mercoledì 29 maggio 2013

CHOCOLATE, MARSHMALLOW BROWN SUGAR FUDGE, A PROPOSITO DI GOLA E CIOCCOLATO...

fudge 3

Il fudge è un dolce tipicamente anglosassone ed in particolar modo, direi, americano, che contiene una considerevole quantità in particolare di zuccheri, cosa che ne fa un prodotto decisamente energetico.
Ci sono moltissimi tipi di fudge, con tantissime varianti anche per quel che riguarda il sapore; una storiella, divertente e un po’ … poco chic :-), sostiene che il primo fudge si sia creato quasi da se, a causa di un pasticcio con un lotto di caramels, immagino siano state tipo mou, o toffee, o simili e che il nome verrebbe proprio dall'esclamazione “Oh, fudge!” di chi del pasticcio si accorse per primo.
Del fudge contente cioccolato invece, si legge per la prima volta in una lettera scritta nel 1886 da una giovane studentessa del Collegio Vassar, nello stato di New York, che racconta ad un’amica, che una sua conoscente di Baltimora, ha preparato del fudge e lo ha venduto per ben 40 centesimi al chilo. Così lei, avendo ottenuto la ricetta, ne aveva preparati 14 chili per la sua laurea! Il dolcetto ottenne un grandissimo successo e divenne così celebre, che una delle sue più conosciute versioni ancora oggi porta il nome del Vassar College.
Preparare un fudge in modo classico, però, richiede molta attenzione alla cottura, alla temperatura e alla lavorazione dell’impasto. La nostra Lorraine ha utilizzato, per rendere più semplice il procedimento, i marshmallows (alternativa comune insieme allo sciroppo di mais, allo sciroppo d’acero e il latte condensato zuccherato) per creare una crema morbida e densa che non necessita l’aiuto di strumenti di precisione, in particolare il termometro e che assicura un risultato perfetto.
In effetti la preparazione così è veramente veloce e di sicura riuscita.
Il risultato è quello che vedete qui sotto.

http://www.thenibble.com/reviews/main/candy/old/history-of-fudge.asp 
https://en.wikipedia.org/wiki/Caramel


Chocolate, marshmallow brown sugar fudge

fudge

Ingredienti
Olio per ungere la teglia
70 gr burro
300 gr di zucchero di canna
120 gr latte condensato
220 gr di piccoli marshmallow
300 gr di cioccolato al latte
75 gr di cioccolato fondente al 60% per cento

latte condensato e fudge

Ungete la teglia e poi ricopritela con un foglio di carta da forno, assicurandovi che la carta fuoriesca dai bordi per facilitare l'estrazione del fudge una volta pronto.
Mettete il burro, il latte condensato, lo zucchero e i marshmallow in un pentolino a fuoco basso e fate fondere delicatamente. Appena  lo zucchero si è sciolto completamente, alzate il calore e fate sobbollire per 5/6 minuti. Togliete la casseruola dal fuoco e aggiungete il cioccolato spezzettato. Lasciate  riposare il composto per un minuto e poi mescolate bene finché tutto è completamente sciolto e amalgamato. Versate il fudge nella teglia preparata e lasciate riposare per un paio d'ore. Quando è sodo, ritagliatelo in 25 quadretti e servite. Avrete bisogno di una teglia quadrata 20 × 20.


fudge 1

La ricetta è molto semplice e ben spiegata. Il fudge è piuttosto dolce, ma a mia figlia piccola, una golosa di prima grandezza, è piaciuto molto: una merenda perfetta per recuperare energia e buon umore a metà di una faticosa mattina a scuola!
Per mitigare un po' l'eccesso di dolcezza io ho però utilizzato esclusivamente un cioccolato fondente al 60% di cacao, invece di quello al latte : la consistenza era ugualmente perfetta.
Direi quindi che anche per questa ricetta la nostra modella-chef è PROMOSSA
Buona giornata a tutti
Dani

19 commenti:

  1. Non immaginavo questa storia dietro il fudge al cioccolato...comunque sia mi piace molto questa versione che non comprende termometri e attenzioni particolari: una furbata come piace a me ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha lo sai Stefi, non riesco a resistere a un pezzettino di storia :-)))))
      Hai ragione sono una furbata da porca figura per citare Ale :-)))) , ma sono proprio buoni ...

      Elimina
  2. Adoro il fudge!!! Ho stazionato qui dentro per alcuni giorni http://ptownfudge.com/directory.html - Mi attira la ricetta mi i Marshmallow mi fanno senso/orrore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veramente io non li avevo mai presi in considerazione finchè, qualche estate fa in montagna Bibì e Bibò con loro amici se ne sono prese alcune confezioni da abbrustolirsi sul fuoco del nostro picnic sul fiume... Da allora, confesso , ogni tanto una confezione passa il veto dei dolci bustati in genere ed entra in casa.... e già che c'erano , why not? Bibì e Bibò se li sono spazzolati anche sotto forma di fudge :-)))) Ora vado a vedere dove vagolavi, golosastra :-))))))))))))))

      Elimina
    2. E poi non sono così tremendi...è meringa cotta, in pratica, e nemmeno difficili da fare in casa se proprio quelli comprati non piacciono :-)

      Elimina
  3. Mi sembra un metodo molto efficace e semplice per preparare il fudge (che io non ho mai fatto prorpio per paura di non riuscire) e se dovessi cimentarmi in futuro terrei presente questa ricetta della Pascale, che mi sembra non sbagliare un colpo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra una giovane donna piuttosto capace: sceglie ricette molto semplici e le spiega bene.... Se vuoi qualcosa di dolce e veloce da fare e che ti faccia ben figurare con gli amanti del cioccolato (al latte però, perchè per chi ama il fondente sono troppo dolci), questa è la tua ricetta !
      Un bacione, Mari

      Elimina
  4. Delicious!!! Niente altro da dire. Grande Lorraine!

    RispondiElimina
  5. ricetta moooolto americana! condivido! non ho mai fatto il fudge e non conoscevo nemmeno la storia : ti ringrazio per questo tuo "plus" alla ricetta. potrei cimentarmi perchè vivrei di dolci, di cioccolato e credo fermamente nel potere della cake therapy...:-) complimenti daniela! e un grazie alla lorraine per questa ricetta "furba" come dice la nostra amica araba ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o yesssssssssssssss, very American! Neppure io li avevo mai preparati, però pur non essendo pazza per il cioccolato, questi meritano un assaggio, specie per gli amanti del dolce :-))
      Un super bacio e... viva la cake therapy.... sfortunatamente sono anch'io una sostenitrice :-))))

      Elimina
  6. Le tue note storiche sono sempre interessanti! Credo che proverei la versione "alleggerita", perché non amo i dolci troppo dolci, però sono curiosa...
    Brava Dani e brava Lorraine :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si , sono veramente dolci, per questo li ho interpretati più tipo merenda da scuola o durante lo studio: ti danno certamente una bella carica !
      Grazie Ale... un bacio

      Elimina
  7. sono una bomba non solo nel senso calorico ma anche nel senso positivo cioè buoni, golosi, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione, sono una bomba in tutti i sensi :-))) Buona giornata anche a te!

      Elimina
  8. Il fudge mi piace da matti. Mi piace la consistenza scioglievole e l'incredibile versatilità nei sapori. L'unico problema e ' che non e' piu così facile trovare marshmallow completamente bianchi, senza aromi di fragola o simili che secondo me alterano il gusto finale. Pero' l'uso di questa base di partenza e' una genialata? E brava la Lorraine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dovessi dirti la verità io ne avevo prese due confezioni , una per me adatta allo scopo e l'altra con metà bastoncino alla fragola per le ragazze... dovessi dirti che, assaggiando, ho riscontrato tutta questa differenza ....... :-)))))) mentirei !
      Comunque si, scorciatoia eccellente la sua!
      Baci bella ragazza

      Elimina
  9. mmmm...troppo accattivante........me lo segno!!!

    RispondiElimina
  10. Oh fudge, I like it!!! :-D
    Grazie Dani!!!

    RispondiElimina