mercoledì 23 ottobre 2013

STILTON AND BACON ROLLS




Eh non ci siamo. Così non va bene.

Caro Paul tu mi vuoi proprio tutta ciccia e brufoli! Come resistere al richiamo di questo pane ? si, certo lo so, il pane non è certo un alimento light però…. Pure il burro nell’impasto al posto del solito olio , mi metti !
Paul…tu mi tenti!
E con  il tuo sguardo “vagamente” furbetto mi inviti a provare questo stilton and bacon roll  …come dire di no al tuo  sguardo azzurro???

Quindi eccomi qui armata di kitchen aid (fido aiuto ) e di ingredienti profumati e dal gusto deciso per preparare :

STILTON AND BACON ROLLS

Ingredienti
500 gr farina “forte” per pane (Manitoba)
7 gr di sale
10 gr di lievito di birra disidratato (tipo mastrofornaio)
60 gr burro
320 ml di acqua fredda
130 gr di bacon  affettato senza pelle
130 gr di stilton sbriciolato (per omaggio al territorio dove vivo,  ho utilizzato il gorgonzola naturale, dal gusto molto simile allo stilton )

Mettere in una ciotola la farina e aggiungere da un lato il sale e dall’altra il lievito. Aggiungere il burro a piccoli pezzi e mescolare con le mani , sbriciolando il tutto. Aggiungere 240 ml di acqua e continuare a mescolare aggiungendo l’acqua rimanente (potrebbe non servire tutta)

(Io ho sbriciolato ingredienti secchi con burro e poi ho dato il tutto al mio fido aiutante (kitchen aid) che ha completato, ottimamente, l’impasto.)

Impastare per 5-10 minuti (più tempo impastate meglio sarà) fino ad ottenere un palla liscia ed elastica.
A questo punto va messa a lievitare per 2-3 ore in una ciotola coperta da pellicola o da un tovagliolo: dovrà raddoppiare o triplicare il suo volume.
Nel frattempo grigliare il bacon e tagliarlo in piccoli pezzi (io ho usato una padella) 

Prendere il panetto lievitato e lavorarlo su una superficie infarinata , facendo uscire l’aria impastando bene .
Ridurre lo stilton (gorgonzola) in briciole e impastarlo ,insieme al bacon , al pane,  in modo da “inglobare” bene il tutto.
Formare con l’impasto una sorta di “salsicciotto” che andrà tagliato in 16 pezzi uguali.
Per far questo tagliatelo a metà…Poi la metà della metà…






E così via. In questo modo i pezzi dovrebbero essere dello stesso peso e quindi lieviteranno e si cuoceranno in  tempi uguali.
 
Date ai pezzi la forma di una palla e metteteli su un foglio di carta forno posizionandoli vicini a formare una sorta di fiore.

Far lievitare fino a far raddoppiare l’impasto (circa 1 ora – 1 ora e ½)
L’impasto sarà lievitato perfettamente quando , spingendo un dito , non rimarrà  un  “buco” ma ritornerà  allo “status” iniziale. 
Accendere il forno a 220°. Spruzzare con acqua il pane e spolverare con farina .
Cuocere nella metà del forno per 15-20 minuti fino a quando la superficie diventerà bella dorata e battendo sul fondo del pane si sentirà l’inequivocabile suono “sordo” di pane ben cotto.
Trasferire su una gratella a far raffreddare.
Con le dosi sopra indicate escono due belle pagnotte da circa 22 cm di diametro.

Pane buonissimo, saporito e ricco...:-)
Nulla da dire a Paul per questa ricetta anche perché…ehm, è in pratica quella che faccio di solito  (ingredienti aggiuntivi a prescindere) sia come quantità  degli ingredienti che come tempi di lievitazione e di cottura .
Anche per questo pane , per me, Paul è promosso.



36 commenti:

  1. Una tentazione!
    P.s. La vignetta mooooooolto esplicativa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vignetta fatta un po' di fretta ...per fortuna ha reso lo stesso l idea!!! Ah ah ah...pane fa vo lo so !!!

      Elimina
  2. buonissimo, bello da vedere e...brava tu, come sempre!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie simo!!! Impossibile sbagliare : la ricetta è spiegata proprio bene!! A presto

      Elimina
  3. mmm buono!! vero...la vignetta è favolosa ^_^ baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo la bontà cara Giulia! Grazie per i complimenti per il disegno !!!

      Elimina
  4. Oltre che buono è irresistibilmente bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... E io donna superficiale apprezzo il lato " immagine" !!! Ah ah ah

      Elimina
  5. Questo non è un pane: questa è GODURIA ALLO STATO PURO!!!!!
    Ancora una volta l'equilibrio tra gli ingredienti è impeccabile; perfino il lievito di birra è rientrato nelle giuste proporzioni!!!
    Bravissima Roby, splendida interpretazione. E quel "mi vuoi tutta ciccia e brufoli" mi ha fatto rotolare dal ridere!!!! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava mapi hai proprio ragione : ingredienti dosati perfettamente e ricetta chiara ! Cosa volere di più ???

      Elimina
  6. Spettacolare!!
    Segnato nella lista dei pani da fare e rifare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente da inserire nella lista " to do" approvo !!!

      Elimina
  7. sembra buonissimo!!! la ricetta non mi dispiace e invece del burro avrei messo lo strutto! un po' mi ricorda il danubio salato ma per Paul lo potremmo chiamare Tamigi al Bacon? :D:D:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Francesca tieni conto che c è già la pancetta che con il suo grasso aggiunge condimento " tosto" ... Non vorrei che lo strutto fosse un po' troppo ...:-)

      Elimina
  8. adoro i bread rolls, ripieni, vuoti colorati e chi più ne ha più ne metta, devo provare questa versione direi strong! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Super strong !!! Però cara greta lo si mangia lo stesso senza troppi problemi!

      Elimina
  9. Roby, il tuo pane è bellissimo!!! A casa mia sparirà in un secondo :-)D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui ė sparito....stiamo aspettando di mangiare e per " aperitivo" se lo stanno mangiando tutto :-( ....

      Elimina
  10. Deve essere una cosa da suicidio, profumo compreso!!! Temo in casa lo faremmo sperire in un nanosecondo :-)) Grande Roby!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Dani confermo che anche qui il pane sta sparendo sotto ai miei occhi ...:-)

      Elimina
  11. Ma che l'hai tirato fuori dalle pagine del libro? La foto è identica....sono basita!
    Sulla ricchezza di questo pane non ho dubbi...mi sono affacciata anche io ad un pane farcito che posterò prossimamente, e so cosa vuoi dire. Ci si fa del male. E tanto!
    Un bacione carissima. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty fantastica donna!!! Hai notato una cosa della quale vado orgogliosissima soprattutto tenendo conto che ho fatto la foto con il cellulare !!! So che anche tu hai scelto un pane light come il mio !!!! Quindi saprai perfettamente cosa significhi!!! Un bacio a te

      Elimina
  12. ansciantè, ma scerì. anscianté :-)

    RispondiElimina
  13. Oddio, che pane guduriosissimo!! Stilton, bacon, burro.. mamma mia, che delizia!!!

    RispondiElimina
  14. Comincio a fare il m'ama, non m'ama con questo fiore stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere un' idea per mangiarsi questa margherita !!! :-)

      Elimina
  15. Risposte
    1. Serena io sono già morta ...il problema è che inizi a mangiRlo e, nonostante non sia propriamente light, va giú come una musica ....

      Elimina
  16. Bellissimo!!! Il pane e' davvero il tuo regno Roby!!!
    Ti ci vedo a fare tutto con amore e in uno stato catartico e non so perche' ma ti immagino in piedi a staccare un "petalo" dividerlo a meta' e assaggiarlo quando e' ancora tiepido :)! Non so se tu lo abbia fatto davvero, ma e' quello che farei io :)! ahahah!
    Disegno splendido come sempre e davvero utile :)!
    Un bacione grande grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara ema dici bene ...assaggio sempre il pane appena esce dal forno anche se non si dovrebbe ma...non resisto!!!! Ti mando un abbraccio

      Elimina
  17. bellissimo roby, davvero splendido, e capisco il tuo entusiasmo, perché non c'è niente com eun lievitato che dia soddisfazione in cucina, almeno a me.
    questo pane non lo potrà mai fare in casa -mio marito odia e prova repulsione per ogni tipo di formaggio, non solo non li mangia ma non ne tollera l'odore- ma potrei segnarmi la ricetta per quando lui va via per lavoro: adoro il gorgonzola, e posso immaginarmene il sapore.
    bravissima!
    via questopaul non è malaccio, dai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I lievitati innalzano la mia autostima per questo fare il pane è tra le mie foodtherapy preferita!!! Ma come tuo marito non ama i formaggi!! Non è possibile !!:-) ti consiglio quindi di approfittare di un suo viaggio di lavoro per poterti godere questo pane ...merita!! Eh si, questo paul non è malaccio...baciiiii

      Elimina
  18. sono senza parole... la roby sembra che niente fa e invece....!!!
    mai, dico mai nella vita riuscirei a fare una cosa così! la prossima volta che ci vediamo, me ne porti un pezzetto??
    bacio grande <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta che ci vedremo ti porterò una margherita intera...ah ah ah ...baci cara cri

      Elimina