniziare a fare…
sarà per questo che in questo libro di circa 350 pag il mio dolce (il primo che avevo scelto, sfogliando il libro)  sia solo a pag 25???? seguono un discreto numero di post-it di tanti colori che indicano le ricette che prima o poi farò…

Ho scelto un dolce facile, un dolce che “fa fine e non impegna” che è perfetto per la colazione ma anche per un tè con amiche o per accompagnare un buon film ,dopo cena, sdraiata sul divano con la tisana preferita e , magari, con una bella cremina in accompagnamento : e qui si aprirebbe il mondo dei curds, delle marmellate, delle creme in generale…ma per questa volta godiamoci questo pound cake al naturale!

CREAM-CHEESE POUND CAKE
(dose per due stampi da plumcake)
Ingredienti:
450 gr di farina
2 cucchiaini di sale
360 gr di burro a temperatura ambiente
230 gr di formaggio cremoso a temperatura ambiente
600 gr di zucchero
6 uova grandi
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Scaldare il forno a 180° e ungete due stampi da plum cake da 22 cm.
In una ciotola mescolare farina e sale.
Con uno sbattitore elettrico mescolare ad alta velocità il burro e il formaggio fino a formare un composto liscio . Aggiungere lo zucchero e mescolare per 5 minuti fino a quando il tutto diventa bello soffice. Aggiungere le uova ,una alla volta e amalgamarle molto bene all’impasto.
Aggiungere la vaniglia.
Ridurre la velocità del mixer e aggiungere il composto farina-sale in due volte.
mescolare bene il tutto.

Versare il composto nello stampo e lisciare la superficie con una spatola. Cuocere nel forno fino a quando il dolce non diventa bello dorato e fino a quando ,facendo la prova con lo stecchino, questo non esce asciutto : cioè 70-80 minuti.
(se la superficie dovesse scurirsi troppo coprire con un foglio di alluminio)

Trasferire lo stampo su una gratella e far raffreddare per circa 10 minuti, quindi estrarre il dolce e far raffreddare completamente .




Nulla da dire se non che il mio forno (che mi fa ammattire soprattutto tenendo conto che è nuovo!!!!) regola la temperatura come piace a lui e quindi mi si è bruciato un pò il fondo.
Ho  messo il   foglio di alluminio in superficie , (come da consiglio della Martha) per evitare che bruciasse pure quello, e mi sento di consigliarlo anche a voi ,  formo a prescindere. Il tempo di cottura è lunghetto e il rischio di colorare troppo il nostro dolce è, in effetti, in agguato.
Morale : nessuna nota per questo dolce facile dalla riuscita perfetta .
Quindi per me , la “mia” Martha è assolutamente : PROMOSSA!






31 commenti:

  1. Le pound cakes mi piacciono tantissimo, e la versione al formaggio la realizzo ma con dosi leggermente diverse. Questo sarà il prossimo esperimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come sempre certe dosi "massicce" mi spaventano sempre ma , come sempre, la martha le azzecca tutte! questo , credimi, è da provare! un grandissimo abbraccio

      Elimina
  2. Mi sto sempre più convincendo che, dopo l'acquisto di delia's cakes dovrò anche fare questo di acquisto. Sto vedendo sfornate meraviglie, tutte riuscite al primo colpo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara paola, diciamo che la martha di esperienza ne ha!!! e questo libro è un crescendo di emozioni...glicemiche!!! :-)

      Elimina
  3. 360g di burro e 230 di philadelfia......come si fa a resistere ad una torta così?!!?!?!?
    Amo le pound cake ma questa devo ancora sperimentarla!
    Me la vedo già la mia fetta su un bel piattino con un po' di panna montata e i lamponi freschi......che sogno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara fede lamponi freschi e panna...che sogno!!! ma , credimi, anche senza niente questo pound è davvero buonerrimo! tu che sei bravissima ne farai un capolavoro!!

      Elimina
  4. Risposte
    1. ciao franci, rispondo io al volo: no, niente lievito nella ricetta di martha!

      Elimina
    2. L'aria incorporata montando burro e zucchero è più che sufficiente a sostenere il dolce: provare per credere! :-)

      Elimina
  5. Questo pound cake sofficioso ha un aspetto davvero invitantissimo Roby, e sarà un'altra delle ricette che proverò.
    Bravissima intanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la consistenza che è...magica!!! slurp!

      Elimina
  6. Anche io l'adoro!!!!! Mi piace questo pund cake! Un bacione Roby!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima ely bellissimo ritrovarti! sicura che ti piacerà! :-)

      Elimina
  7. questo dolce mi sembra perfetto per mille occasioni! senz'altro lo rifarò, magari dimezzando subito le dosi: uno basta e avanza a casa mia ;)
    brava roby!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti cara cri io ne ho fatto uno....ma poi mi son pentita!!! :-) bacissimi

      Elimina
  8. Sono affascinata da queste meraviglie. Grazie a voi starbookers ho allargato i confini della mia cucina e della biblioteca. Ho scoperto Martha ed ho apprezzato i suoi libri (ho quello sui biscotti e la cucina americana9. Stavo accarezzando l'idea di prendermi Baking handbook, ma dall'inizio del mese non so più. Chi mi può dare un consiglio? Questo che state valutando? L'altro? Tutti e due?! O sono molto simili? Per ora proverò questo magnifico dolce con un vagone di formaggio. Fran

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baking Handbook e Cakes sono diversi: nel primo trovi anche biscotti, scones, muffins, dolci lievitati, pasticcini mentre il secondo, come da titolo, si occupa solo di torte (a uno strato, a più strati, le quattroquarti, con la frutta, con il cioccolato....e ancora molti altri tipi)
      Quindi uno non escluderebbe l'altro ;)

      Elimina
    2. cara Fran, tra le righe (ma mica tanto) la mia "collega" Araba ti sta lanciando un messaggio: prendili tutti e due!!! :-) e io concordo con lei!! :-)

      Elimina
    3. Grazie, i vostri consigli sono sempre cortesi e puntuali. Con un clik arriveranno entro il week end!

      Elimina
  9. va bè mi avete convinto... mi ci sono voluti ben 3 minuti per decidere di fare questo dolce "light"... light in confronto a quello di ieri... ne ho fatte di cheesecake finora ma mai usato 1 kilo e mezzo di formaggio cremoso... il colesterolo si arrende davanti a Martha Stewart...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero!!! niente diete per la marha e se è arrivata ad essere com'è (vabbè...qualche ritocchino a prescindere) direi che a mangiar torte così , ci si mantiene!!! :-)

      Elimina
  10. Um bolinho simples mas tão bom, ficou bem guloso e é perfeito para acompanhar uma chávena de chá, lindo.

    beijinhos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eu amo a cha Eu seu é uma boa ideia! Tenho escrito con google traduz.... :-) um abraco

      Elimina
  11. Il dolce "che fa fine ma non impegna" è una descrizione che mi fa impazzire :) e rende perfettamente l'idea di che cosa deve essere questo cream-cheese pound cake. E se la Martha affascina lo Starbooks devo ammettere che grazie a voi ha affascinato anche me già dal primo suo libro che avete proposto. E nonostante non sia un'amante dei dolci devo dire che anche questo mi sta sorprendendo.
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ami i dolci??? Io li adoro e forse si capisce ..sia dalle ricette che pubblico sia per le forme mooooolto femminili !!! Questo pound è davvero fantastico...a chi l ho proposto ha chiesto il bis ( le mie amiche del cuore !!! Me l hanno prenotato !!! Quindi sono in produzione!!!) baciiii

      Elimina
  12. Un dolce con la D maiuscola! mi sa che è uno di quelli che sai quando inizi ma non sai quando finisci di mangiarlo (o forse sì, quando ti ritrovi a leccare le briciole) :-) io adoro tutte le torte di questo tipo, il massimo del conforto :-) grazie Robi, i prossimi chili in più so a chi dedicarli :-)))) bacioni!

    RispondiElimina
  13. LO VOGLIO!
    come formaggio spalmabile potrei usare la ricotta o meglio il ricco phil?
    io ho due teglie da plum cake di misure 24 x 10 x6h e 23 x 18 x 7.5h (questa silicone molto piu larga), qual'è piu simile alla tua?
    non vedo l'ora di assaggiarla, grazie!

    RispondiElimina
  14. mmmm.... si magari comincio anche io con metà dosì... a casa siamo in due! Anche se pensandoci bene, se conto i suocere la dosi intera la posso fare tranquillamente!

    grazie Roby!

    RispondiElimina
  15. Ad un dolce che "fa fine e non impegna", e soprattutto perché lo dici tu, non si può dire di no!!! E io non lo farò ;)
    Ormai voglio provare praticamente tutte le torte pubblicate fino ad oggi :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Io simpatizzo più per il versante british, ma non c'è libro della Stewart che non abbia e che non mi abbia dato soddisfazioni. Di questa pound cake ho la versione col mascarpone che prometto solennemente di passarti a estate finita ;-)
    anch'io ho problemi col forno e lo prenderei a calci ogni volta... altro che il tuo aplomb :-)

    RispondiElimina
  17. fatta ieri sera: BUONISISSIMA!!! :-)

    RispondiElimina